Coronavirus, quasi mille morti in un giorno

Oggi il numero più alto di morti da inizio emergenza: 969. I guariti sono 10.950 (+ 589). 4.401 nuovi contagiati

Il numero dei morti è il più alto di sempre: 969 (50 relativi a ieri che non erano stati contati) per un totale di 9.134. Per quanto riguarda il numero dei nuovi contagiati da coronavirus, ad oggi sono 66.414 i soggetti positivi: 4.401 in sole 24 ore mentre ieri si erano registrati 4.492 nuovi casi.

Sale di 589 unità il numero dei guariti (10.950 in totale). Dall'inizio della diffusione del coronavirus in Italia, 86.498 persone hanno contratto il Covid-19 (5.959 persone in più rispetto a ieri, contando anche morti e guariti). I pazienti ricoverati con sintomi sono 26.029; 3.732 sono in terapia intensiva (+ 120, +3.3%), mentre 36.653 sono in isolamento domiciliare fiduciario. Sono questi i dati riferiti dal commissario straordinario per l'emergenza, Domenico Arcuri, nel corso della conferenza stampa quotidiana. "Ogni giorno - ha commentato - aspettiamo con la stessa ansia di tutti i risultati di questa guerra. Alcune volte gioiendo ed altre, come oggi, con la desolazione" alla luce dei numeri.

Questo virus "è un nemico invisibile, forte e sconosciuto. Possiamo vincere questa guerra contando sul sacrificio di tutti i cittadini. Imploriamo di nuovo il rispetto delle regole", ha commentato Arcuri aggiungendo che "i dati ci dicono quanto sia globale e vasta la crisi sanitaria. È una pandemia senza precedenti che colpisce i Paesi più forti che stanno, piano piano, adottando le misure prese dall'Italia". "Abbiamo trattative con vari Paesi per reperire gli approvvigionamenti sanitari. È il tempo della cooperazione e non delle divisioni: ovunque ci sia la possibilità di acquisire soluzioni per i problemi che i nostri concittadini stanno vivendo è giusto andare a reperirlo", ha continuato spiegando che oggi sono state distribuite "4,1 milioni di mascherine. Negli ultimi 3 giorni ne abbiamo distribuiti 9,6 milioni". Inoltre, "abbiamo consegnato 136 impianti di terapia intensiva (242 negli ultimi due giorni). Le terapie intensive sono arrivate a 8884, sono aumentate del 68% un risultato straordinario".

Il commissario ha poi spiegato che per velocizzare la distribuzione di presidi sanitari, "grazie al ministro della Difesa, non utilizzeremo solo i camion, ma anche gli elicotteri dell'esercito. Impiegheremo personale militare per incrementare il numero di persone nei depositi preposti alla distribuzione dei materiali che gli aerei ci consegnano. L'esercito ci aiuterà a fare il più presto possibile". Da domani gli aerei della Difesa porteranno i dispositivi in Sicilia e in Sardegna.

Arcuri ha poi ringraziato l'Italia per lo sforzo straordinario. Ora bisogna cercare di fare "ogni sforzo affinché la crisi non si diffonda con la stessa forza nelle Regioni meridionali del Paese. L'auspicio è che grazie a queste misure l'emergenza non si diffonda altrove con uguale portata". Intanto, a Bergamo sono stati accompagnati i primi 20 medici volontari. Altri 8.000 si sono messi a disposizione e nei prossimi giorni alcuni di essi raggiungeranno le zone più colpite.

"Sono tre le armi che abbiamo contro il coronavirus - ha sottolineato il commissario -: la prima è la collaborazione di tutti i cittadini che continuiamo a implorare affinché rispettino le misure. La seconda arma di cui disponiamo sono i nostri operatori sanitari, che ogni giorno combattono per cercare di debellare questo nemico. Il ringraziamento che va fatto è straordinario, commosso". C'è una terza arma "ed è quella delle informazioni. I cittadini hanno diritto di essere informati su scelte, passi avanti e difficoltà. Cercheremo di fare ogni sforzo perché questo possa avvenire sempre di più".

