Coronavirus, cresce il timore di rivolte e saccheggi al sud

Le misure introdotte per contrastare la diffusione del coronavirus hanno congelato l'economia sommersa. E così sale il disagio sociale nelle aree più depresse d'Italia

Cresce l'apprensione per possibili rivolte dal basso, con saccheggi al sud e assalti ai supermercati. Le misure introdotte dal governo per contrastare l'avanzata del nuovo coronavirus ha acceso una miccia che potrebbe esplodere da un momento all'altro, soprattutto in quelle zone d'Italia dove la crisi economica ha ormai messo radici stabili da molti anni.

I primi focolai, questa volta non relativi al virus ma al risentimento dei cittadini, sono visibili sul web. Come ha spiegato Il Corriere della Sera, basta fare un giro sui social network per cogliere segnali preoccupanti, come gruppi organizzati di antagonisti o frange estreme di varie fazioni politiche che puntano a innescare fenomeni sociali sul modello dei gilet gialli francesi.

Insomma, il rischio di comportamenti illegali diffusi e disordini è un allarme concreto che il governo ha preso sul serio. Si è così innescata una catena. I tecnici della sicurezza, su tutti il capo della polizia, Franco Gabrielli, hanno avvisato il ministro dell'Interno, Luciana Lamorgese, che dal canto suo ha subito avvertito il presidente del Consiglio.

Dal momento che fronteggiare una possibile rivolta all'interno di un'emergenza sanitaria nazionale senza precedenti sarebbe pressoché impossibile, ecco che il governo ha scelto la strada della prevenzione. O, almeno, questo è sembrato essere il piano di Giuseppe Conte, da attuare in parte con le disposizioni di “pronto intervento” annunciate dallo stesso premier e in parte con l'ordinanza della Protezione civile per finanziare attraverso i Comuni la “solidarietà alimentare”.

Un cocktail eplosivo

Sarà sufficiente la risposta del governo? In attesa di capirlo, il ministro Lamorgese ha rilasciato un'emblematica intervista a Skytg24: “Sono preoccupata dalla situazione generale che si sta delineando nel Paese, i cittadini hanno delle esigenze primarie di cui lo Stato non può che farsi carico”. I riflettori si accendono, in particolare, su una parte di cittadini: quelli che “non hanno un lavoro fisso” e che vogliono “avere dei riscontri oggettivi in termini di risorse”.

Il messaggio del governo è chiaro: dare a tutti gli strumenti per acquistare il cibo e far fronte alle esigenze primarie. Lamorgese è ancora più chiara: “Quando si arriva a fine giornata si deve avere la possibilità di dare da mangiare ai propri figli, e di questo dobbiamo tenere conto”. Ovviamente non saranno tollerati in alcun modo “comportamenti illegali o che possano avere ricadute sulla sicurezza pubblica”.

Intanto però episodi del genere si sono già verificati nelle aree più depresse, soprattutto nel Mezzogiorno, dove l'economia sommersa, congelata dai divieti di circolazione, ha fatto emergere l'inquietudine di molte persone. Dai parcheggiatori abusivi ai fautori di attività border line, questi lavoratori sommersi non raccolgono più un euro da tre settimane. E nei prossimi giorni la situazione potrebbe addirittura peggiorare.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Giorgio5819

Dom, 29/03/2020 - 12:26

Toh !...al sud, che strano....

mareblu30

Dom, 29/03/2020 - 12:30

CHE LO STATO FACCIA EMERGERE UNA VOLTA PER TUTTE L'ECONOMIA SOMMERSA CHE E' LA VERA PIAGA ITALIANA, FONTE DI DOPPI REDDITI EVASIONE e SOSTENUTI PURE DAL GOVERNO.

