Ora è emergenza nel Lodigiano: "Più di 50 ricoveri in una notte"

In Lombardia i contagiati aumentano e vanno a 406, ma le guarigioni salgono. C'è un primo segnale: 37 persone sono state dimesse

Un'altra emergenza nel Lodgiano è scoppiata questa notte. Ad annunciarlo è stato Attilio Fontana: "Improvvisamente nel pomeriggio di ieri c'è stato un affollamento di ricoveri: 51 ricoveri gravi di cui 17 in terapia intensiva. Lodi non ha un numero sufficiente di camere di terapia intensiva per cui sono stati trasferiti in altre terapie intensive della Regione". Il presidente della Regione Lombardia, intervenuto in diretta nel corso della trasmisione L'aria che tira su La7, ha parlato così della situazione Coronavirus: "Se si ridesse meno della mascherina e si guardasse il problema più attentamente credo che sarebbe saggio".

In Lombardia il numero dei contagi è aumentato e ora sono 406, tre in più rispetto alla giornata di ieri. Ma c'è un segnale positivo: le guarigioni e le dimissioni dagli ospedali iniziano a essere consistenti. Giulio Gallera ha fatto il punto della situazione: "Oggi in Lombardia i casi positivi al Coronavirus sono 406, dei quali 216 ospedalizzati. Più della metà è asintomatico, è a casa e sta bene". L'assessore al Welfare della Lombardia ha spiegato: "L'altro ieri gli ospedalizzati erano 44 e ieri 39. Non è una statistica ma il numero di coloro che da positivi sono stati ricoverati si è ridotto". Va inoltre aggiunto che 37 persone sono state dimesse, "quindi in condizioni di poter lasciare l'ospedale, molti col tampone negativo e altri guariti. Un segnale".

La situazione Coronavirus

Il primo paziente positivo al Coronavirus ricoverato all'ospedale di Mantova è un bresciano: il 60enne con patologie pregresse giovedì pomeriggio è stato trasferito dall'ospedale di Manerbi. L'unità di crisi ha fatto sapere che nella giornata di ieri sono risultati negativi tutti i tamponi eseguiti nel territorio provinciale: "L'Asst di Mantova segnala che la situazione continua a essere sotto controllo e che al momento attuale non si registrano casi di pazienti positivi al Coronavirus".

Le misure per il contenimento del Covid-19 "si potrebbero mitigare in alcune aree", ha annunciato Gallera. Intanto per la giornata di oggi è stato fissato un incontro con il Ministero: entro 24 ore dovrebbero essere assunte delle decisioni. A Como si è registrato il primo caso di Coronavirus: stando a quanto si apprende dalle prime informazioni disponibili, l'84enne ha riferito di aver avuto recentemente dei contatti con un fornitore proveniente dalla zona rossa. Al momento l'uomo è ricoverato all'ospedale Manzoni di Lecco.

Anche in Emilia-Romagna sono saliti i casi di positività: rispetto a ieri pomeriggio, sono 18 gli episodi registrati in più. Nello specifico se ne sono registrati 11 a Piacenza, 6 a Parma e 1 a Rimini. A Modena la situazione rimane invariata (18); i casi a Piacenza sono 74, a Parma 16 e a Rimini 7. Nella Regione dunque il totale è di 115 unità. La Regione ha tenuto a precisare: "Anche oggi si conferma che nessuno dei nuovi pazienti è in terapia intensiva (dove rimangono i 6 comunicati ieri), e la maggior parte si trova in condizioni non gravi; molti sono asintomatici o presentano sintomi modesti (febbricola e lieve tosse). Complessivamente, oltre la metà delle persone positive è in isolamento a casa".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

