Coronavirus, Iss: "Trasmissione aerea non è da escludere"

Il presidente dell'Istituto superiore di sanità, Silvio Brusaferro, è stato chiaro: "In alcuni studi non si esclude che ci possa essere una trasmissione del coronavirus in via aerea"

Nel corso della presentazione del report epidemiologico sul nuovo coronavirus il presidente dell'Istituto superiore di sanità (Iss) Silvio Brusaferro ha fatto il punto della situazione.

Da un punto di vista scientifico, ha spiegato Brusaferro, "in alcuni studi non si esclude che ci possa essere una trasmissione in via aerea, non solo tramite contatti con altre persone". In altre parole l'infezione si potrebbe trasmettere "tramite una carica infettante che entra in contatto con una persona e fa sì che il virus si riproduca". Questa è al momento soltanto un'ipotesi e servirà ancora del tempo prima di avere in mano certezze assolute.

Per quanto riguarda la correlazione tra polveri sottili e mortalità, l'Iss frena: "C'è un dibattito acceso su questo tema ci sono una serie di evidenze che abbiamo anche da prima sulla correlazione fra polveri sottili e infezioni respiratorie. È un dato noto, che conoscevamo e che colpisce anche i bambini e ha quindi una asincronia rispetto al quadro epidemiologico attuale. L'aumento dell'esposizione a queste polveri favorisce l'insorgenza di infezioni”. Insomma, anche qui il dato va approfondito e letto "tenendo contro delle dinamiche attraverso le quali si diffonde il contagio Covid-19".

Parlando invece dei contagiati, Brusaferro ha sottolineato come "nelle regioni del centro-sud i numeri, per quanto contenuti" siano "in calo come nel resto del paese". Ma perché in Lombardia c'è stata una propagazione più intensa del coronavirus rispetto al resto del Paese? "La prima zona rossa era in zona densamente abitata e interconnessa con grande mobilità delle persone. Nella prima fase ha faciltato il contagio, è un dato obiettivo", ha aggiunto il presidente dell'Iss.

Fase 2 e obiettivi da raggiungere

In vista del futuro ci sono degli obiettivi da raggiungere. "Il fatto che le curve scendono – ha evidenziato Brusaferro - è un segnale positivo e ci fa auspicare che possiamo controllare questa epidemia, ma lo possiamo fare solo se ci distanziamo. I punti essenziali sono che il numero dei contagi non deve superare l'R0 uguale a 1 e questo è l'obbiettivo prioritario, altrimenti la curva riparte e nessuno di noi vuole questo".

Guai a "deflettere dalle misure messe in campo fino a oggi". È dunque fondamentale proseguire con il distanziamento sociale e l'igiene personale. Le mascherine sono importanti ma "da sola non è sufficiente".

Che cosa succederà nella fase 2? Brusaferro sembra avere le idee chiare: "Vorremmo estendere il tampone nel territorio per intercettare precocemente gli infetti, magari asintomatici. In Regioni con bassa circolazione del virus si può spingere sul contact-tracing, non puntiamo a un numero di tamponi, dipende dall'obiettivo".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di UnoNessunoCentomila

UnoNessunoCentomila

Ven, 10/04/2020 - 14:49

Ormai dite tutto e il contrario di tutto, è chiaro che lo scopo è quello di renderci schiavi arrogandovi la facoltà di tenerci agli arresti domiciliari a vostro piacimento!

antonmessina

Ven, 10/04/2020 - 14:56

mi sto stufando..vogliono tenerci in galera a vita ..solo gli extracolorati possono circolare liberamente

Una-mattina-mi-...

Ven, 10/04/2020 - 14:56

IL DISTANZIAMENTO SOCIALE E' NECESSARIO, ALMENO FINO A CHE I BOIARDI DELLA VIGENTE DITTATURA NON ABBIANO PERSEGUITO I LORO SCOPI EVERSIVI: DOPODICHE IL "VIRUS" MI SA CHE SE NE ANDRA' DA SOLO...

SPADINO

Ven, 10/04/2020 - 14:59

ABBIAMO CAPITO : DOVE SI LAVORA, SI SUDA, SI VIAGGIA, SI INQUINA, SCOPPIA IL CORONAVIRUS. ADESSO COMPRENDIAMO PERCHE' IN ALCUNE ZONE DELL'ITALIA C'E IN MODO LIMITATO

Ritratto di Adespota

Adespota

Ven, 10/04/2020 - 15:07

Va bene: la trasmissione aerea non è esclusa, ma come la mettiamo con quella navale, terrestre e spaziale..?

dredd

Ven, 10/04/2020 - 15:10

Buffoni incompetenti non avete la minima idea di cosa state facendo. Improvvisati dilettanti avete sulla coscienza migliaia di morti

HARIES

Ven, 10/04/2020 - 15:14

Pregherei il Direttore Sallusti che informi la nostra Sanità su informazioni di questo tipo. Girovagando in Internet avevo trovato un documento PDF molto interessante presso il "The new england journal of medicine". Il documento si chiama "Aerosol and Surface Stability of SARS-CoV-2.pdf". In quel documento (facilmente reperibile in rete) è scritto chiaramente come si comporta il virus. Quindi le autorità sanitarie di tutto il mondo ne sono (o dovrebbero essere) sicuramente al corrente.

idrogenarioi

Ven, 10/04/2020 - 15:21

Non è da escludere neanche che tutti questi sedicenti esperti siano delle emerite teste vuote.