Ritratto di FiliCudi

FiliCudi

Dom, 29/03/2020 - 12:33

Mo' che si sta a casa e si ha tempo, tirate fuori dagli scaffali o da qualche scatolone impolverato in soffitta i Promessi Sposi di Alessandro Manzoni, lo abbiamo studiato tutti a scuola, e rileggete i capitoli sulla peste e, in particolare, sulla rivolta popolana. È di un'attualità sbalorditiva. Soprattutto la furia facile e sconclusionata verso untori e presunti colpevoli guidata dai capipopolo. Sembra scritto ieri. E chi indossa oggi le vesti del capopolo?

fj

Dom, 29/03/2020 - 12:33

Il ministro Lamorgese ha detto che il governo non può farsi carico di tutti! Falso. Ripartendo su tutta la popolazioni gli oneri di un intervento economico di sostegno del governo a tutta la popolazione, si potrebbe addirittura resistere fino a dicembre. Peccato che chi prende da 3 mila euro in su non è disposto ad aiutare gli altri.

Ilsabbatico

Dom, 29/03/2020 - 12:46

Io non accetterei mai di farmi carico dei "parcheggiatori abusivi" o dei fautori di attività "border line" come li chiamano loro...ma stiamo scherzando...

Ritratto di Ardente

Ardente

Dom, 29/03/2020 - 12:47

tutti i nodi vengono al pettine gente che lavora in nero gli antagonisti che campano sul non rispetto delle norme non aver mai risolto il problema del lavoro al sud per svariati motivi evidenzia che se ci saranno rivolte sociali cc era ampiamente da aspettarselo e se lo dice qualche polito è uno sciacallo se lo dicono altri tutto ok gli autogoal ce li siamo fatti da soli con la firma scellerata di trattati che ci stanno sottraendo ogni potere a favore ormai chiaro di chi vuole annientarci SVEGLIAMOCI

Ritratto di filospinato

filospinato

Dom, 29/03/2020 - 12:55

Credo che i disordini al Sud siano conseguenze dell'ingerenza da parte dello Stato di portare il suo ordine. Per risolverli è sufficente che lo Stato ritorni sui suoi passi e lasci in pace lo Stato del Sud.

dredd

Dom, 29/03/2020 - 12:56

Ah be se hanno avvisato la lamorgese possiamo stare tranquilli

leserin

Dom, 29/03/2020 - 13:02

Quanti fra coloro che oggi chiedono aiuti allo Stato e assaltano i supermercati perché non hanno più soldi da spendere si sono vantati per anni di lavorare in nero senza pagare un euro all’erario, sbeffeggiando chi con sacrifici immani hanno tenuto in piedi la loro attività LEGALE pagando le tasse fino all’ultimo centesimo? Non c’è altro da aggiungere ....

Reip

Dom, 29/03/2020 - 13:03

Con uno Governo del genere, assente, confuso, incompetente e ritardarono, saranno inevitabili disordini, rivolte sociali e una sicura recessione! Siamo nelle mani di un Governo incapace, un esecutivo ibrido e mai eletto dai cittadini che mediamente agisce con due mesi di ritardo, e del tutto ininfluente in Europa! Sarà una catastrofe! Il conto lo pagheranno tutti gli italiani!

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Dom, 29/03/2020 - 13:05

Parlano sempre d'evasione fiscale che non sanno trovare ora lo sanno perfettamente. Scommettiamo che nessuno agirà e continueranno fingere di non saper. Massa d'ipocriti.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Dom, 29/03/2020 - 13:08

Non solo evasori e anche sostenuti dal governo:complimenti!

florio

Dom, 29/03/2020 - 13:16

Al nord sono tre settimane che siamo chiusi nelle nostre case, e tutti come bravi soldatini stiamo tranquilli rispettando le regole e le code per fare la spesa, i problemi di denaro ci sono anche al nord, ma guarda caso al sud dopo una settimana, scoppia il caos, urlando alla miseria, riempire i carelli e uscire senza pagare. Questa non è l'Italia, ci sono purtroppo due Italie, una che rispetta le regole, l'altra che fa quello che vuole. Il disordine e l'indisciplina si era già vista con la fuga verso il sud, cosa pensavano che il virus non li seguisse? Purtroppo aveva ragione chi aveva ben descritto il paese. l'Italia è fatta bisogna fare gli italiani, soprattutto quelli del sud!

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Dom, 29/03/2020 - 13:17

Bello provare a chiudere la porta dopo aver fatto scappare i buoi... Ma tanto va tutto bene e Conte, con il governo, sono i migliori...

