Coronavirus, misure prorogate per altri 15 giorni?

Per tornare alla normalità servirà forse qualche mese. Cruciale la situazione a maggio: la ripresa delle abitudini sarà comunque graduale

Anche il bollettino di ieri è stato tragico: 4.401 nuovi contagiati (66.414 in totale) e altri 969 decessi (9.134 in totale). Numeri drammatici che sembrano rendere vani gli sforzi compiuti fino ad ora dagli italiani, ma è stato precisato che in realtà per vedere i primi veri effetti delle misure di contenimento bisognerà aspettare la fine di marzo. Tuttavia per tornare alla normalità sarà necessario che passi qualche settimana, forse anche qualche mese: il quadro di maggio sarà decisivo per tentare di definire quando l'Italia potrà dichiarare il termine dell'emergenza. Perciò le severe decisioni prese dal governo per contrastare la diffusione del Coronavirus potrebbero essere prorogate per altri 15 giorni: l'esecutivo sta lavorando su questa strada in vista di venerdì 3 aprile, quando scadrà il decreto firmato dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte lo scorso 22 marzo.

Gli esperti hanno infatti avvisato: "L’epidemia ha rallentato il suo cammino, ma non è opportuno interrompere le misure di contenimento". Dunque, come riporta il Corriere della Sera, dovrebbero essere confermati la chiusura totale e i divieti di spostamento, concedendo probabilmente qualche minima deroga per le aziende: verrà valutato, in sinergia con imprenditori e sindacati, la possibilità di far ripartire settori produttivi purché si rispettino le rigide norme di sicurezza e si garantisca l'opzione smart working. La preoccupazione è seria: anche un limitato allentamento della stretta potrebbe far impennare nuovamente il numero dei contagi. Il che significherebbe prolungare ulteriormente il periodo di "quarantena nazionale".

Il "contagio uno"

Una nuova verifica verrebbe fatta nelle due settimane successive per valutare l'efficacia delle misure: è stata comunque esclusa la possibilità di revocare tutti i divieti mediante un unico decreto, visto che la ripresa dovrà essere graduale. "Dovremo immaginare alcuni mesi in cui adottare misure attente per evitare una ripresa della curva epidemica", ha avvertito Silvio Brusaferro. Il presidente dell'Istituto superiore di sanità ha spiegato che la proroga delle norme di distanziamento sociale "è inevitabile", specificando che non siamo in una fase declinante ma "in una fase, sia pur incoraggiante di contenimento".

Per comprendere la gravità della situazione e le difficoltà nel riprendere le nostre abitudini, occorre osservare un dato: dal punto di vista matematico il Coronavirus si potrà ritenere sconfitto solamente quando il valore dell'R0 (l'indice di contagiosità) sarà inferiore a 1. L'obiettivo è che ogni giorno ci sia meno di un nuovo caso per ogni infetto. Perciò sarà fondamentale continuare a rispettare tutte le regole per limitare la diffusione del Covid-19.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

AlvinS83

Sab, 28/03/2020 - 10:06

Serve anche tenere chiuse le frontiere una volta passato. Nel frattempo stanno comunque entrando immigrati.

antonmessina

Sab, 28/03/2020 - 10:27

quindi la galera non serve a nulla se i contagiati attuali son di 14 giorni fa quando ormai eravamo reclusi da una settimana significa che non serve stare in casa

jaguar

Sab, 28/03/2020 - 10:39

Ormai non se ne può più dei cosiddetti esperti, che stiano zitti, stanno facendo solamente delle figure da dilettanti. L'epidemia ha rallentato il cammino, ma alla fine quel che conta sono i decessi e da quel che si vede quelli non rallentano.

trasparente

Sab, 28/03/2020 - 10:45

Andiamo a luglio come predetto da Nostradamus.

