Il concerto di Natale interculturale. E in chiesa intonano "Bella ciao"

Polemiche per il concerto natalizio in una parrocchia a Bologna. In chiesa il coro intona "Bella Ciao"

Prima il coro dei bimbi sulle note natalizie, poi "bella ciao" e le reprimende per "la limitazione della libertà" che stiamo vivendo "in questo momento storico". Potrebbe sembrare tutto normale, se ci trovassimo alla festa di Natale del circolo del Pd o in una vecchia casa del popolo. E invece si tratta di una normale domenica pomeriggio di dicembre nella parrocchia di Santa Teresa del Bambin Gesù a Bologna. Due bandiere della pace a sinistra, l'immagine della vergine a destra, il crocifisso al centro. Un gruppo di cantori degli adulti intona (in chiesa) l'inno dei partigiani quando (forse) ci si attenderebbe solo un normale "Tu scendi dalle stelle". E tutti applaudono.

Se ci fosse stato don Camillo di Giovannino Guareschi, a concerto concluso avrebbe chiesto al crocifisso cos'ha provato nel trovarsi alle spalle di un coro che ha voluto infilare "Bella ciao" nella scaletta natalizia. "Gesù, lo vedete fin dove siamo arrivati? - diceva don Camillo in uno dei celebri film all'elezione di Peppone a sindaco - io le dico che un giorno verranno fin qui dentro e ci pesteranno sotto i piedi". Forse oggi ci siamo davvero arrivati.

Ieri sera nella parrocchia bolognese del quartiere Savena era in programma un "concerto corale" per il "Natale più interculturale che ci sia". E già il manifesto lasciava intendere (forse) il tono dell'evento. A scaldare le corte vocali erano presenti il "Mikrokosmos" (coro multietnico di Bologna), il "Coro ad Maiora: la bottega della voce", il "coro giovanile Bassi&co." e il "Mikrokosmos dei piccoli". Direttore della serata: Michele Napolitano.

"Sembrava tutto normale - racconta al Giornale.it una ragazza presente alla serata - prima ho sentito cantare i bimbi canzoni natalizie, poi è stato il turno degli adulti". Ad un certo punto la "sorpresa". "I coristi hanno intonato 'Bella ciao' - continua la testimone - e non mi sembra faccia proprio parte del repertorio di Natale".

Il video della performance partigiana (guarda qui) sta scatenando le più svariate reazioni. "Sono rimasta sconvolta e sconcertata - aggiunge la ragazza - È pazzesco che in chiesa si mettano a cantare quelle canzoni". Non solo. Perché a quanto pare "il maestro del coro" dopo aver "parlato dei partigiani" avrebbe anche "utilizzato una allusione chiarissima: non ha citato l'attuale governo, ma ha detto che ci troviamo in un momento storico dove si sta verificando una limitazione di libertà". Il tutto con il Santissimo Sacramento poco distante.

Esplode immediata la polemica politica. "I parroci 'rossi' non sono certo una novità - attacca Umberto Bosco, consigliere comunale della Lega - ma, da quando Salvini ha compromesso gli interessi economici e ideologici di chi operava nell'accoglienza indiscriminata, le cooperative rosse e quelle bianche hanno rinforzato il sodalizio contro il governo in carica. In questo modo pensano di allontanare l'elettorato cattolico della Lega ma resteranno nuovamente delusi".

Per l'onorevole Galeazzo Bignami si tratta di "uno schifo" in una città dove sempre più "Dio ti vede e Stalin ti sente": "Non starò qui a ricordare le decine di preti ammazzati da partigiani che intonavano quella stessa canzone - dice al Giornale.it - Non starò nemmeno a discutere sul significato politico di quella canzone. Ma ritengo inaccettabile che un canto di guerra e divisivo, connotato evidentemente e notoriamente da un significato politico, non dovrebbe essere ascoltato in quel contesto e in questo momento".

Non è chiaro se parroco di Santa Teresa fosse a conoscenza della scaletta o se abbia solo messo a disposizione la chiesa (abbiamo telefonato alla parrocchia, ma il don non era disponibile e siamo in attesa di essere ricontattati). Resta però l'inequivocabile video. E quel canto che stona col crocifisso costretto suo malgrado ad ascoltare.

Commenti
Ritratto di Leon2015

Leon2015

Lun, 17/12/2018 - 11:05

Male, la gente presente doveva protestare focosamente, ma tutti zitti e codardi.

maxxena

Lun, 17/12/2018 - 11:13

superato ogni limite di buon senso.

Ritratto di mircea69

mircea69

Lun, 17/12/2018 - 11:15

Passi per la canzonetta partigiana, ma le bandiere arcobaleno sono un simbolo LGBT, un simbolo di promisquità e depravazione sessuale che in un luogo sacro non deve assolutamente entrare.

rudyger

Lun, 17/12/2018 - 11:15

BASTA ! MI FACCIO MUSSULMANO !

ulio1974

Lun, 17/12/2018 - 11:15

sono comunista, Bella Ciao i miei figli (ancora bambini) la conoscono a memoria: ma guai se dovessi sentirla in Chiesa e, per di più, per Natale! Il Natale è soprattutto la festa dei bambini, lasciamoli fuori da questo gioco al massacro demenziale!!

DRAGONI

Lun, 17/12/2018 - 11:16

E IL PAPA TACE.FORSE PREFERIREBBE CHE SI CANTASSE LA CANZONE DEL SUO CONNAZIONALE "Che Guevara"!!

ginobernard

Lun, 17/12/2018 - 11:17

bah ... alla fine gli italiani decideranno il loro futuro. Ed in fondo avranno quello che si meritano, come sempre.

rudyger

Lun, 17/12/2018 - 11:18

FATEGLIELO SAPERE AL PAPA CHE FARA' CANTARE BELLA CIAO ANCHE IN S. PIETRO.

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 17/12/2018 - 11:18

EFFETTIVAMENTE UN NATALE INTER-CUL-TURALE PER LA GIOIA dei tantissimi pdioti,sinistroidi,cessi sociali con il..vizietto !!

Ritratto di akamai66

akamai66

Lun, 17/12/2018 - 11:18

Ormai anche se sei credente devi rassegnarti a fare a meno di certe chiese. Mi da già fastidio quando per sbaglio mi capita di ascoltare certi personaggi televisivi figurarsi i preti comunisti!