Ritratto di mbferno

mbferno

Dom, 29/03/2020 - 13:18

Ah beh,se le contromisure vengono messe in atto da Conte e Lamorgese,siamo in una botte di ferro,anzi,di...piombo. Si cominci con l'indagare,processare e incarcerare per direttissima,chiunque istighi a delinquere o aizzi a rivolte. Senza neppure esitare,la risposta del governo,se esiste,deve essere pugno di ferro.

Giorgio5819

Dom, 29/03/2020 - 13:31

florio- 13:16, ..impossibile non condividere ogni parola del suo commento.

jaguar

Dom, 29/03/2020 - 13:41

Mi chiedo cosa farebbero al Sud se avessero la situazione della Lombardia.

Unoamareggiato

Dom, 29/03/2020 - 13:59

gruppi organizzati di antagonisti o frange estreme di varie fazioni politiche che puntano a innescare rivolte e saccheggi soprattutto nel Sud. Perché a loro tutto é concesso? Lo STATO se esiste ancora dovrebbe avere il coraggio di fare applicare la Legge. Lamorgese se ci sei batti un colpo! Pensa a tutti quegli italiani che rispettano la legge

Vostradamus

Dom, 29/03/2020 - 13:59

Pagare le tasse, mai sia, si lavora in nero, mica diamo soldi allo stato. Vogliamo soldi, vogliamo soldi dallo stato.

Ritratto di scimmietta

scimmietta

Dom, 29/03/2020 - 14:05

I nodi vengono inesorabilmente al pettine, se ne faccia tesoro quando arriverà il momento della ripresa e non ci si lasci ingannare dalle solite statistiche Istat

savonarola.it

Dom, 29/03/2020 - 14:37

Centri sociali, antagonisti, black block, delinquenti senza più possibilità di rubare e spacciare. Tutte categorie che questo paese ha sempre tollerato e spesso coccolato. Adesso presentano il conto. Chi si alleva una vipera in seno prima o poi verrà morso.

savonarola.it

Dom, 29/03/2020 - 14:41

La cosa comica, anzi tragica, è che le forze dell'ordine sono sguinzagliate alla ricerca di chi fa quattro passi fuori casa. Al peggio non c'è mai fine.

Lucmar

Dom, 29/03/2020 - 14:43

"...il rischio di comportamenti illegali diffusi e disordini è un allarme concreto". Perché, il comportamente del governo, di tenere 60 milioni di persone agli arresti domiciliari, è legale?

APPARENZINGANNA

Dom, 29/03/2020 - 14:44

Ciò vuol dire che chi si prende le cose con la violenza ottiene l'attenzione di chi governa? Chi si tiene il maggior carico del coronavirus e lavora, se gli è consentito, subisce in silenzio: il paese di Pulcinella! Grazie, Conte e compagni!

Ilsabbatico

Dom, 29/03/2020 - 15:05

@florio.....condivido in pieno quello che hai scritto . Anzi ti dirò pure che quando ho capito che non era possibile risolvere il problema, me ne sono andato dall'Italia.

gianf54

Dom, 29/03/2020 - 15:30

Ora saltano fuori tutti quelli che hanno sempre lavorato in nero e non hanno mai pagato tasse. Il governo vorrebbe dare soldi anche al "sommerso"?????

yulbrynner

Dom, 29/03/2020 - 15:51

gian tu come me hai pranzato e hai la panza piena, non arrivi a capire un dato di fatto... x aver la panza piena al sud molti sono costretti a lavorare in nero senza contributi non x desiderio ma x necessita, perche pochi assumono in regola.... driiiiiinnnn sveglia che l e giormo!

poli

Dom, 29/03/2020 - 15:56

con lo stato che ci troviamo questi personaggi possono fare cio' che vogliono.

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 29/03/2020 - 16:11

E siii tutta gente che PAGA FIOR DI TASSE!!!!jajajajajaja.