Lombardia

"Sono 36 giorni che lavoriamo con intensità pazzesca. A testa bassa apriamo posti in terapia intensiva, riconvertiamo reparti, assistiamo sul territorio i medici di medicina generale, si commettono errori? Sicuramente con la velocità con cui lavoriamo, ma abbiamo sicuramente sempre dato il massimo". Lo ha dichiarato l'assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera, nel corso dell'aggiornamento quotidiano su Facebook sull'emergenza coronavirus.

"I dati di oggi sono ancora un po' alti: le persone positive sono 37.298 (+2.409), siamo in linea con ieri. Gli ospedalizzati sono 11.137 (456 più di ieri, quando erano aumentati però di 655 unità). I pazienti in terapia intensiva sono arrivati a 1.292 (+29). I dimessi aumentano: oggi sono arrivati a 8.001 e cresciamo di 200 persone in più. Il dato sulle vittime, come sapevamo, è quello che scenderà più lentamente: i morti sono oggi 541 e arriviamo a un totale di 5.402", ha continuato Gallera aggiungendo che "i nostri presidi ospedalieri sono sempre sotto pressione, ma in tutti i pronto soccorso si registra una riduzione di accessi per Covid-19, in alcuni casi lievi, in altri più marcati".

Nella provincia di Bergamo i casi di coronavirus sono arrivati a quota 8.060 (rispetto a ieri, la crescita è di 602 unità). A Brescia invece si sono accertati 374 nuovi casi, per un totale è arrivato a 7.304. "Nella città metropolitana di Milano sono in tutto ad oggi 7.459 i contagiati da coronavirus, con un incremento di 574 rispetto a ieri quando erano 848. Quanto alla sola città capoluogo i positivi risultano essere 3.900 con un aumento di 261 rispetto a ieri", ha dichiarato l'assessore.

Lazio

"Oggi registriamo una dato di 199 casi di positività e un trend in leggero calo e per la prima volta sotto il 10% ovvero al 9,5%", ha dichiarato l'assessore alla Sanità e integrazione sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D'Amato. "Continuano ad essere in aumento i guariti che nelle ultime 24 ore salgono di 9 unità arrivando a 164 totali. Sono usciti dalla sorveglianza domiciliare in 7.035 e sono 12 i decessi", ha aggiunto l'assessore spiegando anche che "è avvenuto un parto al Gemelli di una donna positiva al Covid-19 ed è andato tutto bene".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

jaguar

Ven, 27/03/2020 - 18:14

Da qualche giorno continuano con la storia che il trend dei contagi è in lenta diminuzione. Personalmente mi interessa di più un trend dei decessi in rapida diminuzione. Capisco che non si deve creare panico, ma con questi numeri impietosi dovrebbero misurare le parole ed evitare di raccontare balle.

DRAGONI

Ven, 27/03/2020 - 18:17

Una tragica ecatombe!

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 27/03/2020 - 18:18

Tremendo. Fino ad ora le contromisure non funzionano perché prese in ritardo. E questo nessuno me lo leva dalla testa. L'esperienza cinese non è servita a fare aprire gli occhi ai fanatici degli involtini primavera o degli aperitivi sui navigli. E resteranno impuniti.

savonarola.it

Ven, 27/03/2020 - 18:23

Sono numeri sempre più tragici. Eppure ci dicono che il trend è incoraggiante. Comincio a pensare che sia una colossale presa in giro. A parte i morti, purtroppo.

Beraldo

Ven, 27/03/2020 - 18:25

A Roma asl 2 oggi ci sono 33 contagiati di cui 30 da case di riposo. Su circa 1 milione e mezzo di persone. Al Nomentana Hospital si sono persi le cartelle cliniche dei positivi e li hanno mischiati nelle stanze con gli altri. E a un cittadino che si fa una corsetta lo minacciano col carcere. Situazione insostenibile.

