Tutta la verità sulla relazione tra Covid-19 e l'inquinamento

L'assenza di traffico e di automobili in strada non ferma la presenza delle polveri sottili in Lombardia, Piemonte e Veneto: il livello di Pm10 rimane alto. Stupore tra gli scienziati

Sì è spesso detto in queste settimane di lockdown che l'assenza di traffico e delle automobili per strada avrebbe quantomeno ripulito l'aria che respiriamo per un po', soprattutto nelle città del nord. È infatti noto che sono diminuiti i livelli di inquinamento atmosferico e di Co2 in decine di città e regioni del pianeta, in primis in Cina e Italia del Nord. Le immagini satellitari della Nasa e dell'Esa, l'Agenzia spaziale europea, hanno mostrato nei giorni scorsi una drastica riduzione delle emissioni di biossido di azoto. I sensori Tropomi (Tropospheric Monitoring Instrument) a bordo del satellite hanno rilevato il progressivo ridursi della nube rossa. Se si guardano bene le immagini, anche nei grandi agglomerati urbani come Roma e Napoli, il "rosso" dell'inquinamento è sparito dalle mappe. Le aree con aria ancora più pulita sono quelle del basso versante adriatico (soprattutto la Puglia) e la Sicilia.

La nostra è dunque più pulita? Nì. Nonostante le nostre città siano deserte, cioè che il satellite non vede sono le polvere sottili (Pm10), che sembrano infischiarsene dell'assenza delle automobili e continuano a circolare nell'aria come se nulla fosse. Come riporta La Verità in edicola, infatti, dal 16 al 20 marzo le Arpa (le aziende regionali per la protezione ambientale) negli indici della qualità dell'aria hanno continuato a registrarle sui cieli di Piemonte, Lombardia e Veneto pericolosamente vicine al limite di legge dei 50 microgrammi per metro cubo. A determinare la presenza di Pm10 in queste settimane di lockdown l'assenza dei venti e il ristagno d'aria.

Un dato che ha stupito anche Luca Mercalli, presidente della Società meteorologica italiana. "Mi sarei aspettato il crollo o una forte diminuzione del particolato, visto che ce ne stiamo tutti a casa" spiega a La Verità. Invece non è andata affatto così. "In questi giorni le polveri sottili ugualmente si sono avvicinate al limite, superato il quale sono ritenuti certi i danni per la salute. In base alle normative sono tollerati 35 giorni di sforamento all'anno, poi è obbligatorio il divieto di circolazione ai mezzi privati". Secondo l'Arpa del Veneto, "con ogni probabilità abbiamo sopravvalutato il traffico come fonte delle polveri sottili". Ergo, in questo senso le domeniche senz'auto potrebbero essere del tutto inefficaci nel frenare la presenza di Pm10, che dipende molto dai venti.

Curiosità, nonostante il lockdown, la presenza del particolato è particolarmente importante nelle zone di Milano, Cremona, Pavia, Brescia, Mantova, proprio dove ha colpito di più la pandemia da Covid-19, anche se sulla eventuale correlazione tra i due eventi gli scienziati sono divisi. "L'ipotesi è stata smentita dalla Società italiana degli aerosol" spiega Mercalli. Ciò nonostante, come ha spiegato Andrea Muratore su Inside Over, uno studio internazionale guidato dall’Università “La Sapienza” di Roma aveva segnalato la correlazione tra la crescita delle epidemie su scala globale, inclusa quella attualmente in corso, e lo "sviluppo insostenibile" che ha stravolto il rapporto tra uomo e ambiente. Nei giorni scorsi, invece, uno studio della Società italiana di medicina ambientale (Sima) insieme alle Università di Bari e di Bologna, che hanno esaminato i dati pubblicati sui siti delle Arpa (Agenzie regionali per la protezione ambientale) ha presentato dei dati che evidenzierebbero un nesso tra gli elevati quantitativi di inquinamento della Pianura Padana e il boom dei contagi che sta caratterizzando attualmente la Lombardia.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Tobi

Sab, 28/03/2020 - 11:21

Lo studio in questione ha tenuto conto degli aerosol tossici ed immunosoppressori dispersi dagli aerei per operazioni massicce di geoingegneria (micro e nano-particelle di alluminio, bario, etc.), oppure fanno tutti finta di non vedere e non sapere? Lo studio ha tenuto conto degli additivi per geoingegneria aggiunti ormai anche ai voli di linea e soprattutto ai low cost? Perchè l'ARPA non monitora i livelli di alluminio (ed altri inquinanti tossici) nell'aria? Grazie per una risposta.

cecco61

Sab, 28/03/2020 - 11:25

Luca Mercalli si definisce meteorologo, climatologo , ecc, ma non ha alcun titolo di studio per definirsi tale. Presidente grazie alla tessera del partito, rosso. L'ignorante scopre solo ora che l'inquinamento e le polveri sottili sono quasi esclusivamente dovute ai riscaldamenti delle abitazioni? O forse l'ha sempre saputo, come affermato dagli scienziati, quelli veri, ma gli faceva comodo (prebende?) cavalcare l'onda del tutti a piedi o con l'auto elettrica. E oggi, con tutti a casa, stufe e caloriferi che vanno a mille e compensano gli impianti aziendali spenti.

savonarola.it

Sab, 28/03/2020 - 11:25

Ci stanno riempiendo di frottole: pm10, virus, buco nell'ozono, inquinamento. In realtà sono tutte prove per testare fino a che punto il popolo bue è disposto a chinare la testa davanti alle imposizioni più astruse. A scapito del proprio portafoglio, ora anche rinunciando alla propria libertà.

jaguar

Sab, 28/03/2020 - 11:34

Il metano inquina di più, produce le famose pm 2,5 che essendo molto più fini del pm 10 entrano in quantità nei polmoni.