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 17/12/2018 - 11:19

Esiste un rimedio molto semplice a queste situazioni surreali: abbandonare la chiesa in massa alle prime note resistenziali. Consentendo agli "originaloni" di cantarsela e suonarsela da soli.

Rossana Rossi

Lun, 17/12/2018 - 11:19

E' un vero schifo, d'altra parte con un papa come quello attuale non c'è da meravigliarsi. Questo vergognoso catto-comunismo andrebbe debellato alla radice proibendo di infilare la politica rossa specialmente nelle scuole dove tentano di fare il lavaggio del cervello agli scolari per portarli dalla loro vergognosa parte........

zingozongo

Lun, 17/12/2018 - 11:21

questi preti se avessero letto i vangeli saprebbero che gesu non voleva far politica, una volta lo volevano fare re dei giudei ma lui scappo via " ilmio regno non fa parte di questo mondo" giovanni 18:36

manfredog

Lun, 17/12/2018 - 11:22

...ma questo prete lo sa, per caso, quanti preti e cattolici (magari veri partigiani) sono stati trucidati dai partigiani di "Bella ciao" durante la guerra civile..!? Questi qui non si rendono nemmeno conto che sono arrivati al delirio, e, del resto, come potrebbero!? mg.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 17/12/2018 - 11:23

bisogna tenere separati politica e religione ! date a cesare quello che è di cesaree a Dio quello che è di Dio ! cosa succederebbe, tra l'altro, se un domani fosse consentito ai fascisti di cantare faccetta nera in chiesa? :-) allora siate coerenti bestie comuniste !

roberto.morici

Lun, 17/12/2018 - 11:24

Forse il "Bella ciao" è stato intonato in memoria della tredicenne Ghersi, stuprata e seviziata da un manipolo di valorosi partigiani fascisti rossi?

baio57

Lun, 17/12/2018 - 11:28

Scommetto che nel presepe c'erano due San GiuseppI ed i Village People al posto dei Re Magi.

antonioarezzo

Lun, 17/12/2018 - 11:28

che schifo. non c'è altro da aggiungere

Nick2

Lun, 17/12/2018 - 11:29

Bella Ciao non fa forse parte della nostra cultura? Della nostra tradizione? Oppure a voi interessano le tradizioni a targhe alterne? Che vi piaccia o meno, la nostra democrazia e la nostra Costituzione sono basate sull’antifascismo. E tutti i parlamentari che si scandalizzano hanno GIURATO (ma che senso può avere giurare ai giorni nostri?) sulla Costituzione antifascista. Adesso avete al governo il vostro capitano, il neofascista felpato. Che cambi la Costituzione e che proclami l’antifascismo reato!

routier

Lun, 17/12/2018 - 11:29

Il taglio dei 35 euro giornalieri comincia a far male. Nella rossa Bologna, codesto "cattolicesimo" rientra nella normalità. Premesso che ognuno è libero di praticare la religione che vuole, non è tuttavia libero di darle un nome che non le compete. Spero solo che i Veri Cristiani disertino codesta parrocchia.

carpa1

Lun, 17/12/2018 - 11:34

Direttore della serata certo Michele Napolitano. Un nome, una garanzia. Non è che i cattolici non esistono più; si sono solo defilati per vergogna di essere identificati con questi ipocriti. Il tempo è galantuomo e non mancherà molto che questa bolla di ipocrisia scoppierà come tutte le mode che hanno le loro fondamenta sulla falsità (sorgeranno molti falsi profeti .....)

amedeov

Lun, 17/12/2018 - 11:36

Se ci fossero dei veri italiani,avrebbero abbandonato in massa la chiesa

jaguar

Lun, 17/12/2018 - 11:36

Ma i coraggiosi fedeli presenti perché non hanno reagito? Però bisogna dire che si parla di una chiesa bolognese, per cui.....

Ritratto di navajo

navajo

Lun, 17/12/2018 - 11:38

Fuori l'ideologia e la politica dalle Chiese!!! e il parroco che ha permesso tale idolatria sia inviato per 30 anni in un convento di clausura!!

dare 54

Lun, 17/12/2018 - 11:39

DA WIKIPEDIA: "Il libro "Storia dei preti uccisi dai partigiani" è una ricostruzione di 129 omicidi avvenuti tra il 1944 ed il 1947 e che si possono storicamente inquadrare nella cosiddetta strage dei preti. L'autore Roberto Beretta è un giornalista di Avvenire specializzato in temi religiosi ...". Altro che cantare "bella ciao" in Chiesa. Gente senza memoria né vergogna!

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 17/12/2018 - 11:46

Con questo papa stiamo toccando il fondo,la religione cattolica sparirà se al prossimo conclave eleggeranno un altro francesco.

ginobernard

Lun, 17/12/2018 - 11:47

"Passi per la canzonetta partigiana, ma le bandiere arcobaleno sono un simbolo LGBT, un simbolo di promisquità e depravazione sessuale che in un luogo sacro non deve assolutamente entrare" non mi pare che Cristo fosse molto critico sugli atteggiamenti sessuali. Forse avrebbe avuto qualcosa da dire sull'adulterio ... ma perdonava molto. Forse troppo. E guardate che fine che ha fatto ... poveraccio. Troppo buono.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Lun, 17/12/2018 - 11:48

Questi sono oltre la provocazione, vogliono lo scontro.

ginobernard

Lun, 17/12/2018 - 11:51

"Ma i coraggiosi fedeli presenti perché non hanno reagito?" coraggiosi ? ma se gli stessi preti li chiamano le nostre pecorelle smarrite ... adesso la pecora avrà tante buone qualità ... ma il coraggio. A meno che non le droghi con anfetamine ... allora diventano bestie.

Nick2

Lun, 17/12/2018 - 11:53

Giuseppe De Lorenzo, io non sono un appassionato di Don Camillo, ma recentemente (e casualmente) mi è capitato di vedere uno spezzone di uno di questi film (non so quale). Don Camillo era stremato dallo sciopero della fame che aveva iniziato da alcuni giorni e Peppone, preoccupato per condizioni fisiche del suo nemico-amico, per confortarlo e per convincerlo a mangiare, gli ricordava i momenti più significativi della loro vita. Fra questi, la comune lotta al fascismo. Perché don Camillo, come Guareschi, prima di essere di destra, anarchico e anticomunista, era ANTIFASCISTA! Il governo gialloverde coadiuvato dai giornalisti loro camerieri sta cercando di ribaltare completamente la frittata e di considerare il male assoluto l’antifascismo. Mi sembra un’operazione un po’ pericolosa…

Ritratto di Tutankhamon

Tutankhamon

Lun, 17/12/2018 - 11:54

Da denunciare per abuso di illegittima idiozia.

