"Coronavirus? Ecco perché l'Italia ora rischia più morti della Cina"

Senza un rallentamento, in meno di cinque settimane tutti gli italiani sarebbero positivi al Covid-19. Bisogna prendere misure drastiche e per tempo

L’epidemia da coronavirus va avanti. E, se si analizzano i numeri, si aprono praterie di terrore. Che quasi dispiace divulgare. In questi ultimi dieci giorni il numero di ricoverati, di persone in sala di rianimazione e di morti è aumentato in maniera esponenziale. Se continuasse così senza un rallentamento in meno di cinque settimane tutti gli italiani sarebbero malati. La Cina se la caverà probabilmente con 3mila/4mila morti. L’Italia rischia di averne molti di più. Lo scrive sull’Huffington Post, Luca Foresti, ceo di CentroMedico Santagostino.

Una brutta notizia. Occorre fare di più. Occorre prendere misure efficaci per tempo. Attualmente il numero totale di tamponi positivi cresce lentamente. Ma dipende dalla nostra incapacità di rintracciare tutti i malati. Negli ultimi giorni la situazione è molto migliorata: siamo passati dai 3mila campioni al giorno (media fino al 5 marzo) ai 5.700 campioni del 7 marzo. Ci si sta muovendo nella direzione giusta, ma bisognerebbe poter fare di più.

In Cina su questo punto sono stati molto più attivi. Solo a Wuhan c’erano 9mila persone che lavoravano a tempo pieno per rintracciare i contatti degli ammalati. Esiste in tutti i Paesi del mondo una rete di monitoraggio della comune influenza stagionale: vengono prelevati campioni a persone scelte casualmente per vedere se hanno contratto l’influenza e di che tipo. Si potrebbe impiegare questa rete per monitorare il coronavirus. "Ma come paragonare la situazione in Italia con quella cinese?", si chiede Foresti.

Prendiamo per semplicità il numero di decessi, che a meno di ritardi burocratici, dovrebbe essere il numero più affidabile. L’Italia nella prima settimana di marzo ha una situazione molto simile alla Cina nell’ultima settimana di gennaio. Sono paragonabili anche il numero di pazienti in terapia intensiva e il tasso di crescita in queste due date nei due Paesi. Finora l’andamento è molto simile. Se non verranno prese misure adeguate l’andamento italiano sarà quindi peggiore che in Cina.

Poi vediamo un altro data importante. Il 30 gennaio. Proprio in quei giorni in Cina si incominciava a vedere il rallentamento nell’aumento del numero dei morti e la fine della crescita esponenziale. Ma la Cina una settimana prima aveva istituito zone rosse che contenevano il 4% della popolazione. In queste zone c’erano misure severissime per prevenire il contagio: i trasporti erano stati soppressi, gli abitanti erano confinati nelle case, una persona per famiglia poteva uscire da casa ogni due giorni per comprare generi di prima necessità che erano portati nei negozi dall’esercito. Queste misure sono state essenziali per arrestare l’epidemia a livelli di contagio relativamente bassi in una grande città come Wuhan, dove i contagiati sono stati circa l’1% della popolazione. Da noi ci sono paesini dove si è arrivati a superare il 10%. E anche fuori dai focolai le misure adottate erano drastiche. In Cina, poi, una gran parte della produzione industriale era stata bloccata riducendo significativamente i contatti.

Il 3 marzo il presidente dell’Iss, Silvio Brusaferro, dichiarava: "Stiamo valutando l’opportunità di estendere la zona rossa sulla base di alcuni criteri epidemiologici, geografici e di fattibilità della misura". Le misure prese oggi 8 marzo sono state prese sfortunatamente con qualche giorno di ritardo, ritardo grave in una situazione in cui il numero dei morti aumenta di poco più del doppio ogni tre giorni. Le misure devono essere tempestive, altrimenti sono insufficienti e richiederanno restrizioni sempre più gravi nei giorni successivi.

Deve essere chiaro a tutti che le azioni di contenimento prese in Cina sono state estremamente pesanti. Ma non bisogna dire che non sono realizzabili in uno stato democratico e che Italia non sarebbero possibili: è mancanza di fiducia nella democrazia. Certo, conclude Foresti, bisogna incominciare a farsi carico di coloro che subiranno le più pesanti conseguenze economiche e convincerli che con le mezze misure non si salveranno.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Happy1937

Dom, 08/03/2020 - 17:58

Perché da noi le cose sono gestite da un mazzo di deficienti.

ruggerobarretti

Dom, 08/03/2020 - 18:00

Ora è il momento di Giorgio Parisi e domani??