Pigi

Sab, 28/03/2020 - 10:45

Attenti Salvini e Meloni, con la vostra posizione irrazionale di chiudere tutto, anche dove non ce n'è la minima necessità, state perdendo consensi. Renzi già propone di riaprire in modo graduale, per cui rischiate seriamente di essere scavalcati e finire nelle retrovie. Ricordate che avete guadagnato consensi grazie a una posizione razionale sull'immigrazione clandestina, che vi ha accreditato come politici affidabili. Se ne sostenete una priva di logica perderete tutto il consenso guadagnato.

titina

Sab, 28/03/2020 - 10:48

x AlvinS83. sarebbe una decisione sensata.

gpetricich

Sab, 28/03/2020 - 10:49

Ancora a singhiozzo? Andrà tutto bene se potremo riaprire a Settembre.

DRAGONI

Sab, 28/03/2020 - 10:51

"Coronavirus si potrà ritenere sconfitto solamente quando il valore dell'R0 (l'indice di contagiosità) sarà inferiore a 1." IO AGGIUNGO QUALORA LA RACCOLTA DATI IN TUTTA L'ITALIA SARA' CERTA E AFFIDABILE E CONTINUATIVA ..PER QUANTO TEMPO?

Savoiardo

Sab, 28/03/2020 - 10:58

9134 decessi su 60,48 milioni di persone.Solo per i gretini e' uma tragedia

Cicaladorata

Sab, 28/03/2020 - 11:06

Se la reclusione della popolazione si prolunga di un altro mese, vedete di cedere sulla reclusione x i bambini, che questi abbiano gli stessi diritti di uscita che hanno i cani !!!

Cicaladorata

Sab, 28/03/2020 - 11:11

Concordo con Pigi irrazionalità e abuso di potere sul consenso e la partecipazione emotiva che gli italiani hanno concesso al Governo per risolvere la situazione,

Pigi

Sab, 28/03/2020 - 11:13

I dati di ora sono l'onda lunga dei contagi nosocomiali. Esistono centinaia di ospizi, cliniche per lungodegenti eccetera dove bisognava esercitare la massima vigilanza perché doveva entrare personale sicurissimamente non contagiato. Una classe politica orribile non lo ha fatto, per cui lo stillicidio durerà ancora molto. Domanda: ma le altre attività, cosa c'entrano? E se negli ospizi si continuerà per un altro paio d'anni, chiudiamo tutto per due anni? E come mangeremo?

Raffaello13

Sab, 28/03/2020 - 11:16

Basta fare due conti per capire che sta diminuendo l'incremento, mai contagi Crescono ancora, cioè la curva Sale ancora, anche se è meno impennata. I Morti invece Salgono ancora, e penso sia EVIDENTE che la politica di Lasciare a Casa quelli con sintomi Lievi Funziona Male, perchè la Insufficienza Polmonare rimane Nascosta fino a che Scoppia Drammatica. A casa ai malati bisogna fornire almeno un Supporto Medico a Distanza (telefono), e Farmaci che riducano la Polmonite, se si manifesta. Aspettare l'aggravamento per poi ricoverare crea dei casi Gravi che poi necessitano di 3, 4 settimane di cura o la Morte!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Sab, 28/03/2020 - 11:25

Mandate a lavorare per primi quelli che dicono che non hanno il pane, non quelli che porteranno i figli a sciare se saranno aperti o in piscina.

Ritratto di illuso

illuso

Sab, 28/03/2020 - 11:56

Mah... comincio ad essere perplesso, il virus potrebbe durare da12 a 18 mesi. Che facciamo, teniamo tutto chiuso? Assolutamente no, dovremo convivere e riprendere la normalità usando tutte le accortezze, altrimenti moriremo di fame

KaterinaRozmajzl

Sab, 28/03/2020 - 12:03

Siamo agli arresti domiciliari da 3 settimane, e contagiati e morti continuano ad impennare! Apparentemente, sarebbero tutti quelli che si sono infettati 2 settimane fa... ma, dico io, possibile che non finiscano mai??? Arrivati ad un certo punto, non si dovrebbe raggiungere un plateau e non avere più nuovi casi perché non ci sono state nuove occasioni di assembramento? Di questo passo arriveremo a luglio che continueranno a dire "Sì, voi non uscite da mesi, ma stiamo ancora aspettano il picco per colpa di quelli che si sono infettati a metà febbraio!". Convintissima che il #vairus si trasmetta con l'aria, il che spiegherebbe anche la sua MOSTRUOSA contagiosità!