Beraldo

Ven, 27/03/2020 - 18:34

A Roma stanno facendo di tutto per far partire la pandemia. Tra i cittadini asl2 solo 3 casi su ca. 1 milione e mezzo di abitanti. 30 dalle case di riposo e al Nomentana Hospital si sono persi i positivi (Il Tempo). Sono venti giorni che le istituzioni se la prendono con noi chiusi in casa aggravando le sanzioni.

jbos59

Ven, 27/03/2020 - 18:36

Numeri che la dicono lunga sulle mistificazioni fornite dalla Cina, sia in merito al numero di contagiati che al numero di deceduti causati dal coronavirus sul suo territorio.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Ven, 27/03/2020 - 18:39

E' una strage, la peste del secolo. Il contenimento non riesce a fermare l'epidemia, la crescita dei contagi non è più lineare. Forse le misure prese sono sbagliate, forse sono state prese con troppo ritardo, certamente non abbiamo capito le dimensioni della strage che oggi ci appaiono chiare, non abbiamo rinforzato le strutture funerarie quando potevamo farlo e così ci è negata anche l'ultima dignità. Chi ha la fortuna di essere credente preghi per la sua anima, chi non ha questa fortuna si rassegni. Perdoniamo e chiediamo di essere perdonati.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Ven, 27/03/2020 - 18:40

E' un'ecatombe :(

KRASSIN

Ven, 27/03/2020 - 18:43

E parlano di un rallentamento ...

Ritratto di filospinato

filospinato

Ven, 27/03/2020 - 18:50

mbferno coraggio che Conte Lello tra poco ci allevierà con l'ennesimo carosello.

lavitaebreve

Ven, 27/03/2020 - 18:58

È GIUSTO CHE LA PROTEZIONE CIVILE SI CONCENTRI NEL DARE NOTIZIE SUL CORONAVIRUS SOPRATTUTTO IN LOMBARDIA E NELLA PROVINCIA DI BERGAMO. ESSENDO, PURTROPPO, LE ZONE PIÙ COLPITE DAL VIRUS. MA,SECONDO ME,SAREBBE ANCHE IMPORTANTE SAPERE COME È LA SITUAZIONE IN TUTTE LE ALTRE REGIONI. DATO CHE, IL PREMIER HA CHIUSO TUTTA L'ITALIA ISOLE COMPRESE.

silvano.donati@...

Ven, 27/03/2020 - 18:59

ancore tutti senza mascherina obbligatoria....ma lo volete capire che e' INDISPENSABILE indossarla TUTTI, come insegna l'esperienza degli altri (tutti) Paesi !????

jaguar

Ven, 27/03/2020 - 19:15

Qualcuno non ce la racconta giusta, perchè in Lombardia abbiamo così tanti morti?

Ritratto di Deluso_da_tutto

Deluso_da_tutto

Ven, 27/03/2020 - 19:24

Sarebbe finalmente ora di mettere in soffitta - almeno da parte delle persone adulte - lo stucchevole, irritante e PRESUNTUOSO hashtag #andràtuttobene, con annessi arcobaleni e nuvolette: una vera presa in giro, oltreché una bambinata fuori luogo e fuori tempo massimo.

eko99

Ven, 27/03/2020 - 19:26

Questa è una cosa voluta dall'essere umano. Periodi troppo lunghi di pace e benessere non ci sono mai stati, l'uomo deve dare sfogo ai suoi istinti che sono violenti e omicidi. Tutte le guerre, i genocidi, le immani sofferenze e adesso adesso questo, la nostra storia è ciclica e si ripete drammaticamente, alternando periodi di pace a periodi di estrema sofferenza. È LA STORIA DELL'UOMO, e quindi non veniteci a raccontare che questo virus è una cosa casuale.

Pigi

Ven, 27/03/2020 - 19:40

Sta arrivando l'onda lunga dei contagi nelle strutture comunitarie: ospizi, ricoveri, cliniche... Il contagio non è stato portato certo da un runner, ma da personale medico o paramedico. Logica voleva che chi entrava in queste strutture non avesse il virus, in modo arcisicuro. Invece no: i tamponi non si fanno a che non ha i sintomi, e quindi neanche a loro. Ma noi siamo i migliori, dicono alla Protezione civile.

steluc

Ven, 27/03/2020 - 19:46

Finché continueranno ad intasare ospedali, finché non si implementerà una terapia domiciliare tempestiva, senza aspettare giorni preziosi per tamponi inutili e spesso errati, la strage non finirà. Anche se passassimo l’ergastolo in casa. Levino le tende tutti quanti, preoccupati di moduli e multe mentre medici e operatori muoiono.

flip

Ven, 27/03/2020 - 19:48

nella storia ultramillenaria del nostro pianeta chissà quante catastrofi si sono susseguite. La causa? la conquista del mondo!