Ritratto di giangol

giangol

Dom, 08/03/2020 - 18:16

Oggi a Savona sono andati tutti al mare a prendere il sole. Spiagge affollate! A Milano serate sui navigli. E così via. Gli italiani si ritengono più furbi . Si stanno auto estinguendo da soli

cgf

Dom, 08/03/2020 - 18:34

giuseppi ha fatto togliere i presidi delle zone rosse così un'intera regione potr

cgf

Dom, 08/03/2020 - 18:34

giuseppi ha fatto togliere i presidi delle zone rosse così un'intera regione potrà essere infettata, che furbo! poteva aspettare almeno altri 15 gg?

Giorgio5819

Dom, 08/03/2020 - 18:37

Per i pagliacci che abbiamo al governo servirebbe un accurato test di demenza, riescono a fare e dire castronate con una rapidità devastante, e hanno anche la presunzione di mettersi davanti a una telecamera a prendere per il c.lo gli ITALIANI....

Ritratto di DinoRissi

DinoRissi

Dom, 08/03/2020 - 18:41

È tutto quello che si merita un paese che da anni fa entrare stranieri alla kazzo di cane e non fa controlli per evitare di essere considerato "rassssissssta" e "fassssissssta". QUESTA ITALIA deve CREPARE MALE perché possa emergere l'Italia VERA.

Ritratto di Joyforall

Joyforall

Dom, 08/03/2020 - 18:47

BENE IO BENE TUTTI. QUESTO E' L'ITALIANO RISO E DERISO DAPPERTUTTO. I MILANESI ARRONGANTI E SPACCONI. AL VIA LA RECESSIONE.

Mr Blonde

Dom, 08/03/2020 - 18:48

tutti gli italiani... cosa non si dice x un pugno di voti

Ritratto di PATARLACCA

PATARLACCA

Dom, 08/03/2020 - 18:50

Ci sponsorizza xi jinping e si congratula per aver assimilato bene tutti i precetti di una sana e controllata infestazione

Ritratto di Joyforall

Joyforall

Dom, 08/03/2020 - 18:58

@Happy1937... lungi da provocazioni, ma non credi che ogni individuo può arrivare a conclusion da se e cioé isoslarsi? a me non sembra che la gente stia prendendo il caso sul serio. Per me è il problema di sempre, mediocrità e mancanza si senso civico.

marcovenezia

Dom, 08/03/2020 - 18:58

Happy 1937 siamo un paese ridicolo,chiunque fosse sullo scrano i risultati sarebbero questi,ammesso che qualcuno si sognasse di usare maniere forti l'altra parte farebbe cadere il mondo,il problema falsi rifugiati ne è un esempio siamo l'unico paese ad accogliere tutti senza distinzioni e mantenerli a spese del contribuenteitaliano!

ruggerobarretti

Dom, 08/03/2020 - 18:58

Prima avevano scritto Parisi che ora è diventato Foresti. Non cambia la sostanza, ogni giorno esce fuori un qualcuno che deve dire per forza di cose, la sua. E sempre con toni apocalittici si intende.

ST6

Dom, 08/03/2020 - 19:03

L'Italia rischia perchè è piena d'italiani.

Davons

Dom, 08/03/2020 - 19:06

Ragazzi! Correggete i 633 morti nell'occhiello di prima pagina:sono 366; una dislessia che può provocare un accidente a qualcuno! Saluti

FD06

Dom, 08/03/2020 - 19:20

Gli italiani sono degli indisciplinati !!!!! Ecco perché se nessuno reagisce rinunciando a condurre una vita normale per qualche settimana le cifre di proiezione di questo articolo possono essere realiste, oggi il mondo e l’economia che abbiamo conosciuto può esse compromessa da un fenomeno esterno del quale non si conosce la fine e lo sviluppo !!

jaguar

Dom, 08/03/2020 - 19:21

Happy1937, sono più che d'accordo.