Nauseato60

Dom, 29/03/2020 - 16:14

TUTTI i governi hanno tollerato il lavoro nero dimenticandosi di reprimerlo e scoraggiarlo perché era comodo non intervenire su questa forma di sussidiareita'. Ora purtroppo questi qui, essendo bloccati in casa, vedono azzerate le loro entrate e non avendo niente da perdere fanno emergere la loro essenza. I nodi vengono al pettine ora. Se hanno fatto lavori in nero o borderline è anche perché lo Stato ha tollerato e non visto. Esercito in strada prima che sia tardi, prevenzione e repressione dei social antagonisti ma anche sussidio di quarantena x placare gli animi.ma dopo l emergenza lo Stato cambi registro, tolleranza zero sul lavoro nero e nuove e serie politiche del lavoro; non il fallimento del reddito di cittadinanza e i navigator dei 5s.

Ritratto di illuso

illuso

Dom, 29/03/2020 - 16:18

Mah... certo è che la faccenda si sta complicando, quando metteranno l'esercito a guardia dei supermercati allora saranno cavoli amari.

Ritratto di Giusto1910R

Giusto1910R

Dom, 29/03/2020 - 16:40

Antagonisti = feccia della Società che ricevono protezioni, indirizzi e finanziamenti occulti che dovrebbero essere svelati da accurate indagini della Magistratura.

Ritratto di gianky53

gianky53

Dom, 29/03/2020 - 16:41

L'economia sommersa non può reclamare diritti passando davanti a coloro che le regole le hanno sempre rispettate. Possono accettare il pacco viveri, che non si nega a nessuno, ma non reclamare DIRITTI.

Ritratto di gianky53

gianky53

Dom, 29/03/2020 - 16:49

Un ministro che accettasse di riconoscere un reddito a chi finora aveva lavorato in nero dovrebbe dimettersi subito.

Franco1410

Dom, 29/03/2020 - 16:50

yulbrynner potrei dirti invece che i datori di lavoro che non vogliono assumere sarebbero costretti a farlo se non trovassero nessuno disposto a lavorare in nero. Se non erro i sindacati esistono anche al sud, che fa parte dell'italia per quanto ne so io, non dell'africa. E' la stessa cosa della mafia, se chi comanda non trovasse chi esegue gli ordini , non esisterebbe nessun tipo di delinquenza organizzata. Purtroppo al sud quello che c'è di sbagliato è la mentalità di troppa gente per cui si definisce chi frega gli altri furbo anzichè disonesto.

Ritratto di jasper

jasper

Dom, 29/03/2020 - 16:52

FiliCudi. Allora l'hai letto male. La rivolta popolare a Milamo ci fu per la mancanza di pane ed avvenne prima della peste che fu portata dalle soldataglie Lanzichenecche.

Ritratto di saggezza

saggezza

Dom, 29/03/2020 - 17:15

Per me l'Italia va da Lampedusa alle Alpi. Non esiste nord e sud. A questo punto ci venga in aiuto chi sovvenziona le flotte ong, le cooperative varie .. Buonisti questa è la vostra ora fatevi avanti attendiamo con ansia..

investigator13

Dom, 29/03/2020 - 17:27

ovvero la guerra del pane, mica solo al Sud ma in tutto lo Stivale dal settentrione al meridione, mancano i soldi a tutti

Ritratto di Gio47

Gio47

Dom, 29/03/2020 - 17:44

signori politici, potete fare a meno di uno stipendio, fate una buona azione nella vostra vita. dimenticavo, sono un meridionale che ha sempre lavorato dall'età di 18 anni.

omaha

Dom, 29/03/2020 - 17:54

il sud seppellirà definitivamente il paese non c'è volontà di cambiare non riusciremo mai a dividerci, che è l'unica soluzione per sopravvivere affonderanno anche il nord piano piano goccia a goccia chi è razzista è il sud, non il nord il nord ha aiutato il sud in ogni modo dando lavoro a milioni di meridionali non c'è possibilità di uscita o una divisione o una lenta morte del paese

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 29/03/2020 - 18:06

Basterebbe molto semplicemente chiedere la DICHIARAZIONE dei redditi a chi chiede soldi!! Chi NON ce l'ha NISBA!!!! AUGH.