Scirocco

Lun, 17/12/2018 - 11:55

Sono queste azioni che stanno allontanando i veri cattolici dalle Chiese. Il clero a partire dal Papa fino ad arrivare all'ultimo pretonzolo di campagna non dovrebbe fare politica. La prova lampante dei continui errori della Chiesa è Piazza San Pietro la domenica quando Bergoglio si affaccia dalla finestra:i presenti sono veramente pochini. Basta prendere una foto di quando c'era Papa Giovanni XXIII ed una foto di oggi per vedere la differenza. Speriamo che questo papato finisca e che venga un nuovo e vero Papa.

Ritratto di pao58

pao58

Lun, 17/12/2018 - 11:58

La presenza in Italia della chiesa cattolica e della sua sede mondiale è sempre stata una ferita aperta e sanguinante per il comunismo, argine ultimo a difendere la conquista del suolo patrio... Non a caso durante la guerra civile i partigiani più violenti e sanguinari hanno ammazzato sacerdoti a più non posso come contributo alla "liberazione" e all'indottrinamento della nuova via. Pensate con quanta soddisfazione possono vedere oggi il vecchio baluardo che si sgretola da solo e permette con compiaciuta indifferenza simili porcate su suolo consacrato: Don Camillo ha smesso di difendere la Chiesa brandendo il crocifisso a mo' di spada e noi, vigliacchi della peggior specie, abbassiamo gli occhi e borbottiamo. Lasciate che i bambini vadano a loro, il futuro si sta delineando...

Ritratto di MANGIOBAMBINI

MANGIOBAMBINI

Lun, 17/12/2018 - 11:59

Bella ciao nasce da una ballata francese del 500, è cantata in tutto il mondo e con il tempo ha assunto, da noi, i valori della libertà. Cantarla in una chiesa, in un momento così delicato e difficile per le libertà individuali di noi tutti è un atto coraggioso e provocatorio che non mi sento di biasimare. Chi dovrebbe lottare per la libertà se non i cattolici?

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Lun, 17/12/2018 - 12:00

A Natale si celebra solo la nascita di Gesù, infatti lo dice la parola stessa, Natale. da nascita, ogni altra interpretazione è solo fuorviante.

Ritratto di Flex

Flex

Lun, 17/12/2018 - 12:01

Che schifo, hanno toccato il fondo.

Ritratto di falso96

falso96

Lun, 17/12/2018 - 12:05

Quando una religione fa politica, agli occhi del Signore viene vista come una PROSTITUTA, la famosa frase "Nessuno può servire due padroni, perché o odierà l'uno e amerà l'altro, oppure si affezionerà all'uno e disprezzerà l'altro. Non potete servire Dio e la ricchezza."(la politica in questo caso).

Ritratto di marione1944

marione1944

Lun, 17/12/2018 - 12:06

Me ne sono andato da Bologna anni fa e adesso so il perché. Schifato da questi compagni. Ringraziamo che ha messo al bando tutto ciò che richiama il fascismo ma ha aumentato tutto ciò che richiama altri fascisti di altro colore. Buffoni.

Ritratto di Nitrogeno

Nitrogeno

Lun, 17/12/2018 - 12:07

I "Partigiani"? Ma de ché!? Di Parroci, Vescovi e Monsignori: tutti "Partigiani", di parte. Pure Bergoglio è "partigiano", uno di parte? Ormai è accertato, il "Papa Nero" è di quella parte. La più becera, blasfema e assassina di quella residuale Sinistra, "imbiancata" esattamente come un sepolcro. "Partigiani"? Meglio BUFFONI.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Lun, 17/12/2018 - 12:09

E figurati un po' se non spuntava Nick2 che è andato a spulciare con il lanternino qualcosa che andasse contro di noi e del normale. Cioè vedere che c'è qualcosa fuori posto no eh? Per lui è tutto nella norma che si cambi la cultura religiosa natalizia mischiandola con cose che non centrano una piva. Ma una volta, dico, una volta, ripeto, che sia una volta, puoi lasciare perdere queste difese? Non chiediamo altro!Non ci puoi far credere che 2+2 = 5, scordatelo.

Alessio2012

Lun, 17/12/2018 - 12:09

INUTILI ARRABBIARSI... GLI ITALIANI SONO TUTTI COMUNISTI.

marcs

Lun, 17/12/2018 - 12:09

Quello che non sa le cose si trova sempre: oggi è mircea69, che forse non sa che la bandiera arcobaleno è simbolo di pace e libertà, che andando a ben vedere è quello che chiedono tutti, ma proprio tutti.

Ritratto di marione1944

marione1944

Lun, 17/12/2018 - 12:11

akamai66 11.18: sono anni che non vado più in chiesa salvo rare occasioni e so che il mio Dio mi sente anche senza essere in mezzo a dei burattinai vestiti di bianco (1) o di nero.

steluc

Lun, 17/12/2018 - 12:11

I preti accoppati dalle legioni rosse ( era più facile che con i tedeschi , quelli erano tosti) si staranno rivoltando nella tomba.

effecal

Lun, 17/12/2018 - 12:11

questo è natale cattocomunista politicamente corretto e radical chic avranno urlato la loro gioia ed intonato cori in favore dell'aborto con i pugnetti in alto

Gianni11

Lun, 17/12/2018 - 12:12

Schifosi comunisti nemici della Patria, preti compresi.

Ritratto di marione1944

marione1944

Lun, 17/12/2018 - 12:15

Nick2: come al solito il suo commento è idiota. Se si cambiasse la costituzione mettendo ANCHE il comunismo alla gogna lei cosa direbbe?