Ritratto di PiciorDeLemn

PiciorDeLemn

Dom, 08/03/2020 - 19:36

Ma come diavolo siete riusciti, cari italiani? (Un amico dalla Romania)

jekill

Dom, 08/03/2020 - 19:48

Svegliarsi prima no eh? I cinesi sono meglio degli italiani, ciò depone che in un paese dove uno comanda tutto funziona, la democrazia è una pestilenza

Reip

Dom, 08/03/2020 - 19:51

Quando gli ospedali avranno terminato i posti per le “terapie intensive” e accadrà molto presto, sara’ un ecatombe! Non si riuscirà a curare piu’ nessuno al nord come al sud. E anche chi avrebbe potuto essere curato, non c’è la farà! L’Italia pagherà il prezzo più alto, non solo per l’inettitudine di un Governo incapace e imbelle ma soprattutto per l’imbecillita’ di un Popolo irresponsabile e menefreghista! La gente rifiuta questa drammatica situazione basta vedersi in giro, anche a Milano! I giovani in particolare se ne fottono! Come se non bastasse gli sbarchi continuano e finti profughi clandestini, già affetti da varie patologie epidemiche continuano a sbarcare e a circolare, intoccabili. La Lombardia, il motore dell’Italia, è già in ginocchio! La sanità al collasso! Anche al sud presto l’epidemia si diffonderà è inevitabile! Aumento dei contagi, confusione, disinformazione, panico. Se si continua cosi sarà una catastrofe!

releone13

Dom, 08/03/2020 - 19:55

Certo Michele di rollo.... Vai a raccontarlo a chi dice che le misure prese 2 settimane fa erano inutili, che le apparizioni di conte erano esagerate, a Sgarbi, onorevole della camera che vuole denunciare il governo per procurato allarme..... Vai che ti diverti.... La verità è che voi compresi dite all'opinione pubblica di collaborare ma poi siete i primi a remare contro.... Vergognatevi voi e tutta la vostra schierata redazione di sciacalli

moichiodi

Dom, 08/03/2020 - 20:04

Non è che la descrizione statistica comparativa con la cina. Cosa aggiunge? Nulla.

kayak65

Dom, 08/03/2020 - 20:09

Ridateci Bertolaso e cacciate quegli incapaci che leggono solo numeri come fosse un bollettino di guerra da prima guerra mondiale. Del resto invece di aumentare i posti letto i mezzi di trasporto si catapultato in tv senza sapere cosa fare

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Dom, 08/03/2020 - 20:09

^(*@*)^ Dopo il dovuto tanto di cappello alle strutture ospedaliere del NORD VERI CAVALLI DI RAZZA, dobbiamo sottolineare che questi cavalli di razza sono condotti da ASINI , oltre a questo e non meno grave c’è che l’Italia è piena di italiani uno più furbo dell’altro, uno più immanicato e svelto dell’altro, tanto che a fronte di un divieto se pure serio è grave scatta immediatamente il FURBETTISMO ITALICO DEL TIPO: su dai cosa cambia se da Milano ritorno a Napoli, che sarà mai !!! Bè io vado qui rimarrà qualcun altro tiè e così via , se poi a questo aggiungiamo che in Italia i controlli sono simil controlli, circa un tanto al kilo controlli, insomma all’italiana IL GIOCO È FATTO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

WSINGSING

Dom, 08/03/2020 - 20:16

Credo che un qualsiasi provvedimento preso dal Governo non sia frutto personale del Conte, dello Speranza o del Di Maio della situazione... Il provvedimento viene preso previo consulto con le maggiori autorità scientifiche e non. Non resta che fidarsi. Le alternative sono poche o addirittura inesistenti. Oltre vi è lo sciacallaggio.

divenire

Dom, 08/03/2020 - 20:30

E' strano perchè i cinesi sono un popolo molto disordinato a differenza di noi che siamo un popolo molto preciso, seguiamo le disposizioni che ci vengono impartite, siamo rispettosi degli altri, capiamo subito quello che si può fare e quello che che è vietato, le regole per noi sono sacre e prima di tutto ci guardiamo bene da fare polemiche inutili.

zen39

Dom, 08/03/2020 - 20:47

Vogliamo scommettere che fra qualche mese in Cina ritornerà tutto normale mentre il resto del mondo sarà nella m.....? Hanno creato il virus facendo bene i calcoli. Tenuto conto di una popolazione di unmiliardoquattrocentomilioni anche centomila morti non sarebbe stato un problema. Si può anche criticare chi pensa male ma il virus sembra stato progettato per tagliare le fasce più alte di età. E' l'inizio di un progetto per la riduzione forzata della popolazione mondiale. Nelle disgrazie c'è sempre qualcuno che si arrichisce. E ciò è già stato pensato dall'inizio. Non è possibile ritenere che i paesi occidentali siano messi così in difficoltà. L'Italia è la prima ad essere stata messa nel mirino sapendo che ha un elevata percentuale di popolazione anziana ed è famosa per la sua scarsa osservanza delle regole: basta guardare come si comporta.