AmilcareTafazzi

Ven, 28/02/2020 - 14:33

Scrivete che il 95% erano inutili. La sindrome del Coronavirus 33 raffreddati e 15 potevano stare a casa invece che allertare il mondo. Dei fifoni e 3 terminali

buonaparte

Ven, 28/02/2020 - 14:38

è una vergogna l'informazione delle tv al soldo della sinistra che sarebbero da fermare-ricevono decine di milioni di euro per fare servizio pubblico e lo utilizzano per fare propaganda contro la lega-senza la polemica sulla quarantena a chi veniva dalla cina e dare del razzista a zaia e fontana che la avevano proposta ora non avremo tutto questo disastro-ora hanno fatto la polemica sulla mascherina di fontana ed invece è raccomandata per chi è entrato in contatto sicuro con una persona positiva in modo che non abbia preso il virus e lo porti in giro alle altre persone-la mascherina sarebbe raccomandata solo per non trasmettere anche l'influenza normale che fa lo stesso i suoi danni e morti ogni anno con le sue complicazioni in soggetti ammalati-ve lo dice uno che per vivere deve fare i vaccini dell'influenza ogni anno-chiudete le tv che tutto il giorno fanno informazione sbagliata e solo propaganda

jaguar

Ven, 28/02/2020 - 14:50

Qui c'è da fare chiarezza, il virus è poca cosa o bisogna preoccuparsi? Finora si è sentito tutto e il contrario di tutto, cominciando proprio dai cosiddetti "esperti".

Anticomunista75

Ven, 28/02/2020 - 15:00

io sinceramente non ci sto capendo più niente e non so di chi fidarmi.

Libero 38

Ven, 28/02/2020 - 15:07

L'inaffidabile pinocchio di volturara e il suo governo accozzaglia cercano di far credere agli italiani che il coronavirus e' sotto controllo e poi vengono smentiti dalla stampa e tv che dicono che gli infettati aumentano.

Gio56

Ven, 28/02/2020 - 15:18

AmilcareTafazzi,buon Dio,ci rinfrasca la mente dove l'anno scorso per l'influenza sono state messe in isolamento 50.000 persone? Comunque in quel di Codogno servono volontari per assistere anziani e per i lavori agricoli,se come dice lei non c'è pericolo venga a darci una mano.

frank173

Ven, 28/02/2020 - 15:28

Anticomunista75: Per prima cosa le faccio i complimenti per il nickname. Fidarsi di chi? Di nessuno, ovvio. Tutti dicono quello che porta acqua al loro mulino.

bernardo47

Ven, 28/02/2020 - 15:38

La mascherina se la è messa lui e se ora a lui mancano posti letto........vuol dire che la decantata sanità legaiuola, non era tale! Usi i quattrini che ha regalato alle strutture private!

necken

Ven, 28/02/2020 - 16:11

se non era per il coronavirus quest'articolo sarebbe passato quasi inosservato, tuttavia noi Italiani abbiamo dimostrato di avere paure e di essere alla merce di ogni voce questo è assodato politici e media lo sanno benissimo senza bisogno di analizzare gli algoritmi dei "Big Data"

Ritratto di rr

rr

Ven, 28/02/2020 - 16:15

I comunisti cinesi hanno fatto in 9 giorni un ospedale da 1000 posti letto, i leghisti lombardi in 9 giorni ha fatto 1000 video facebook. Trovare la differenza.

Junger

Ven, 28/02/2020 - 16:16

Fino al 10 febbraio a milano entravano migliaia di turisti cinesi dotati di mascherina- ovviamente non c'era nessun problema per Di Maio / Conte / Speranza Dal 20 febbraio panico e chiusure totali Oggi ci dicono che era un falso allarme Purtroppo i mercati e molti stati esteri non la pensano più cosi. Borsa a precipizio e frontiere chiuse. Questa notizia da Lodi è molto preoccupante ma ovviamente ai ministri non interessa. Per Zingaretti è l'ora dell'aperitivo sui navigli.

cecco61

Ven, 28/02/2020 - 16:25

Bisognerebbe dire le cose come stanno: ormai si resta a casa in attesa, anche se positivi e col rischio di infettare parenti sani. Il test (se non ancora fatto) e il ricovero scattano solo con grave insufficienza respiratoria e 39° di febbre. Comunque la si giri non ci sono posti letto a sufficienza. Purtroppo la situazione clinica può peggiorare in modo repentino da cui i ben 51 ricoveri in una sola notte.

cecco61

Ven, 28/02/2020 - 16:28

@ bernardo47: non si preoccupi, le strutture sanitarie lombarde, private, sono e restano comunque eccellenze mentre, a parità di spesa, le strutture pubbliche di quasi tutto il resto d'Italia fanno schifo ed è bene evitarle anche per curare un semplice raffreddore. E forse è il motivo per cui mezza Italia si presenta nelle strutture private del nord per farsi curare.