Ritratto di PeccatoOriginale

PeccatoOriginale

Sab, 28/03/2020 - 12:16

Se Salvini chiudesse quella boccaccia, forse...

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Sab, 28/03/2020 - 12:44

Ma quale stupore ? Lo scrivo da anni che gran parte del particolato è dato dalla polvere dei freni e dei penumatici. Motivo per il quale le auto elettriche inquinano anche loro come emissione di polveri sottili. Solo uno sciocco poteva credere che l'auto elettrica non inquinasse affatto.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 28/03/2020 - 13:05

@PeccatoOriginale - che commento assurdo, come te. Ma non provate un pò di vergogna mancando di rispetto alal gente che soffre in questi giorni? Astieniti da insulti, calunnie, denigrazioni a gente che non a a che fare con tutto questo. A proposito di lamentele, come mai non le fai al governo di sinistra? Eppure sono loro che comandano, sono loro i responsabili. Faziosità odiosa?

vtrgsgcdg

Sab, 28/03/2020 - 13:25

Nel Nord Italia c'è qualcosa nell'aria dal momento che quando si esce fuori si nota un leggero bruciore agli occhi, respirazione affannosa e le macchine sono ricoperte da uno strato di polvere fangosa. Si nota anche una strana foschia nel cielo che filtra il sole. Non è che qualcuno in Italia (non nel Nord) e fuori dall'Italia sta cogliendo la palla al balzo della scusa del coronavirus e dell'inquinamento (indotto) per bloccare e danneggiare l'apparato produttivo del Nord Italia in modo che aziende e risorse si trasferiscano da quel qualcuno?

manfredog

Sab, 28/03/2020 - 13:27

...mah, che sia perché stiamo tutti, o quasi, chiusi in casa e, col freddo di questi giorni, abbiamo tutti acceso un po' di più il riscaldamento!? Mah, chissà, ma i non sono uno scienziato, ma nemmeno un scemziato!! mg.

IronHandIronHead

Sab, 28/03/2020 - 13:27

Interessante. Forse sarebbe da analizzare anche i concimi usati nella zona ad est di Milano. Cosa dire se contenessero guano cinese? Varese e Sondrio sono abbastanza poco colpite. Come mai? Che ci sia una correlazione tra territorio e virus è evidente. Così come il fatto che la Cina ha raccontato balle su balle.

blackbird

Sab, 28/03/2020 - 13:51

@ Leonida55: Il mantra è cambiato, 10 anni fa era: è tutta colpa di Berlusconi. Oggi è: è tutta colpa di Salvini. Mafia, droga, corruzione, omicidi di inquirenti, bombe, immigrati, fino al virus. Cercheranno di processarli in tutti i modi per eliminarli dalla scena politica, anche se i due ci ci hanno messo e ci mettono molto del loro per perdere consensi.

Ilsabbatico

Sab, 28/03/2020 - 13:56

Ma basta con certi commenti puerili e stupidi, basta nominare per niente Salvini, ma cosa c'entra in questo articolo? Andate a commentare su Repubblica, il fatto Quotidiano e compagnia bella....su via un po' di serietà.

Tobi

Sab, 28/03/2020 - 13:58

vtrgsgcdg, i fastidi ad occhi, bocca e gola di cui parli stanno succedendo dappertutto in Italia, e quelle polveri che vedi a terra sono il fallout degli aerosol dispersi in aria dagli aerei (operazioni di geoingegneria). Le velature che ostruiscono la luce solare non le vedi solo tu (e ormai è così dappertutto) sono una delle evidenze visibile di questi aerosol artificiali. Impediscono alla luce solare di passare ed oltre ad essere tossiche causano una carenza di produzione endogena della vitamina D (che è stimolata dalla luce) e che protegge da infezioni e tumori. E per questo che la gente si ammala di più da qualche anno a questa parte.

baio57

Sab, 28/03/2020 - 14:04

Quindi si avvalora la tesi che l'85% dell'inquinamento non è in relazione all'uso dell'auto,come già evidenziato nelle analisi di diverse università .

baio57

Sab, 28/03/2020 - 14:08

@ Peccato Originale Che t'ha fatto Salvini ,t'ha c-i-u-l-a-t-o la morosa ? Non si spiega altrimenti.

Una-mattina-mi-...