Tutumnus

Lun, 17/12/2018 - 12:16

Ma il Papa è al corrente di ciò che sta succedendo nella Chiesa? La sinistra assassina ha messo piede anche in Vaticano .......!!!!!

marcs

Lun, 17/12/2018 - 12:17

Ma forse no, roberto.morici. Lei che mi dice di Sant'Anna di Stazzema, di Marzabotto e via discorrendo. La morte della bimba di cui lei parla è senz'altro da condannare e teribile, e io, comunista, la trovo una vergogna e mi vergogno, ma lei chieda scusa per le stragi di bimbi, non uno ma centonaioa, da parte dei tedeschi e dei suoi amici fascisti.

Ritratto di navajo

navajo

Lun, 17/12/2018 - 12:17

Dare 54, per non parlare delle migliaia di sacerdoti e suore trucidati dai komunisti spagnoli durante la guerra civile.

Ritratto di marione1944

marione1944

Lun, 17/12/2018 - 12:19

dare 54: giusto, ma ricordiamoci che per i sinistri la vergogna è una parola che non esiste nel loro vocabolario e per la memoria loro si ricordano solo ciò che a loro va bene.

VittorioMar

Lun, 17/12/2018 - 12:19

..un altro PRETE (?) che ha SFRATTATO CRISTO !. ma i "FEDELI" vanno ancora nella SEZIONE POLITICA DEL PD ...una volta chiamata "CHIESA" ??...

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Lun, 17/12/2018 - 12:20

Chissà se parlando di lotte partigiane il maestro avrà menzionato le foibe ? Per completezza ed evitare che i bambini vedano solo un lato della medaglia. Se ciò fosse avvenuto ,con il beneplacido della Chiesa, bè sarebbe una grave scorrettezza.

Holmert

Lun, 17/12/2018 - 12:23

In epoca non tanto remota, tanti preti che facevano politica ed omelie di sinistra anche se velatamente, venivano rampognati dai vescovi e magari costretti a spretarsi,se volevano fare politica. Ricordate quel prete che dimostrava insieme ai centri sociali? Ebbene fu costretto a lasciare la tonaca. Ora vi sono preti tossicomani, pedofili,gay,pro centri sociali e pro immigrazione della feccia internazionale... Tutti al loro posto, impuniti. Non potrebbe essere diversamente con un papa del genere, il più triste papato, dai tempi del medio evo. A tutto pensa fuorché a predicare Cristo. Ed intanto in chiesa si canta bella ciaio, come ai tempi delle brigate rosse partigiane.

anfo

Lun, 17/12/2018 - 12:23

I compagnucoli trinariciuti rosicatori non sanno più che pesci pigliare! Cosa c'entra quella canzone con il Natale?

alberto_his

Lun, 17/12/2018 - 12:24

@do-ut-des: scontro con preti e suore?

maurizio50

Lun, 17/12/2018 - 12:24

Soltanto in Italia abbiamo mentecatti sottosviluppati quali sono gli autori della "cantata partigiana" in Chiesa. Ma che dire del prete che certo lo ha consentito?? Anche lui un mentecatto?? Di più!!!!!!!

little hawks

Lun, 17/12/2018 - 12:25

Bisogna fare chiarezza. La guerra partigiana è stata una guerra civile di ancora non si vuole raccontare la verità. Le bandiere LGBT rappresentano un peccato che offende il Signore anche se sono simbolo di un comportamento, per la legge degli uomini, lecito. In chiesa possono entrare tutti, anche i miscredenti, anche gli assassini, anche i peccatori incalliti, ma che il prete dimostri di essere dalla loro parte mi pare indegno dell'abito talare.

Stormy

Lun, 17/12/2018 - 12:25

Tra un pò canteranno le "osterie", la n° 20 inclusa.

Ogliastra67

Lun, 17/12/2018 - 12:25

Che vergogna...che vergogna...Papa Franci fatti sentire, questo porta la gente ad allontanarsi sempre più dalla chiesa e porta la chiesa ad essere sempre più musulmana...Nostradamus ha predetto e questo è un pericoloso segnale....qui non centra nulla l'accoglienza...probabilmente ci sono gli interessi legati ai famosi 35 euro al giorno che non arrivano più.. povera chiesa!!!

timba

Lun, 17/12/2018 - 12:25

Nick2. Bella Ciao non fa parte nè della mia cultura, tantomeno di quella cattolica. Comunque, a parte questo, dato che il comunismo (ed i partigiani comunisti) ha sempre perseguito la religione uccidendo/deportando decine e decine di preti, sarebbe meglio tenerlo fuori dai canti natalizi. Oppure, se è giusto quanto sostieni tu, visto che si parla di cosa è sempre stato parte della nostra cultura, occorre licenziare subito quell'insegnante che ha preteso di togliere la parola "Gesù" dai canti di Natale, a quello che ha eliminato il presepe. E visto che sostieni le tradizioni, io ti appoggio e dico : fuori dalle palle tutti i buonisti della domenica che ne fanno carne da macello per non urtare l'immigrato di turno.

Savoiardo

Lun, 17/12/2018 - 12:27

"Mort aux cons" " Vaste programme,monsieur" rispondeva il grande gen. De Gaulles

elalca

Lun, 17/12/2018 - 12:27

nick2: ma che droga usa lei?

leopino

Lun, 17/12/2018 - 12:27

Gli unici rossi ormai rimasti in Italia sono alcuni preti e quasi tutti i magistrati, irriducibili campioni d'un'etica distorta ed antiquata.

steacanessa

Lun, 17/12/2018 - 12:28

Vergogna catto/comunista.

Ritratto di r.peddis

r.peddis

Lun, 17/12/2018 - 12:29

chiesa ormai insulsa e inconcludente

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Lun, 17/12/2018 - 12:30

VERGOGNATEVI BUFFONI.

Ritratto di Zizzigo

Zizzigo

Lun, 17/12/2018 - 12:30

E con questo la chiesa con me ha chiuso. Ma io, contrariamente ai vari sconsacrati, rimango Cristiano. La religione e la politica dovrebbero vivere vite separate.

timba

Lun, 17/12/2018 - 12:31

Marcs. Le stragi sono sempre orrende. Quelle dei partigiani, quelle dei fascisti ma non dimenticare.. i Gulag, i Logai, i Campi della Morte e le carestie causate da quei premi nobel per la page che corrispondono al nome di Lenin, Stalin, Mao e Pol Pot che, ahimè, sul pallottoliere dei morti (bambini inclusi) non hanno avuto rivali nella storia.