Cicaladorata

Sab, 28/03/2020 - 12:06

Il Premier Conte su MES-VIRUSBOND si sta muovendo benissimo. Se l'Italia non sarà aiutata come chiede, farà da sola, senza Troika! Poi però dobbiamo uscire da questa Europa e farne una solo Mediterranea contro la restante Nord Europa. Solo 70 fa la Germania e la pulizia etnica, gli ebrei europei servivano a finanziare da schiavi gratuiti, l'espansione militare tedesca. Come scrive Fischer, ex Ministro esteri tedesco, il debito di guerra tedesco, nel 1943 avera raggiunto una cifra folle (La Germania aveva causato la 1° e 2° Guerra mondiale). Nel 1953 Fra Paesi che decisero di non esigere il conto c'era l'Italia e la Grecia. La Germania pagò solo il 50% del suo debito subito e ciò le permise una potente rinascita, il restante 50% che avrebbe dovuto saldare dopo l'unificazione se lo condonò il Cancelliere Kohl.

Ritratto di cokieIII

cokieIII

Sab, 28/03/2020 - 12:22

Qannto siete bacati, continuate cosi': una volti morti di fame il vurus sara' scinfitto, evviva! E il pianeta e' salvo! Ma... Non era lo scopo di Extinction Rebellion?

fj

Sab, 28/03/2020 - 12:23

Perché dicono: oggi sono morte in Italia 100 persone e non dicono anche l'altranno nello stesso giorno ne morirono 99? Ormai in Italia sui giornali si muore solo di coronavirus e le altre malattie sono scomparse? O passano sotto il nome Coronavirus. Intanto l'INPS senza entrate, perché siamo tutti a casa, a maggio avrà bisogno di un decreto del Governo perché né per le pensioni né per la CIG potranno essere pagate a tutti.

jaguar

Sab, 28/03/2020 - 12:27

KaterinaRozmajz, i luminari ci dicono che il virus resta nell'aria pochissimi minuti, ma a questo punto chi crede ancora a questi signori?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 28/03/2020 - 12:43

@AlvinS83 - hai milel ragion ia pretendere quanto sostieni. Ma i sinisrti sono sordi a questa orecchia. Hann osemper fatto il contrario della volontà del popolo. Mi piacerebbe fare un referendum sul quesito, per sapere quanti comunisti ci sono in Italia. Comunque sia la percentuale sarebbe bulgara.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 28/03/2020 - 12:44

Ne avremo per qualche mese. Il virus è molto contagioso, deleterio abbassare la guardia. La fretta può costare una carneficina. Teniamolo presente.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Sab, 28/03/2020 - 13:00

Tanti auguri buona Pasqua a tutti

Ritratto di Walhall

Walhall

Sab, 28/03/2020 - 13:23

Se non si mette le persone in condizione di essere preservate dal contagio, l'Italia non aprirà nemmeno tra 1 mese. Per tutti, mascherine, guanti, disinfettanti a prezzo reale di mercato e un vademecum chiaro su come proteggersi, queste sono le priorità. C'è troppa confusione e negligenza nella informazione, carenza di un preciso piano sanitario nazionale, un parlamento totalmente abulico nel gestire la situazione, i confini poi sono un colabrodo. Fosse questa una vera guerra, l'Italia l'avrebbe persa non perché le truppe sono impreparate o senza idonei equipaggiamenti, ma perché mancano trasparenti direttive sul da farsi. Qualcuno vede Draghi come un salvatore: sbagliato. Draghi è un eccellente mediatore e moderatore in UE, ha amicizie che contano, ma nulla di più. Con lui resterete sempre con la minaccia del cappio di Bruxelles.

