Coronavirus, Maldive vietate a chi arriva dall’Italia

Dalla mezzanotte di oggi, sabato 7 marzo, porte chiuse ai viaggiatori che arrivano dal nostro Paese. Oltre al divieto di sbarco per le navi da crociera

Coronavirus, Maldive vietate a chi arriva dall’Italia

Un altro luogo che ci chiude la porta in faccia a causa dell’emergenza coronavirus. Questa volta si tratta delle Maldive. Dalla mezzanotte di oggi, sabato 7 marzo, divieto di ingresso per tutti i viaggiatori che provengono dall’Italia. E temporaneamente è stato sospeso anche per tutti i cittadini stranieri che hanno soggiornato, o anche solo transitato in Cina. Oltre al divieto di sbarco per le navi da crociera.

Viaggi negati in tempi di coronavirus

Come si legge sul sito Viaggiare Sicuri, curato dalla Farnesina, “le Autorità maldiviane, nell'ambito delle misure adottate per la prevenzione del contagio da Covid-19, hanno annunciato il divieto di ingresso per i viaggiatori provenienti dall'Italia a partire dalla mezzanotte di sabato 7 marzo”. Le autorità locali hanno anche sospeso temporaneamente l'ingresso nel Paese per i cittadini stranieri che risulta abbiano soggiornato, o anche solo transitato, nella Repubblica Popolare Cinese. Anche per i viaggiatori provenienti o in transito da Iran e Corea del Sud, limitatamente alle aree colpite dalla diffusione del coronavirus, l’ingresso alla Maldive è negato, almeno fino a nuovo ordine.

No allo sbarco per le navi da crociera

Sempre le autorità locali hanno predisposto il divieto di sbarco per le navi da crociera, sembra indipendentemente da dove queste arrivino. I cittadini delle Maldive che invece tornano da aree affette da coronavirus, dovranno osservare un periodo di quarantena. Insomma, alla lista già abbastanza lunga di Paesi che hanno chiuso le porte in faccia all’Italia, vanno ad aggiungersi anche le Maldive.

Sempre più Paesi non ci vogliono

Hanno vietato l’ingresso agli italiani e a tutti coloro che sono stati nel nostro Paese: Israele, Giordania, Libano, Palestina, Arabia Saudita, Bahrein, El Salvador, Mauritius, Turkmenistan, Iraq, Capo Verde, Giamaica, Antigua, Kuwait, Madagascar, Isole Figi e Seychelles.

Mentre Cina, Taiwan, Hong Kong, India, Eritrea, Ciad, Tagikistan, Kazakhistan, Kirghizistan, Zambia, Grenada e Saint Lucia potrebbero mettere in quarantena tutti i viaggiatori provenienti dall'Italia. E tra coloro che sconsigliano ai loro cittadini viaggi e vacanze in Italia o nel Nord Italia, vi sono Francia, Spagna, Grecia, Turchia, Irlanda, Russia e Croazia. Siamo sempre meno graditi come turisti in giro per il mondo. Meglio quindi, almeno per il momento, evitare di mettersi in viaggio. Si rischia di essere rispediti indietro o dover passare giorni in quarantena in una Nazione straniera o a bordo di una nave da crociera.

Commenti