Coronavirus, 22enne ancora positiva dopo 55 giorni

Dopo sei tamponi, la giovane risulta ancora positiva ma è in ottima salute. L'infettivologo: "Usualmente la positività non supera le quattro settimane"

Coronavirus, 22enne ancora positiva dopo 55 giorni

Anche l'ultimo tampone a cui è stata sottoposta ha dato esito positivo. E così una ragazza di 22 anni, dopo ben 55 giorni, non ha ancora vinto la sua battaglia contro il Covid-19. La giovane, prima paziente ricoverata nel reparto di Malattie infettive del Policlinico Sant'Orsola di Bologna, è infatti ancora positiva. "La stiamo studiando attentamente. A quanto ci risulta, nessun altro in Italia è rimasto positivo ai tamponi così a lungo. Usualmente la positività non supera le quattro settimane", ha spiegato al Resto del Carlino l'infettivologo del Sant'Orsola, Luciano Attard.

L'ultimo tampone eseguito il 16 aprile ha dato infatti esito positivo. "È entrata da noi il 28 febbraio e dopo quattro giorni stava già bene. Ma i tamponi sono ancora positivi", ha continuato l'infettivologo. Attard ha poi spiegato di non aver sottoposto la giovane paziente a nessuna terapia: "In pochissimi giorni sono scomparsi tutti i sintomi. Allora non si trattavano i casi lievi", ha sottolineato.

Un caso unico che nessuno riesce a risolvere. "Perché? È la domanda che sto facendo a tutti e a cui nessuno sa rispondere", aveva affermato pochi giorni fa la giovane al Resto del Carlino. Dopo oltre 50 giorni di quarantena e diversi tamponi, la ragazza è ancora positiva, senza un perché. "Soltanto un tampone, il quarto fatto un mese fa, era inizialmente incerto – aveva raccontato la studentessa –, ma poi anche il quinto e il sesto hanno dato sempre lo stesso responso". Quello della giovane sembra un caso senza soluzione. La madre con cui vive a stretto contatto è risultata negativa a tre tamponi. Lei invece è ancora positiva, ma sta bene. "Dal 10 di marzo non ho più nulla - aveva spiegato -: colpi di tosse azzerati, niente febbre. E mi sono pure allenata, fisicamente sto benissimo. Già dieci giorni fa mi sembrava essere in un delirio: risultavo sana al 100%, visitata in ospedale, e ancora positiva al Covid. Oggi non so più cosa pensare".

E anche i medici si stanno facendo diverse domande. Nessuno riesce a capire perché la giovane, nel pieno delle sue forze, e risulti ancora positiva dopo così tanti giorni. La 22enne spera che un test sierologico possa risolvere il suo caso: "Ora aspetto che gli operatori della sanità pubblica mi sottopongano ad esami del sangue più approfonditi. Insisterò per farli, perché se quello risulterà negativo allora si faranno due domande".