baio57

Sab, 28/03/2020 - 13:24

Certo che il pipistrello o gli scienziati cinesi o americani che siano ,l'hanno proprio combinata grossa.

geronimo1

Sab, 28/03/2020 - 13:25

Mi pare che i cosideti esperti si stiano "incartando" da soli.... Questi parametri esprimono concetti elementari... Ma ragioniamo solo sul fatto che il virus fuori dal corpo nell' elemento "aria" (e non su superfici di diverso materiale..dove sopravvivie piu' a lungo..) dura circa tre ore. Con una brezza di circa 10 km/h eoricamente uno che tira uno starnuto a 30 km ti infetta....... Pertanto dato che non esistono in Italia aree non abitate e urbanizzate di diametro 60 km (siamo semplicemente troppi, questo e' il problema..) non esistendo case ed ospedali sigillati (aereazioni, impianti di climatizzazioni, canali di aria...) il rischio non e' eliminabile: pertanto prudenza si', ma l' isolamento sociale mi pare inutile...

Una-mattina-mi-...

Sab, 28/03/2020 - 14:27

MASSI', CHIUDIAMO TUTTO FINO A CHE NON C'E' PIU' NIENTE DA APRIRE...

manson

Sab, 28/03/2020 - 14:34

Ringraziamo i kompagni della Cina. Chi ancora comprerà da loro andrà dai loro parrucchieri centri estetici e prostitute sarà un traditore connivente con chi ci ha distrutto

Ritratto di WjnnEx

WjnnEx

Sab, 28/03/2020 - 15:13

Savoiardo Vuole incrementare il numero per renderla più plausibile? Auguri

ilguastafeste

Sab, 28/03/2020 - 15:26

Se mi danno loro i soldi posso restare in casa anche fino a Natale...

ilguastafeste

Sab, 28/03/2020 - 15:30

@Cicaladorata - 11.06 I cani non hanno nessun diritto di uscire, è una misura squisitamente igienica. Se preferisce può fargli fare i bisogni in casa

Ritratto di H2SO4

H2SO4

Sab, 28/03/2020 - 15:57

Non ho più visto commenti dei NOVAX Chissà come la vedono ora

stally

Sab, 28/03/2020 - 16:02

Un po tutti i giornali (questo compreso) continuano a fare un po di pasticci coi numeri confondendo l'incremento giornaliero del numero di persone attualmente contagiate (sostanzialmente l'aumento giornaliero del numero di persone attualmente ammalate di COVID) con il numero giornaliero dei nuovi contagiati. che è invece dato dal suddetto incremento cui vanno aggiunti i numero giornaliero di morti e di guariti. Riprendendo i dati dell'articolo, i nuovi contagiati (accertati) di ieri sono dunque stati: 4401(incremento del numero totale di persone attualmente contagiate) + 969(decessi) + 589(guariti) = 5959 nuovi contagi. Ovviamente ci si riferisce ai soli casi accertati.

tiromancino

Sab, 28/03/2020 - 16:06

Bisogna chiamarlo corvid19 CINESE, marchio registrato, brevetto? Perché la paternità è la loro

Ritratto di wilegio

wilegio

Sab, 28/03/2020 - 16:19

Ma mi spiegate che significato ha quel numero di "contagiati", dal momento che i tamponi si fanno solo in determinati casi, e a un numero molto ristretto di persone? Smettete di pubblicarlo, perché non serve assolutamente a niente! Quello veramente significativo, e purtroppo drammatico, è il numero dei morti, in continuo aumento, e il numero dei ricoverati. D'altronde, se si volesse veramente capire quanti sono i contagiati, bisognerebbe fare non uno ma più tamponi successivi a TUTTI, cosa ovviamente impossibile e anche inutile, dal momento che nessuna struttura sarebbe adeguata ad isolarli dai "sani". A questo punto, tanto vale riaprire le attività produttive e cercare, almeno di non morire d fame.