Stormy

Lun, 17/12/2018 - 12:33

L'anno prossimo aspettiamoci il prete vestito come Frank-N-Furter in Rocky Horror Picture Show......almeno ci sarà della bella musica.

Reip

Lun, 17/12/2018 - 12:36

Roba da pazzi! E cosa significa? Che senso ha se non quello di essere una provocazione..

Ritratto di Lp700

Lp700

Lun, 17/12/2018 - 12:41

ulio1974: se quelo che hai detto e vero sul tuo status le mie più sentite condoglianze

Ritratto di moshe

moshe

Lun, 17/12/2018 - 12:41

Questi beceri ed ignoranti komunisti stanno facendo precipitare l'Italia in un pozzo senza fine, sono di un'ignoranza senza limiti e dimostrano ogni giorno di più di odiare il proprio paese !!! Anche l'ignoranza del prete ad accettare una situazione simile dimostra una volta di più a cosa si è ridotta la chiesa, un ricettacolo di depravati !!!

Ritratto di marione1944

marione1944

Lun, 17/12/2018 - 12:41

Nick2 11.53: come si dice, più la rimescoli e più puzza. Rimescoli pure ma la sostanza non cambia. Il fascismo come il comunismo fanno parte della storia e non potete cambiarla, mai. Pensi solo cosa ha fatto il migliore (?) per i soldati italiani in Russia, nulla. Poi sinceramente le dico una cosa, meglio un fascista convinto che un fascista falso diventato comunista non per ideologia ma per convenienza, e ne conosco di tutte due e tipi. Buone feste, anche se canta bella ciao o faccetta nera.

Triatec

Lun, 17/12/2018 - 12:45

Anche noi una mattina ci siam svegliati e, grazie agli affari del PD , abbiamo trovato gli invasor. Per fortuna oggi abbiamo chi vuol combattere questa invasione. La Chiesa? Seguendo le orme del PD sta precipitando. Alleluia, alleluia, alleluia, alleluia Alleluia, alleluia, alleluia.

TRUPY64

Lun, 17/12/2018 - 12:48

MA QUESTI SONO RIMASTI AL " BELLA CIAO " AI PARTIGIANI . STANNO FACENDO UN DOWNGRADE SOCIAL POPOLARE - STORICO E IRRITUALE. IRRISPETTOSI DI UN LUOGO SACRO. L'ANACRONISTICO E INUTILE TONO NOSTALGICO DI UN MONDO CHE NON ESISTE PIU' LI PORTERA' ALLA TOTALE CANCELLAZIONE PER LORO STESSA MANO.

GioZ

Lun, 17/12/2018 - 12:49

Se la Chiesa continua così che non vengano poi a lamentarsi della crisi delle vocazioni.

carlottacharlie

Lun, 17/12/2018 - 12:59

Deficienti sempre. I comunisti che non perdono il vizio e quelli che non si ribellano al lavaggio del cervello.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Lun, 17/12/2018 - 13:02

una volta si cantava...tu scendi dalle stelle...bianco Natal, pargol divin...adesso si sentono le schifezze dei comunisti grazie al papa comunista e ai suoi seguaci schifosi.

Santippe

Lun, 17/12/2018 - 13:09

Quanta bella propaganda "corale"(e gratuita)a favore di Salvini!

uberalles

Lun, 17/12/2018 - 13:11

Bene, rispondiamo con Faccetta Nera! E' un canto di pace che prevede l'accoglienza della ragazza africana a Roma, mi sembra che non stoni in questo ambiente...

Ritratto di falso96

falso96

Lun, 17/12/2018 - 13:14

Nick2: Se il prete avesse fatto cantare Faccetta Nera Lei cosa avrebbe pensato? Tutto regolare? Il prete avrebbe diviso i fedeli, invece di riunirli. Quello che ha fatto questo prete "amando l'uno e odiando l'altro". Capisco la politica, non capisco il prete che divide anziché abbassare i toni e riunire il gregge.

vigpi

Lun, 17/12/2018 - 13:15

Che poi, ad essere precisi i partigiani si sono fatti il mazzo per mandare via 4 tedeschi e adesso i loro nipotini vogliono far venire in italia qualche milionata di extracomunitari. MAH!!!!

edoardo11

Lun, 17/12/2018 - 13:17

Quando è che Gesù ha disquisito di politica? .

anna.53

Lun, 17/12/2018 - 13:25

" La carità è paziente, è benigna la carità; la carità non invidia, non si vanta, non si gonfia, non manca di rispetto, non cerca il proprio interesse, non si adira, non tiene conto del male ricevuto, ma si compiace della verità; tutto tollera, tutto crede, tutto spera, tutto sopporta." (1^ ai corinzi - 13 ) solo rileggendo questo brano che parla del vero Gesù, riesco a ingoiare il boccone degli allegri e ignari canti natalizi . Da laicissima credente , respingo l'ignorare da parte dei loro discendenti nella cura delle "pecore" i molti preti ( e non solo , anche centinaia poveri innocenti , e solo per odio ideologico!) uccisi dopo il '45 appunto nell'Emilia (prima nera e poi rossa) e non solo.

TitoPullo

Lun, 17/12/2018 - 13:31

KOMUNISTI E KATTOKOMUNISTI AVETE ROTTO!!!BASTAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA !!!

frabelli1

Lun, 17/12/2018 - 13:43

Per questi che cantano "bella ciao" l'inno di Mameli è considerato ancora fascista, come negli anni Settanta

erica65

Lun, 17/12/2018 - 13:44

Vedo la gente scema

Ritratto di mircea69

mircea69

Lun, 17/12/2018 - 13:46

@marcs So benissimo cosa trovo dove svolazza la bandiera arcobaleno: ammucchiate di LGBT o "pacifisti" con la maglietta di quell'assassino del Che!

dredd

Lun, 17/12/2018 - 13:50

Ultimi rantoli di topi che non sanno dove scappare

baronemanfredri...

Lun, 17/12/2018 - 13:51

ALESSIO2012 INCOMINCIA A TOGLIERE IL SOTTOSCRITTO DALLA TUA LISTA. NON SONO MAI STATO COMUNISTA QUANDO VIVEVO IN SICILIA, FIGURIAMOCI ORA CHE VOTO LEGA. PERO' HAI RAGIONE IN FONDO GLI ITALIANI SONO TUTTI SINISTRI PERCHE' TROVANO DA SCROCCARE ANCHE LI.