Sab, 28/03/2020 - 14:09

L'UNICO STUPORE CHE PROVO E' NEI CONFRONTI DEI SEDICENTI LIMITATISSIMI SEDICENTI SCIENZIATI: PER DILUIRE UN INQUINAMENTO ULTRADECENNALE NON BASTANO CERTO POCHE SETTIMANE. CI VOGLIONO ANNI ED ANNI. IL CHE LA DICE LUNGA SUL LIVELLO DI INQUINAMENTO E DI SOVRAPPOPOLAZIONE CHE AVEVAMO RAGGIUNTO (IL GFN HA CALCOLATO CHE IL CARICO ANTROPICO DELL'ITALIA E' GIA' OLTRE AL QUADRUPLO DEL SOSTENIBILE)

jbos59

Sab, 28/03/2020 - 15:39

La verità sulla relazione tra Covid-19 e l'inquinamento? Non c'entra un ciufolo!!!

vtrgsgcdg

Sab, 28/03/2020 - 15:42

@Tobi Ci sono stati in Europa e regioni in Italia che non ricevono questo trattamento?

Tobi

Sab, 28/03/2020 - 16:08

vtrgsgcdg, la fanno pressoché dappertutto (per motivi soprattutto militari). Forse si salvano parzialmente le regioni più ventilate. Noto comunque e forse lo noterai anche tu, che da quando c'è questo blocco ed anche il traffico aereo si è ridotto, sono finalmente ritornate a vedersi le nuvole normali, cioè quelle dai contorni ben definiti e netti. Da qualche anno a questa parte è diventato molto raro osservarle. In questi giorni sono ritornate a formarsi. Infatti gli aerosol rilasciati dagli aerei (additivi per geoingegneria) modificano la composizione e proprietà dell'aria ed influenzano condensazione dell'umidità e la formazione delle nuvole. E' per questo che negli ultimi anni si vedono quasi sempre quelle strane velature e foschie che prima non esistevano.

Nicola48ino

Sab, 28/03/2020 - 16:10

E chi glielo dice alla trecciolina svedese al gore e alla ue che la terra è condannata. Io no di sicuro, qualche gretino si faccia avanti.

investigator13

Sab, 28/03/2020 - 16:17

l'ultima voce scientifica mette in discussione il campo magnetico molto consistente nell'atmosfera colpa il programma G5 intensificandolo ancor di più. Che ne dite?

mgementi

Sab, 28/03/2020 - 16:23

@savonarola.it Frottole? Vieni in Lombardia, poi ne riparliamo, vediamo se l'inquinamento è una frottola come dici tu. Qui a mantova i livelli di polveri sottili sono alle stelle, eppure il sindaco se ne frega altamente. Abbiamo turbogas sparse ovunque su tutto il territorio(e chiediamoci perchè siano sempre accese) e produciamo il quadruplo dell'energia necessaria per alimentare la nostra città. A Brescia hanno persino un'inceneritore e casualmente , hanno il reparto oncologia per i bambini più avanzato di tutto il nord Italia...Non sono informazioni sparate a caso e comunque, seppur non mi sembra ci sia nessun evidenza scientifica che certifichi la relazione micropolveri/inquinamento, mi viene difficile credere che il Nord Italia specialmente Mantova(città di 60mila abitanti non densa), Brescia,Milano,Padova,Cremona siano le più colpite proprio per CASO, mentre città come Roma(la più densa di tutt'Italia) abbia 1/7 dei casi rispetto a Milano, ma dai !

Ritratto di tomari

tomari

Sab, 28/03/2020 - 16:44

@Tobi- tel chi n'alter che crede alle scie chimiche! Scie che io vedevo nel 1944 quando i B17 e i B24 sorvolavano il mio paese per andare a bombardare la Crante Cermania. Scommetto che Tobi è uno che crede che la terra sia piatta!

steacanessa

Sab, 28/03/2020 - 16:46

Gli “scienziati” dicono tutto e il contrario di tutto, ma mi sembra evidente che gli stop domenicali alle auto siano, per dirla alla Fantozzi, una cxxxta pazzesca.

ziobeppe1951

Sab, 28/03/2020 - 16:53

E adesso i gretini con chi se la prendono?...bisognerà che s’inventino qualcos’altro per battere cassa

Ritratto di saggezza

saggezza

Sab, 28/03/2020 - 17:11

PeccatoOriginale aridaje... è una fissazione. Non governa salvini e rompete sempre anche se a governare vi sono gli opposti a Salvini. Non vi preoccupate le vostre banche ed i vostri interessi miliardari Salvini non ve li tocca

Savoiardo

Sab, 28/03/2020 - 17:16

Bravo savonarola.it

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 28/03/2020 - 17:35

@blackbird - vero quanto dici.

phathose

Mar, 31/03/2020 - 10:05

Io non sono per i complottisti, ma negli ultimi giorni il cielo è stato solcato da pesanti strisciate lasciate dagli aerei. E mi è aumentata tantissimo l'allergia e la tosse. Strano, visto che ormai di aerei non ne dovrebbero praticamente girare. Diciamo che se prima avevo dei dubbi a riguardo, ora ne ho la certezza.