Il diktat della Lombardia: "Borrelli qui? Si copre..."

Il vicepresidente della Regione Lombardia, Fabrizio Sala, ha risposto al capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli, che aveva affermato di non utilizzare la mascherina ma di rispettare le regole del distanziamento sociale

Le regole se ci sono vanno rispettate da tutti, senza distinzioni. È questo il succo di un intervista rilasciata a Sky Tg24 dal vicepresidente della Regione Lombardia, Fabrizio Sala.

"Non voglio far polemica con Borrelli, però posso solo dire una battuta: se Borrelli viene in Lombardia si copre naso e bocca", ha affermato Sala rispondendo a una domanda sulle dichiarazioni del capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli, che ieri aveva affermato di non utilizzare la mascherina ma di rispettare le regole del distanziamento sociale per evitare l'infezione da coronavirus. Borrelli, infatti, non aveva nascosto le sue perplessità in merito alla nuova ordinanza della Regione Lombardia che prevede anche l'obbligo di indossare mascherine o altre protezioni per il volto per chiunque esca di casa.

Questa presa di posizione, però, ha suscitato qualche polemica. "Noi - ha spiegato Sala - ci siamo rivolti alla nostra comunità scientifica e siamo anche andati a vedere cosa è successo dove il contagio è così sviluppato come in Lombardia”. Il vicepresidente della Regione, per spiegare la situazione, ha fatto l'esempio di New York, degli Stati Uniti e della Cina. “Se andiamo sul sito del CDC, cioè di quello che è l'istituto superiore di sanità americano, come prima raccomandazione c'è quella di coprirsi naso e bocca. In alcuni Stati americani c'è l'obbligo con multa e anche in Cina era così. La sciarpa o il foulard non proteggono così tanto come la mascherina, ma comunque proteggono, quindi meglio una sciarpa, un foulard o un indumento piuttosto che girare a viso scoperto visto che il contagio è diffuso".

Sala ha poi rivelato che il dato della mobilità è praticamente uguale a quello registrato sabato scorso: "Siamo al 30%. Domenica scorsa siamo andati al 24%, quindi ci aspettiamo oggi un decremento ancora della mobilità". La stabilità di questo fattore è un elemento positivo perché aiuta nel lavoro di contrasto all'epidemia di coronvirus. "Siamo in linea con il dato di sabato scorso- ha concluso Sala - mentre nei giorni feriali non eravamo in linea ma la mobilità era aumentata in media di due punti percentuali, quindi migliaia di persone in più che si muovevano giovedì e venerdì".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

tormalinaner

Dom, 05/04/2020 - 14:53

Il problema è che non spiegano la differenza tra le mascherine. Quelle chirurgiche vendute in farmacia sono inutili, servono le SP3 quello sicure al 98% ma non le stiamo fabbricando.

Junger

Dom, 05/04/2020 - 14:56

La quotidiana polemichetta del sindachetto sulle utilissime mascherine che l'OMS definisce del tutto inutili. Signore, dacci oggi il nostro Sala quotidiano!

rasiera

Dom, 05/04/2020 - 15:13

una volta si vietava il chador, o come si chiama, adesso è obbligatorio

Trinky

Dom, 05/04/2020 - 15:21

Quindi per Borrelli, visto che le mascherine sono inutili (soprattutto quelle cha ha fatto mandare lui) e basta tenere la distanza...............allora possiamo uscire, basta stare lontani!

P2752

Dom, 05/04/2020 - 15:24

"La sciarpa o il foulard non proteggono così tanto come la mascherina, ma comunque proteggono, quindi meglio una sciarpa, un foulard o un indumento piuttosto che girare a viso scoperto visto che il contagio è diffuso". Non facciamo disinformazione! Che si voglia di re ciò per "non creare allarmismi", ok, lo accetto, ma la verità è scientifica e ben diversa. Il virus ha grandezza di 100 nm, è un dato di fatto sicuro al 100%. Delle maglie di una sciarpa se ne frega allegramente e se, per destino, lo si deve inalare col prossimo respiro, che si abbia la sciarpa o meno, non cambia nulla. Cambia, invece, se si ha la mascherina giusta (FFP3 o HEPA con filtri non saturi e, al limite, anche P2). Indossate correttamente ovviamente.

eroncelli

Dom, 05/04/2020 - 15:24

Il sindaco di Milano si chiama Giuseppe !!!!!!!!!!!!!!!! Questo è il vicepresidente della Regione !!!!!! Le mascherine FFp3 (non SP3) sono per uso ospedaliero per chi è a contatto continuo con il virus: le altre vanno usate previo distanziamento (ad esempio evitano che le nostre "goccioline" vadano in giro). Già c'è confusione: cerchiamo di commentare correttamente.

TitoPullo

Dom, 05/04/2020 - 15:25

L'uscita di Borrelli ha una giustificazione direi "lapalissiana".Non puo' convenire sull'obbligo delle "mascherine" o farsi vedere lui stesso ad indossarla in quanto se lo facesse sarebbe allora sommerso da parte di tutte le regioni di richieste pressanti di forniture.Sarebbe come mettere in piazza la loro incapacita' ed inefficienza di soddisfare tali richieste.ne abbiamo avuto svariati esempi.Quindi per non saper risolvere il problema si nega il problema!Desolante ed avvilente!!

maxxena

Dom, 05/04/2020 - 15:33

gli italiani gradirebbero mascherine "protettive" (FFP2/FFP3) e non quelle da circo, ma dai clown solo questo ci si può aspettare...la carta da forno lasciatela a Borrelli che ci si faccia le lasagne, per gli italiani fornite a tutti mascherine serie.Ci vogliono abituare al clima dell'emergenza, per farci assimilare il concetto che le mascherine protettive sono riservate esclusivamente agli "addetti ai lavori", ma non è così. Se avessimo avuto in disponibilità un numero adeguato di mascherine da subito (invece di dire che non correvamo rischi), una buona percentuale del contagio non ci sarebbe stato. Sicuramente il non avere protezioni idonee, ha ucciso decine tra medici ed infermieri, e morire perchè il tuo stato non ha speso per te 6/8 euro (prezzo al pubblico all'inizio del contagio per una ottima mascherina FFP3 di nota marca), non sarà mai giustificato.