KaterinaRozmajzl

Ven, 27/03/2020 - 19:58

Utilissima questa quarantena proprio: sono 3 settimane che siamo agli arresti domiciliari, e i numeri continuano a schizzare! Mi sono fatta du' conti con la calcolatrice ed ho scoperto che, se l'Italia non avesse Lombardia, Piemonte, Veneto ed E-R, i nuovi contagi sarebbero poco più di 1000 ed i nuovi morti poco più di 200 al giorno... #youhavetowonder

IronHandIronHead

Sab, 28/03/2020 - 10:33

Domandina: quanti sono i morti in Italia per altre patologie? Quante persone morivano al giorno nelle stesse settimane l'anno scorso p due anni fa? I numeri dei morti sono dati ad arte. Lo scopo è creare pressione e angoscia per creare questo ergastolo e uccidere l'economia. Conte e Grillo sono due amici della Cina!

GeoGio

Sab, 28/03/2020 - 10:43

Che scivolata del Giornale prendere in giro Boris Johnson con la vignetta. alla stregua della tv francese. Io penso che le pecore se vogliamo fare un paragone, siamo noi. Gli inglesi hanno attributi, e si fanno i respiratori da soli sensa elemosinare in giro e consapevoli che il virus non lo fermi, statistiche comprovano giornalmente. noi siamo gia alla quarta versione di un ridicolo decreto. Mi dispiace dirlo, ma Il Giornale perte tutta la stima che unica testata di destra aveva

Ritratto di dlux

dlux

Sab, 28/03/2020 - 10:46

Io farei un articolo giornaliero intitolato "Dedicato a Conte" in cui aggiornerei i numeri del contagio evidenziando i decessi. C'è qualcuno che ha dei dubbi sulle responsabilità?

Ritratto di BoycottPoliticalCorrectness

BoycottPolitica...

Sab, 28/03/2020 - 11:12

@IronHandIronHead: in Italia ogni mese muoiono 51.000 persone (dati ISTAT), nell'indifferenza generale, contando solo le morti naturali (vecchiaia e malattia). Solo che ora gran parte di questi 51.000 muoiono SEMPRE E SOLO di coronavirus. Compresi i 14.000/anno che muoiono di polmonite. E con la polmonite anche tumori, infarti, diabete, ecc. sono tutte malattie debellate, scomparse. Del resto mica puoi dire che di coronavirus ne sono morti ben pochi se vuoi tenere un paese sequestrato.

sukram

Sab, 28/03/2020 - 11:31

Sono stupito per quanto tutti siano così intelligenti a dare la colpa agli uni o agli altri, a Giuseppi, al Governo, a quelli di destra o quelli di sinistra, a cosa è stato fatto nel modo sbagliato, come fare per uscirne al più presto ecc. ecc. Tutti bravi a giudicare, a dare consigli, tanti commenti superflui e pieni di odio e rancore. Ma vi siete chiesti perchè siamo non i primi della classe o in Europa, ma siamo i primi al mondo e deteniamo il record assoluto in questa triste gara a chi ha più morti. Ci vuole un grande mea cupla!

Ritratto di dlux

dlux

Sab, 28/03/2020 - 14:36

Sukram - Ho la sensazione chu voglia addossare la colpa a tutti, quindi a nessuno. Ti ricordo che la responsabilità di governo ricade sui comunisti pd-5s, per cui è perfettamente inutile bittarla in caciara tentando di confondere le idee, che sono molto ma molto chiare. Il gravissimo ritardo nella decisione degli interventi, dopo aver sbeffeggiato coloro che li sollecitava o, ecco, quello è il primo anello della catena delle colore ascrivibili a questi beoti che abbiamo al governo...

Ritratto di filospinato

filospinato

Sab, 28/03/2020 - 17:40

Deluso_da_tutto scherzi??? è lo slogan inetto della sinistra, guai a toccarli nei simboli e nelle frasi fatte