Ritratto di UnoNessunoCentomila

UnoNessunoCentomila

Ven, 10/04/2020 - 15:26

Spadino riprenditi e focalizza le tue invettive verso i nemici comuni PD, 5stalle,zecche rosse, merkel, ue.

compitese

Ven, 10/04/2020 - 15:52

Ma perché escludere le onde radio, le scie chimiche e i raggi cosmici?

Ritratto di Civis

Civis

Ven, 10/04/2020 - 15:54

Trasmissione per via aerea, siii !! Chi l'avrebbe mai pensato?!! Allora potrebbero essere utili le mascherine? NO, non può essere !! Grazie, dott. Brusaferro, le sue intuizioni sono tempestive e illuminanti.

Anticomunista75

Ven, 10/04/2020 - 15:58

inizio a pensare che questa pandemia non sia venuta per caso...naturalmente i sinistri fanno festa...siamo sicuri che non approfittino di questo virus per testare quanto sono buoni ed obbedienti e manipolabili i cittadini? guardacaso approvano il mes quando il popolo non può scendere in strada a protestare...

Ritratto di pipporm

pipporm

Ven, 10/04/2020 - 16:24

Blocchino i confini nazionali e gli spazi aerei. Incapaci. Solo Matteo ci potrà salvare

ricciardi_massi...

Ven, 10/04/2020 - 16:25

Le mascherine servivano a tutti e fin dall.inzio dell.epidemia. le mascherine non c.erano e si sono inventati il metro di distanza che è una misura che in letteratura scientifica non esiste (esiste 1.82 metri) e che è assolutamente insufficiente. Brusaferro e borrelli a casa subito

Cristian75

Ven, 10/04/2020 - 16:26

Questo luminare sono settimane che dice sempre le stesse cose, forse non ha capito che siamo più di 60 milioni di persone e a questo ritmo ci vorranno anni per avere i contagi a zero, è mera statistica...o forse lo sanno e pensano che noi crediamo a Babbo Natale?

investigator13

Ven, 10/04/2020 - 16:32

che il coronavirus potrebbe essere in forma aerea si è capito subito, sennò come può essere presente in tutti i continenti, anche noi che non siamo scienziati ci siamo arrivati. Il punto è proprio qui capire perchè questo virus si trovi nell'aria che respiriamo. Ciò che noi chiamiamo virus in realtà non potrebbe essere un agente chimico o fisico mischiato nel pulviscolo circolante nell'aria che sicuramente respiriamo. Tra lacnci di missili bombe a trazione nucleare alta tecnologia che interferisce sul campo magnetico terreste il pulviscolo circolante nel'aria si è atomizzato procurando danni all'uomo? Sappiamo le conseguenze di una reazione atomica

jaguar

Ven, 10/04/2020 - 16:35

Hanno sempre predicato il contrario, adesso basta, questi luminari strapagati devono smetterla di blaterare a casaccio, vadano a lavorare.

Papilla47

Ven, 10/04/2020 - 17:10

Che strano questi sapientoni prima la buttano e con l'altra mano la ritirano dicendo che è soltanto un'ipotesi senza certezze. Anche io, tu, noi tutti avremmo potuto dire la stessa cosa e recuperare una pernacchia mentre a loro battono le mani. Ci sarà pure un motivo.

ilrompiballe

Ven, 10/04/2020 - 17:17

Ho capito : l'alternativa alla morte per virus è la morte di fame. In mano a questa gente l'Italia è finita. Quell' "andrà tutto bene" mi sembra la sigaretta al condannato a morte.

dafisio

Ven, 10/04/2020 - 17:21

Il virus può essere presente nel cosiddetto aerosol (particelle di saliva più minute che stanno in sospensione nell'aria); è ancora da dimostrare che la carica virale presente nell'aerosol sia sufficiente a infettare.

investigator13

Ven, 10/04/2020 - 17:32

il rompiballe/ andrebbe sostituito con "Speriamo che me la cavo", la situazione è cosi critica, molto fumosa che quasi quasi pensi che sia tutto surreale, non accettando la realtà

White_Pride

Ven, 10/04/2020 - 17:36

Parabole, curve a gomito, ellissi, spirali, ormai il virus si trasmette in tutti i modi e con tutte le traiettorie. Aspettiamo che i luminari ci comunichino che si trasmette anche con il pensiero

agosvac

Ven, 10/04/2020 - 17:56

Questa di "estendere" i tamponi sembra una provocazione: ma se non hanno abbastanza materiale da tracciare l'epidemia in tutta Italia????? In pratica , a parte qualcuno, nessuno sa realmente se è infetto oppure no. A volte neanche quelli in ospedale!