Ritratto di WjnnEx

WjnnEx

Sab, 28/03/2020 - 16:35

manson Il 93,7% degli Italiani?, perchè a tanto ammonta tra prodotti finiti e componentistica ciò che viene consumato in Italia e prodotto in Cina

STREGHETTA

Sab, 28/03/2020 - 17:02

" La pillola addolcita " - Quello che non capisco è perché il governo vari misure settimanali o bi-settimanali,dalle scadenze ridicole, quando anche l'ultimo cane che passa per strada ( lui può ) ha capito bene che si dovrebbe parlare e ragionare di mesi. Evidentemente hanno paura che il popolo bambino da loro concepito non possa reggere e allora gli danno la medicina amara goccia a goccia nel timore che la sputi.. Possibile che non si possa alzare un po' l'asticella dell'italiano medio? Che l'italiano medio sia solo quello che canta come una sprovveduta cicala dai balconi e pesta i piedi e protesta se lo si vuol tenere a regime? In realtà abbiamo visto che esiste un altro tipo di italiano, e sono quelli a cui ci inchiniamo ogni giorno riconoscendone il valore e l'altruismo e a cui diciamo grazie. E anche quelli che in silenzio si adattano alla disgrazia e cercano di fare la loro parte. Anche il governo dovrebbe crescere come statura.

STREGHETTA

Sab, 28/03/2020 - 17:02

(..) Anche il governo dovrebbe crescere come statura. Nella Francia poco distante il Macroncino è stato da subito molto netto, varando le misure restrittive " jusq'au nouvel ordre ". Niente provvedimenti settimanali e rassicuranti.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 28/03/2020 - 17:07

@Pigi - attento che con la tua posizione di aprire tutto stai mandando al macell ogl iitaliani. Chi vuo ifare entrare ancora? Altri clandestini. Cosa c'entrano MMeloni e Salvini ? Comandano ben altri. Ma voi comunsiti oltre a questa lagnosa litania sapete dire qualcos'alrto d inuovo? No, fare no, non ve lo chiediamo, siete rtoppo scarsi.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 28/03/2020 - 17:08

@H2SO4 - sono come le sardine, protestano, ma non sanno neppure per cosa. Mettersi a lavorare? Manco pe le palle, loro.

daniloilo

Sab, 28/03/2020 - 17:18

Giornalista ignorante che non sa tradurre in italiano " smart working". Purtroppo non è l'unico.

Tizzy

Sab, 28/03/2020 - 17:30

Purtroppo stare in casa serve solo a non contagiarci in massa, per dare modo ai medici di poter salvare più malati posibili.... Giustamente anche gli immigrati nè dovrebbero uscire nè dovrebbero più entrare, gli altri Paesi hanno chiuso le frontiere, non vedo perchè noi si debba sempre subire... Non è neanche una questione di posizioni politiche, se non troviamo un rimedio medico da qualsiasi parte la giri è sempre un casino.......Per i laboratori....Ma se i pipistrelli, girano la notte e neanche dappertutto, quando le persone perbene dormono, ci sarà un motivo!!!!!!!!!Con gli umani non si dovrebbero nemmeno incontrare!!

NoMoreBllsht

Sab, 28/03/2020 - 17:32

Il governo dice e ripete che la "carcerazione" è necessaria solo per non far collassare gli ospedali. Ma se si parla addirittura di maggio non c'è il tempo materiale per creare strutture temporanee di emergenza, assumere/formare nuovo personale, in modo da ridurre il carico eccessivo? Quando c'è una catastrofe naturale, non ho mai sentito dire: "Sono crollati gli ospedali, sono morti i medici, non sappiamo più cosa fare!". In Cina, che viene presa a modello per la quarantena obbligatoria, hanno costruito un ospedale in 10 giorni. Qui da noi la soluzione rimane: "State chiusi in casa, pregate e stampate autocertificazioni"

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Sab, 28/03/2020 - 17:37

se il governo fosse stato piu' tempestivo,ascoltando gli esperti a livello mondiale,a quest'ora potremo gia' esserne fuori....ma a qualche ministero cruciale vie è un laureato in scienze politche