lafinedelmondo

Dom, 08/03/2020 - 20:56

E PERCHE QUESTO GOVERNO CONTINUA A FAR SBARCARE DECINE DI MIGLIAIA DI FINTI PROFUGHI, LASCIARE LE FRONTIERE SGUARNITE DOVE QUOTIDIANAMENTE ENTRANO CENTINAIA DI DISPERATI AL GIORNO...CERTO PER LORO CI SONO CORDONI SANITARI PER METTERLI AL SICURO, VOTI SICURI PER ZINGARETTI E SINISTRE... QUESTI SOGGETTI CI STANNO, DI FATTO GIA', SOSTITUENDO

killkoms

Dom, 08/03/2020 - 21:17

la cina sicuramente non ha detto tutto,ma una dittatura certe cose può farle più efficacemente di una democrazia!

Antonio Chichierchia

Dom, 08/03/2020 - 21:41

La provincia dell'Hubei conta 60 milioni di persone come l'Italia tutta. Ad oggi, stranamente nessuno lo dice, sembrerebbe che i contagi siano stati bloccati. Contiamo i morti in Cina circa 3 mila.Quindi anche in Italia, nella peggiore delle ipotesi, potrebbero essere 3 mila.Verranno rimpiazzati in solo due mesi dai barconi.

nino49

Dom, 08/03/2020 - 21:55

Mia personale opinione è che nelle ultime 2-3 settimane il virus abbia circolato "occultamente" in tutta la Lombardia, portato in giro da molti "infetti pauci- o a-sintomatici"!!! Questo spiega l'incomprensibile escalation di questi ultimi giorni! Tra una settimana o poco più e grazie alle rigide misure restrittive messe in campo assisteremo ad una graduale e costante diminuzione dei contagi e dei casi critici. CE LA FAREMO!

nino49

Dom, 08/03/2020 - 22:09

.... aggiungo: L'ANELLO DEBOLE DELLA CATENA DI TRASMISSIONE SONO STATI GLI ASINTOMATICI O PAUCISINTOMATICI! Ci siamo ben guardati dai pazienti con sintomi evidenti ma ... CI SIAMO SBAGLIATI! I virologi non sono stati in grado di prevedere una tale evenienza e per loro stessa ammissione, trattandosi di un nuovo virus, NULLA SANNO CEL COVID-19!!!!!

Inu-Yasha

Dom, 08/03/2020 - 22:35

Più morti della Cina? Fesso io che ho abboccato al titolo clickbait.

Ritratto di duliano

duliano

Dom, 08/03/2020 - 23:16

Perché i pagliacci che si sono impadroniti del governo hanno più a cuore la salute e il destino delle ONG con il loro carico di clandestini che gli italiani che usano solo come bancomat

Lucmar

Dom, 08/03/2020 - 23:40

"Se continuasse così senza un rallentamento in meno di cinque settimane tutti gli italiani sarebbero malati". Sì, un par di balle...

Ritratto di filospinato

filospinato

Dom, 08/03/2020 - 23:51

L'Italia rischia più morti della Cina perchè chi è responsabile della gestione della salute degli italiani non ha preso misure "da minimo sindacale come dice l'esperto" dopo aver visto quello che accadeva già in Cina (mentre oggi manda un monito al Sud Italia perchè comprenda come comportarsi in base a quello che sta avvenendo al Nord Italia). Fatte le debite proporzioni in Italia ci sono stati ad oggi quasi 3 volte i morti della Cina. Questa politica e amministrazione assassina devono essere processati.

moichiodi

Dom, 08/03/2020 - 23:56

Veramente non ho capito perchè

morello

Dom, 08/03/2020 - 23:59

C'è anche ,purtroppo ,da mettere in conto l'autodisciplina che i cinesi hanno e noi no! A Milano, nella Cina Town di via Sarpi è tutto chiuso e non si vede nessuno ,poco distante la tv ha mostrato un mercato rionale affollato di signore italiane a spasso !

electric

Lun, 09/03/2020 - 08:33

Happy 1937, hai ragione. Più sono incapaci e più si aggrappano al potere. Fino a ieri quest'accozzaglia di buffoni aveva fatto danni all' economia. Oggi fanno danni anche alla vita degli italiani.

wrights

Lun, 09/03/2020 - 09:03

Due constatazioni. La prima mi sembra che non si hanno chiare direttive, su come stabilire se le persone sono decedute per COVID19 o questa sia una concausa. Ricordo che in Italia muoiono al giorno circa 1.000 persone per problemi circolatori e per tumore. Ho come l'impressione che a fine anno le statistiche per questi casi diminuiranno a favore del coronavirus. Altra cosa, solo io ho l'impre3ssione che il recente Decreto abbia di fatto aperto le porte delle zone contagiate a tutta l'Italia? Ricordo che alla lettera a) c'è scritto che è consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione e residenza a tutti.