Ritratto di 98NARE

98NARE

Lun, 17/12/2018 - 13:56

a fuoco quella chiesa................

marcs

Lun, 17/12/2018 - 13:56

Gentile timba, che la faziosità e la menzogna le appartengono si capisce dal fatto che i partigiani, pur avendo fatto delle vittime innocenti, appunto la bimba di cui si parlava, è più che vero, ma mai i partigiani hanno bruciato paesi e ucciso gli abitanti. Lei invece mi parla di stragi. Studi meglio la storia è non la distorca. Grazie.

Klotz1960

Lun, 17/12/2018 - 13:56

Canzonetta odiosa ed infame, a cominciare dal riferimento iniziale all' "invasor", visto che eravamo innanzitutto sotto invasione anglo-americana.

Joe Larius

Lun, 17/12/2018 - 14:06

""Padre, perdona loro perché non sanno quello che fanno"". Gesù Christo.

Nick2

Lun, 17/12/2018 - 14:08

Nel rileggere il mio precedente post mi sono accorto d'aver dato dell'anarchico a Guareschi. Naturalmente intendevo MONARCHICO

Morker83

Lun, 17/12/2018 - 14:08

In chiesa non si cantano canzoni che non c'entrino con la chiesa, punto. Detto questo si fanno troppi processi a tutto oggi. Io da bambino, e le elementari le ho finite a metà anni 90, cantavamo, per le feste natalizie, canzoni partigiane e canzoni fasciste e nessun genitore o giornale ha mai trovato la cosa scandalosa. Queste sono canzoni che fanno parte della nostra storia. Non è la canzone ad essere sbagliata e nemmeno il messaggio che lancia, ma il luogo.

Ritratto di direttoreemilio

direttoreemilio

Lun, 17/12/2018 - 14:10

Apologia di stalinismo dittatoriale.

Ritratto di bracco

bracco

Lun, 17/12/2018 - 14:17

Squallidi, quei cialtroni hanno forse dimenticato quello che hanno combinato i bravi partigiani nel famoso ma tragico TRIANGOLO ROSSO proprio in quelle zone assasinando solo per odio politico, per altro quello che li contraddistinque tutt'ora, innocenti cittadini e preti. Chi ha permesso che questo succedesse è un criminale da vomito !!

giovaneitalia

Lun, 17/12/2018 - 14:19

É una vergogna. Come fa la Chiesa a scendere a patti con i comunisti? Insomma, la Chiesa é e dovrebbe essere un posto sacro e non un palco politico. Credo che il prete di questa Chiesa sia sceso a patti con questa gente e abbia ceduto volontariamente a comizi di piazza nella casa di Dio. Vergogna...poi non lamentatevi cari prelati di perdere ogni giorno piú fedeli.

ambidestro

Lun, 17/12/2018 - 14:22

Se i comunisti mangiano i bambini, qualcuno deve cucinarli

umberto nordio

Lun, 17/12/2018 - 14:28

La prossima volta "Fischia il vento ,urla la bufera....."

adal46

Lun, 17/12/2018 - 14:28

Il cognome del direttore della serata LA DICE TUTTA....

Nick2

Lun, 17/12/2018 - 14:30

Falso96, per 70 anni Bella Ciao ha unito, non diviso gli italiani di sinistra, di centro ed anche una grossa fetta di destra contro il fascismo, contro la sopraffazione, contro la negazione dei diritti e a favore della libertà e della democrazia. Dal nick pare tu sia del 96. Probabilmente non ti rendi conto che, avere la possibilità di dire in questa ed altre sedi ciò che vuoi, di insultare liberamente governi a te non congeniali senza rischiare di essere messo in galera o addirittura eliminato fisicamente, è un privilegio di cui gode meno di un terzo dell’umanità. Ora è di moda seguire le sirene degli illiberali nazionalisti e xenofobi. Ma attenzione, per conquistare i diritti attuali, che ci hanno fatti diventare (quasi) uno stato occidentale, ci sono voluti 70 anni. Per perderli basta un giorno. E voi giovani, abituati come siete, sareste rovinati. Credimi.

Maura S.

Lun, 17/12/2018 - 14:37

NIck 2 = per quanto io non ero presente ne durante il fascismo e poco durante la comunismo di Stalin, eppure leggendo la storia di quei giorni quale sarebbe la differenza tra fascismo e comunismo. Voi comunisti dichiarati, io parlo di quelli pro/comunismo russo, quale sarebbe la differenza tra i due partiti. A quanto pare Stalin non era meglio di Mussolini. O si faceva a modo loro o si spariva dalla circolazione!!!!!!!! In quando a quella bella ciao cantata in una chiesa Cattolica, Apostolica, Romana, che disse Gesù quando gli chiesero di Cesare = date a Cesare quello che è di cesare e a Dio quello che è di DIO= per cui la chiesa è un luogo di preghiera non di politica.

yorkshire22

Lun, 17/12/2018 - 14:41

X Mangiobambini. L’unica certezza sull'origine è del 1919, in un 78 giri del fisarmonicista tzigano Mishka Ziganoff, intitolato “Klezmer-Yiddish swing music”. Il Kezmer è un genere musicale Yiddish in cui confluiscono vari elementi, tra cui la musica popolare slava o dell'Europa orientale. Appare solo nel 1947, sia come musica che come testo. Non c'è riscontro che venne cantata da nessun nucleo partigiano di qualsiasi orientamento politico, per diffondersi invece successivamente a livello internazionale. Sicuramente di non ispirazione religiosa è adatta per cortei, rimembranze, cori evocativi, ecc.

roberto.morici

Lun, 17/12/2018 - 14:47

@marcs...Lo giuro sul mio onore. Sono arrivato all'età di 86 anni e sono, da sempre, contrario ad ogni forma di fascismo. Nero o rosso che sia.

nopolcorrect

Lun, 17/12/2018 - 15:00

"Una mi son svegliato... e Pisa ciao, Siena ciao, Massa ciao e Terni ciao ciao ciao.." Deliziosa questa rivisitazione di Bella ciao da parte di Salvini. Era questa la versione da cantare in Chiesa.