Ritratto di cicciomessere

cicciomessere

Ven, 28/02/2020 - 16:52

+cecco61 Concordo pienamente, e vorrei aggiungere , che se lo si fa notare , si viene tacciati di razzismo .

bernardo47

Ven, 28/02/2020 - 17:24

cecco61....se avessero regalato meno quattrini alle strutture private in lombardia, ora avrebbero piu' quattrini per le strutture pubbliche...non crede? si informi! si e' accorto che mancano i posti letto di terapia intensiva ad esempio? meno quattrini al privato e piu' riorse per le strutture sanitarie pubbliche!

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Ven, 28/02/2020 - 18:00

Nessun giornale o sito riporta il numero degli infettati e dei morti. Censurare le notizie è peggio che dire la verità, per brutta che sia, la censura provoca il panico. Stupido pubblicare SOLO i guariti.

baio57

Ven, 28/02/2020 - 18:01

@ rr Chiediti come mai circa 90 MILA pazienti del Sud Italia annualmente si recano negli ospedali "leghisti"....

il gatto nero

Ven, 28/02/2020 - 18:02

@rr. Va bene, portiamo il sistema cinese in Italia. Vedra’ che quelli di tweet oppure avvisi ne fanno poci o niente del tutto, salvo poi svegliarsi quando hanno 25,000 morti e chiedendo aiuto a tutto il mondo. Ma queste cose un pixla non le capisce, ma un bimbo di tre anni si. Purtroppo l’Italia e’ piena di decerebrati come@rr e i risultati sono alla portata anche di loro.

antonioarezzo

Ven, 28/02/2020 - 18:03

bernardo47 Ven, 28/02/2020 - 15:38 tu devi avere un virus.. no, non il corona, il virus dell'imbecillità. e da quello non si guarisce poveraccio... ma 47 è il tuo Q.I. ???

antonioarezzo

Ven, 28/02/2020 - 18:04

rr Ven, 28/02/2020 - 16:15 i comunisti in mille anni hanno fatto solo danni e schifezze...

antonioarezzo

Ven, 28/02/2020 - 18:05

bernardo47 Ven, 28/02/2020 - 17:24 alle strutture al sud puoi dare anche miliardi su miliardi, i papponi di sinistra se li mangerebbero tutti comunque.

buonaparte

Ven, 28/02/2020 - 18:49

silvio - la comunicazione giornaliera avviene alle 18 . quindi ora

blackbird

Ven, 28/02/2020 - 19:11

@ bernardo47: 17 posti liberi in terapia intensiva non ci sono in nessun ospedale. Non è solo una questione di spesa, ma anche di utilizzo dele strutture e di disponibilità di medici e infermieri reperibili dal mercato del lavoro. Il personale e le attrezzature necessarie ad ogni letto di un reparto di terapia intensiva hanno costi enormi rispetto ai normali reparti d'ospedale. E' mai stato ricoverato in terapia intensiva? Mia madre sì e io anche e ho potuto constatare efficienza, efficacia e risultati di tali ricoveri. E ho capito i costi e la qualità del personale che vi opera, senza nulla togliere alla dedizione, alla competenza e alla professionalità del personale ospedaliero che è molto più elevata di quanto possa sembrare, almeno nella mia Regione.

blackbird

Ven, 28/02/2020 - 19:19

@rr: Questa sì che è una panzana! Un ospedale per 1.000 persone? Quando mai! Vorrei sapere quante sale di radiografia, TAC, risonanza magnetica, sale operatorie e letti di terapia intensiva, ci sono in quell'ospedale. Chiamiamo le cose con il loro nome: i cinesi hanno realizzato un reparto di ricovero per il confinamento di 1.000 persone. Più o meno come una tendopoli per quanti sbarcano sulle coste italiane dopo aver attraversato il Mediterraneo. E senza permessi comunali, certificati geologici, certificati anti inquinamento, certificati anti rumore, in difformità dei piani regolatori e della programmazione sanitaria. Sicuri, i cinesi, che a emergenza finita (o anche in corso) nessun magistrato aprirà mai un fascicolo per spese inutili, mancata osservazione di regole e norme sugli appalti.