Ritratto di wombat

wombat

Lun, 09/03/2020 - 09:06

E UN CASTIGO DIVINO ,CINA E ITALIA ,SONO GOVERNATI DAI COMUNISTI

veromario

Lun, 09/03/2020 - 09:27

Fatela finita con questi articoli catastrofisti avete rotto.

Ritratto di bet_65

bet_65

Lun, 09/03/2020 - 09:29

Per gli italiani se non si rispettano le direttive manate l'unico sistema che possa funzionare è il bastone per tutti, giovani ed anziani, altrimenti ci aspetta veramente una catastrofe

maurizio-macold

Lun, 09/03/2020 - 09:48

I tamponi certamente servono ma danno una indicazione istantanea, in pratica una persona sottoposta al tampone che oggi risulta negativa gia' domani potrebbe risultare positiva. In Cina hanno messo in atto misure forti isolando totalmente una intera regione con 60 milioni di persone ed il virus e' stato praticamente bloccato. In Italia invece appena si e' parlato di questo migliaia di persone sono fuggite dal nord e si sono sparpagliate dappertutto. Ci manca completamente senso civico e di responsabilita'. Prepariamoci al peggio.

al43

Lun, 09/03/2020 - 09:57

Aggiungerei però due considerazioni: in quel periodo la. Cina era nel pieno delle festività per il capodanno e quindi è stato facile fermare una attività che era già ferma. In secondo luogo la Cina è un regime comunista con una cultura derivata dal confucianesimo e basata sul rispetto dell’ordine della autorità (in genere era il capofamiglia, ora è il partito) che facilita di gran lunga tutte le cose. Per ultimo: l’esercito popolare cinese è una potenza economica prima ancora che militare e possiede mezzi che in Italia non cisogneremmo mai di dare.

dredd

Lun, 09/03/2020 - 10:04

Forza maglioncino facci vedere di cosa sei capace

oceanicus

Lun, 09/03/2020 - 10:08

Ringraziamo mattarella che ci ha illuminato d'immenso con la sua sceneggiata degli abbracci ai cinesi che sennò siamo tutti razzisti.

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Lun, 09/03/2020 - 10:21

LA MAGGIOR PARTE DELLE PERSONO SONO STUPIDE O NON HANNO CAPITO LA GRAVITA' DEL MOMENTO.

Epietro

Lun, 09/03/2020 - 10:29

In Italia si rivoltano i carcerati, sessantanni fa se non avessero ubbidito agli ordini dei guardiani li avrebbero presi a colpi di M.A.B. il mitra dell'epoca. Misure drastiche antivirus non si possono ordinare? Ma dove ci vogliono portare questi governanti incapaci e attenti solo alla loro remunerata oltre misura poltroncina.

ROUTE66

Lun, 09/03/2020 - 11:50

IERI HO LETTO UN ARTICOLO DA BRIVIDI. SI VOCIFERAVA DELLA NECESSITà (in casi estremi) DI DOVER SCEGLIERE CHI CURARE E CHI NO. RICORDO MESTAMENTE CHE IN ITALIA (non un secolo fa) ma poche settimane fa è finito un processo a carico di un ESPONENTE RADICALE accusato di aver ACCOMPAGNATO (SU SUA RICHIESTA)IN SVIZZERA UN MALATO CHE CHIEDEVA (lui) DI AVERE UNA MORTE DOLCE. ORA MI SPIEGATE VISTO I PRECEDENTI COME SARà POSSIBILE METTERE IN PRATICA UNA SIMILE VIGLIACCATA SENZA FINIRE NEL TRITACARNE DELLA GIUSTIZIA. QUALE POLITICO FIRMERà UN SIMILE DECRETO QUALE PRESIDENTE LO AVVALLERà?

buonaparte

Lun, 09/03/2020 - 16:40

mettetevi la mascherina non ascoltate la propaganda comunista sui loro media.. mettetevi qualsiasi mascherina che trovate anche fatta artigianalmente è meglio che non avere nulla davanti alla bocca che riduca il contatto tra i fiati delle persone. meglio sarebbe quelle grado 3 ,ma va bene di tutto in attesa che arrivino.proteggete i vostri cari piu deboli e ammalati ..basta alla propaganda dei sinistrati che cercavano i razzisti..