Gio56

Lun, 17/12/2018 - 15:07

Ragazzi qui non si capisce più niente,questo prete fa cantare Bella ciao in chiesa,non più mtardi di qualche mese fa un'altro prete vietò all'Anpi di cantarla in chiesa perchè era discriminatoria,ho come l'impressione che nemmeno loro sanno cosa vogliono. mircea69,riquardo le bandiere arcobaleno,non nascondiamolo,sono ormai il simbolo delle lobby lgbt,visto quello che sta saltando fuori con i preti penso che sia quello il loro posto.

MarcoTor

Lun, 17/12/2018 - 15:30

Mi dispiace per la piega patetica che sta prendendo l'atto di cantare una canzone che a suo tempo ha avuto un significato importante. E il cui significato non fa che essere continuamente svilito da questo uso improprio che ne viene fatto.

Ritratto di Giano

Giano

Lun, 17/12/2018 - 15:40

2- Anche don Gallo, il rosso “prete di strada”, amico del poeta rosso Sanguineti (quello che continuava a sostenere l’odio verso la borghesia e la lotta di classe), a Genova cantava Bella ciao alla messa di Natale, agitando un drappo rosso. Che i comunisti esistano e siano una sciagura sociale è un fatto. Quello che è inconcepibile è che nessuno reagisca alla loro arroganza e prepotenza. “L'unica cosa necessaria per il trionfo del male è l'inerzia dei buoni." ( E. Burke )

marcs

Lun, 17/12/2018 - 16:08

Io sono un convinto sostenitore della giustizia sociale, caro Morici e mai sentito ho parlare di "fascismo rosso", ccomunque lei che lo ha vissuto è stato senza dubbio un ottimo balilla. Io avrei scelto la libertà e se per questo mi avessero dato del comunista , ne sarei andato orgoglioso. P.S. comunque i "partigiani fascisti rossi" sono un'iperbole molto molto forzata e altrettanto falsa. Tipico dei fascisti e molto da vigliacchi non vedere la differenza fra dittatura e libertà. Altrimenti lei nel 43 sarebbe stato con altri ragazzi della sua età a contribuire a rendere la libertà alla nostra Nazione.

routier

Lun, 17/12/2018 - 16:16

In periodo natalizio era uso cantare la meravigliosa e commovente "Adeste fideles", se poi ora si canta: bella ciao, l'Internazionale o bandiera rossa, mi interessa poco. Da Liberale convinto, lascio al cattivo gusto ampia libertà di scelta.

ostrogoto55

Lun, 17/12/2018 - 16:31

ma questi preti non hanno neanche il coraggio di vergognarsi? Lasciate stare i bambini e lasciategli il loro Natale come Dio vorrebbe. Preoccupatevi invece delle vostre schifezze di pedofilia e cercate di sostituire al più presto il devastatore della chiesa cattolica, il noto pampero

agosvac

Lun, 17/12/2018 - 16:58

Ci ho pensato e ripensato, ma non riesco a capire cosa c'entri "bella ciao" con il Santo Natale. A me sembra solo ed esclusivamente una vera vergogna che si canti in Chiesa una canzone che con la Chiesa non ha niente a che vedere. Del resto esistono , purtroppo, diversi preti che neanche ci credono più al Cristianesimo!

baio57

Lun, 17/12/2018 - 17:05

@ MANGIOBAMBINI Qualche amico commentatore ha fatto riferimento ai Gulag Russi ,ai Laogai Cinesi ed alle carestie programmate da quel brav'uomo di Stalin . Ecco in relazione a quest'ultime ti cito HolodomoR e Nazino ,cioè quanto basta per MODIFICARE QUEL TUO NICKNAME IDIOTA ,TE LO RIPETO PER L'ENNESIMA VOLTA !!

mnbvcxz

Lun, 17/12/2018 - 17:09

..... E PRETENDONO DI ANDARE IN CHIESA. VERGOGNA!!

aldoroma

Lun, 17/12/2018 - 17:14

buffoni

Ritratto di Nitrogeno

Nitrogeno

Lun, 17/12/2018 - 17:36

Mascalzoni e criminali che, cantando quella stupida canzonetta, hanno assassinato oltre 100 Sacerdoti, solo nel primo dopoguerra, oggi hanno il fottuto ardire, quello tipico dei codardi, di cantarla dentro una Chiesa? Poveri pretini della parrocchietta come si sono ridotti... D. Abbondio era un leone a confronto di queste "vestali" invertite.

Ritratto di yuriilgiuliano

yuriilgiuliano

Lun, 17/12/2018 - 17:38

mi si citi un articolo della costituzione che reciti in maniera inequivocabile che essa è antifascista, a parte la XII disposizione transitoria che effettivamente ne parla ma solo per dire che ne vieta la ricostituzione sotto tutte le sue forme. Leggete un po di storia...ma quella vera non quella che ci ha finora propinato il politcally correct .

Ritratto di Tutankhamon

Tutankhamon

Lun, 17/12/2018 - 17:43

@MANGIOBAMBINI - Lun, 17/12/2018 - 11:59- ha scritto:"Bella ciao nasce da una ballata francese del 500, è cantata in tutto il mondo..." ---- E' un'ipotesi, e nemmeno la più accreditata, e che sia canatta in tutto il mondo, mi permetta ma ne dubito. Ho parenti strettissimi in : Portogallo, Sud Africa, Brasile, Belgio, Angola e Capo Verde che non ne hanno mai sentito parlare.

Franz Canadese

Lun, 17/12/2018 - 17:48

non mi convince: mi sembra che l'arrangiamento sia particolarmente "soft", una voce maschile ma un risultato nell' insieme molto effeminato. .Non e' la Bella Ciao che sentivo cantare molti anni addietro, quando c'erano ancora i partigiani veri. Che dire: Piu' della canzone per se mi disturba questa manipolazione... ma forse e' solo una impressione sbagliata..

ilbelga

Lun, 17/12/2018 - 18:11

che schifo!!!

Gianx

Lun, 17/12/2018 - 18:44

CHE SCHIFO!!!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 17/12/2018 - 18:57

Anche la chiesa è diventata comunista. E' l'inizio della fine. Per 100 anni hanno avversato le sinistre, ora sono cxxo e camicia. Quindi denunciano il falso detto ora o prima? Devo capire chi dei due è la camicia.