mozzafiato

Ven, 28/02/2020 - 19:27

BERNARDO 47 eppure qui c'è qualcuno che dubita della tua appartenenza alla schiera dei piu accannati bolsvevichi qui! Mah! Le immani caxxate che continui a sfornare forsennatamente, sono la inequivocabile testimonianza che tu hai persino l'anima avvinghiata agli insegnamenti del padre stalin: HAI LA FACCIA DI..... di definire la sanità lombarda come una roba da spazzatura!!! É difficile definirti BERNARDO! Credo che tu ti definisci da solo con le predette fetenzie che partorisci qui ! Trovi il coraggio di muovere demenziali critiche ad UNA ECCELLENZA DI LIVELLO MONDIALE QUAL'E LA SANITÀ LOMBARDA!! BERNARDO :sei decisamente da camicia di forza!!

Ritratto di ateius

ateius

Ven, 28/02/2020 - 19:35

per i gufi calmieratori che in ogni dove perseverano a voler spargere camomilla urlando: è solo un'influenza.. o poco più di un raffreddore.- ebbene.. se in Cina hanno segregato milioni di cinesi.. per impedire che il virus dilagasse, e non ci sono riusciti.- e qui da noi.. i posti in terapia intensiva.. che questa "influenza" percentualmente IMPONE, non sono certo decine di migliaia.- se non si ferma il virus.. Dove li METTIAMO..? come li curiamo? e mi ci metto anche io.. chennonmisento bene. eheh.

mozzafiato

Ven, 28/02/2020 - 19:38

Però signori del Giornale! Consentire ad uno scherzo della natura come lo squallido kompagno BERNARDO 47 di venire qui a scrivere micidiali caxxate COME QUELLA RELATIVA ALLA INEFFICIENZA DELLA SANITÀ LOMBARDA...è equiparabile alla consumazione di un grave reato! Queste robe pronunciate da un pazzoide scatenato qual'è il kompagno BERNARDO, sono una offesa alla pubblica decenza!

Reip

Ven, 28/02/2020 - 20:30

Spegnete la televisione!

Reip

Ven, 28/02/2020 - 22:48

La Lombardia ha una estensione di quasi 24 mila kmq, ospita circa 10 milioni di persone, con una densità di 420 abitanti per kmq! La regione Parigina ha una estensione di 12 mila kmq la meta’ della Lombardia, conta circa 14 milioni di persone, con una densità di 1300 abitanti per kmq il triplo della Lombardia! L’aereoporto di Parigi CDG ha totalizzano nel 2019 un transito di quasi 73 milioni di persone provenienti da tutto il mondo, inclusi cinesi ed extraterrestri! Una quantità di viaggiatori superiore all’intera popolazione italiana! A Parigi c’è la più grande comunità cinese d’Europa! In Lombardia sono stati registrati 823 casi per Coronavirus di cui 22 decessi! I focolai presenti in Paesi piccolissimi e semi sconosciuti al 90% degli italiani. Ve bene che siamo italiani ma, come è possibile che in tutta la regione parigina sono registrati meno di 16 casi appena?

Reip

Sab, 29/02/2020 - 07:01

Napoli su una superf. di 117 Kmq con circa 1milione di abit. per una densità di 8150 abitanti per kmq, la più alta di tutta Italia, dovrebbe preoccuparsi molto più di Milano! Poi considerando l’enorme quantità di cinesi residenti in Campania e la precarietà’ delle strutture sanitarie, dovrebbero già aver istituito il coprifuoco! Invece non gliene frega nulla a nessuno. A parte il comune di Ischia terrorizzato dall’arrivo dei lombardi, solo perché hanno un unico ospedale in pessime condizioni, che non basterebbe a risolvere due casi di morbillo! A Roma che ospita il doppio di abitanti di Milano, i cittadini pure si disinteressano del virus! Per non parlare di Firenze, dove si vive normalmente, a parte il calo di turisti! Tra l’altro a Firenze operano più di 5.500 imprese cinesi, che generano circa il 4,5 per cento del pil provinciale! A Prato c’è la più grande comunità cinese d’Italia! Ma è possibile che questo virus interessa solo Lombardi e Veneti?!?