Asterix il Gallo

Lun, 17/12/2018 - 20:37

Visto che una chiesa è diventata un auditorium, pagare l’Imu. Scade oggi.........

Tranvato

Lun, 17/12/2018 - 21:14

In una chiesa cristiana si cantano canzonette partigiane? Allora non è più luogo di culto ma Auditorium: deve pagare l' IMU! Tanta paura fa l' Inferno a chi dovrebbe istituzionalmente far rispettare le leggi fiscali di questa povera Italia? Dio vi condannerà per non avere perseguito questi evasori!

Tranvato

Lun, 17/12/2018 - 21:23

Bella ciao: la canto ogni mattina appena metto il naso fuori di casa. "Una mattina mi son svegliato e ho trovato l'invasor"! Ma tu, Signore, non tardare: c'è un rinnegato prete da precipitare all' Inferno! No, queste cose non si devono dire; impariamo da Lui: "Padre, perdonalo, perchè non sa quello che fa; è accecato dall'orgoglio e ...completamente stupido!"

Ritratto di Giano

Giano

Lun, 17/12/2018 - 21:24

Guardate questo video linkato sotto; don Gallo che cantra bella ciao dopo la messa di Natale sventolando un drappo rosso. Questi sono i preti di strada, i preti operai, i preti progressisti, quelli che piacciono al Papa marxista Bergoglio. https://www.youtube.com/watch?v=do5gaOIAPYQ

Ritratto di Trasibulo

Trasibulo

Lun, 17/12/2018 - 21:30

Prima o poi alla messa di mezzanotte intoneranno "La Locomotiva" di Guccini o "Contessa" di Pietrangeli. O tempora o mores...

ginfrancorebesani

Lun, 17/12/2018 - 22:34

Il mai troppo rimpianto "Giovannino" si ribalterà nella tomba nel constatare che esistono ancora i trinariciuti convinti. Nick 2 rappresenta molto bene tale categoria. Bella ciao... non rappresenta nulla se non una canzone, imposta, ripeto:imposta, dai comunisti nell'immediato dopoguerra quando, senza avere la maggioranza del popolo "sovrano" imposero la loro ideologia in tutti gli ingranaggi dello Stato. Le foibe, anche su affermati dizionari, erano solamente degli "anfratti carsici" e nulla più. Solo da qualche anno se ne può parlare.

provenzale01

Lun, 17/12/2018 - 23:56

E' vero che viviamo in un periodo di limitazione di liberta' : La UE decide la nostra politica economica , la nostra legislatura in tema dei cosiddetti "diritti civili" ovvero unioni gay , adozioni ( anche se qui per ora non sono ancora riusciti a farci cambiare nonostante le forti pressioni esercitate ) etc. . La NATO la nostra politica militare . Il nostro voto non conta molto . L'unica speranza e' riacquistare un po' di sovranita' con la Lega ( stiamo a vedere ) . La limitazione di liberta' viene quindi per me dalla direzione opposta rispetto a quella indicata dai coristi di "Bella Ciao" che col Natale non c'entra un tubo .

carlomaestri

Mar, 18/12/2018 - 00:48

dai forza continuate così avete già le chiese MEZZE VUOTE le avrete sempre di più,mentre le ORTODOSSE sono STRAPIENE! d'altronde con un alcolizzato e pure comunista come l'USURPATORE del trono di Pietro che vi aspettate di diverso!! Torna San Giovanni Paolo II,Benedetto XVI prendilo e sbattilo fuori dalla nostra Santa Madre Chiesa ,il pampero rosso e compagni!

pier1960

Mar, 18/12/2018 - 06:20

catto comunisti scacciata dalla stanza del potere a suon di voti dagli italiani....

Geegrobot

Mar, 18/12/2018 - 08:09

Poi si lamentano quando le chiese si svuotano

Geegrobot

Mar, 18/12/2018 - 08:26

E certo , e stesso zecche Salvini ha chiuso i rubinetti e questi tengono famiglia

Geegrobot

Mar, 18/12/2018 - 08:43

Ma quali comunisti e partigiani e preti? I primi si sono estinti, i secondi pure, e i preti dopo quello che stanno combinando qui da noi e nel mondo,e meglio stargli alla larga.Dicono che ci sia crisi di vocazione... lo credo bene! Quindi la considero selezione naturale,e a me non mi cambia la vita

Happy1937

Mar, 18/12/2018 - 08:56

Questo sarebbe l'esercito del fallimentare Partito "Cattolico" dello sciagurato Cardinale.

Ritratto di navajo

navajo

Mar, 18/12/2018 - 09:37

Nick 2 non importa la precisazione su Guareschi. Ne hai dette tante che una in più o una in meno..........

Ritratto di navajo

navajo

Mar, 18/12/2018 - 09:40

Il bello di questi commenti è che i trinariciuti sinistri che qui postano si beccano una marea di insulti per le loro idiozie e godono tanto per questo. Non solo malati di komunismo, ma anche di masochismo.

roberto.morici

Mar, 18/12/2018 - 14:11

@marcs...Fatti un conticino, semplice anche per te. Nel '43 stavo vivendo il mio decimo anno di vita. Troppo giovane per essere un "balilla". Certi sinistroidi (futuri partigiani rossi) a quel tempo sfilavano a Piazza Venezia, osannando Mussolini e a guerra finita, molti di loro si dilettavano a "vezzeggiare" la tredicenne Guersi o ad esibirsi nell'impresa di Malga Porzus; eguagliando il tipo di imprese dei bestiali fascisti neri.

marcs

Mar, 18/12/2018 - 17:41

Lei dice di avere 86 anni, quindi nel 1936 e diventato figlio della lupa e ne 1941 balilla. E scommetto che ne era fiero, come probabilmente ha giustificato le Fosse Ardeatine. Di cui gli unici responsabili sono stati i fascisti che aiutavano non il Popolo italiano, ma l'invasore nazista.

Tranvato

Mar, 18/12/2018 - 21:40

@marcs: un gesto irresponsabile di qualche intraprendente guerrigliero provocò la tragedia delle Fosse Ardeatine. La verità esige rispetto per quei martiri.

routier

Mer, 19/12/2018 - 08:45

"Una mattina mi son svegliato e ho trovato l'invasor..." Il testo della canzonetta è molto attuale, solo che "l'invasor" non è tedesco ma è nero/magrebino!