Ritratto di scimmietta

scimmietta

Dom, 05/04/2020 - 15:35

X Junger: ti vorrei vedere ricoverato in ospedale, magari in un surreale Coved-Hospital testé sognato da speranza, con tutta la gente, medici e infermieri compresi, che ti girano intorno senza mascherine protettive .... alla faccia dell'OMS....

Ritratto di scimmietta

scimmietta

Dom, 05/04/2020 - 15:40

.... siccome le mascherine adatte le deve fornire la protezione civile (borrelli-stato centrale) e questi non sono in grado di farlo, si arrampicano sugli specchi e utilizzano i loro sindaci di sinistra per creare confusione e disinformazione sperando che il popolo butti la croce sulla regione non di sinistra di turno. Ma il popolo non è pi bue, tuttaltro!

ROUTE66

Dom, 05/04/2020 - 15:54

FATE SAPERE ANCHE A BORRELLI CHE ANCHE IL GOVERNATORE DELLA TOSCANA A EMANATO LE STESSE DISPOSIZIONI DELLA LOMBARDIA. GIà SE LO FA ROSSI ANDRANNO BENE. SE LO FA BIANCHI SI POSSONO CONTESTARE(è solo questione di colore)

Ritratto di TizianoDaMilano

TizianoDaMilano

Dom, 05/04/2020 - 16:08

@ eroncelli: il virus avrà sicuramente la grandezza di 100 nm come da Lei dichiarato, ma non ha le ali. Si propaga all'interno delle goccioline che noi umani espelliamo con tosse, sternuti e sputazzi vari e quindi le mescherine sono più che adatte a trattenere queste scifezze, con percentuali che non conosco ma che il buon senso mi suggerisce accettabili.

Ritratto di eaglerider

eaglerider

Dom, 05/04/2020 - 16:26

Borrelli è il perfetto rappresentante di questo Governo: arrogante, inefficiente, indisponente senz'anima quando legge i numeri, spocchioso, indisponente: INUTILE !

COSIMODEBARI

Dom, 05/04/2020 - 16:35

Borrelli non è il condottiero della Protezione Civile, è invece il pappagallo del governo. Perchè i veri condottieri della protezione civile sino ad oggi sono stati soltanto Zambelletti e Bertolaso. Detto ciò, Borrelli parla così per nascondere la figuraccia totale della Protezione Civile, ovvero sua, e di Arcuri, il commissario agli acquisti, poichè sono stati incapaci, ancora a tutt'oggi, dopo 40 giorni di coronavirus, di munire non soltanto tutti gli addettii ai lavori nei vari ospedali (si contano già 80 morti), pure tutti gli Italiani di mascherine (si ocntano 16 mila morti).

giovanni235

Dom, 05/04/2020 - 16:43

Borrelli dorme 23 ore e mezza al giorno.Lo svegliano solo per fargli leggere i numeri della giornata,poi torna a letto.

cgf

Dom, 05/04/2020 - 16:50

La Toscana ha adottato lo stesso provvedimento, ma nessuno fiata. In ogni caso le mascherine che si usano normalmente alla bocca, tipo quello da chirurghi ed odontoiatri così come qualsiasi altra copertura che non sia specifica, serve a fare in modo che noi non infettiamo altri, non il contrario come si può credere.

Nicola48ino

Dom, 05/04/2020 - 16:55

Il commercialista a capo di una ex eccellenza mondiale già il nome revoca vecchi ricordi"resistere resistere resistere, le mani pulite le avevano solo loro "i compagni. Se borrelli avesse un po' di buon senso lascerebbe x incapacità, sogno ad occhi aperti i compagni chiedono x gli altri le dimissioni ma non ho visto mai uno di loro rassegnarle.

LeoRossi

Dom, 05/04/2020 - 16:55

Se Fontana si copre il volto per intero, ci guadagniamo tutti in salute.

oracolodidelfo

Dom, 05/04/2020 - 17:28

LeoRossi 16,55 - invece i lombardi ci hanno guadagnato in salute con #milanononsiferma# #bergamononsiferma#, aperitivo antipanicoCoronavirus, cena in pizzeria di Sala, Gori, Zingaretti che si è pure beccato il virus. Non è dato sapere quanto lo ha diffuso. Se, Dio non voglia, dovesse esserci un'altra epidemia, lor signori sono pregati di fare gli aperitivi/cene alle Frattocchie e nelle Regioni Rosse..

cir

Dom, 05/04/2020 - 17:44

LeoRossi Dom, 05/04/2020 - 16:55 : Concordo . e se il felpini stesse zitto ne guadagnerebbe il suo partito.

Ritratto di scimmietta

scimmietta

Dom, 05/04/2020 - 17:46

X oracolodidelfo: parole sante, anche se, purtroppo, non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire. Comunque basta attendere in riva al fiume e ...., come dice giuseppi, sarà la storia a giudicarli.

baio57

Dom, 05/04/2020 - 17:52

Piccolo problema ,Fontana ha parlato anche di foulard o sciarpe al posto delle mascherine.....secondo me si stanno bevendo il cervello un po' tutti ,lo dico da elettore di Cdx ,qui non c'entra la politica.

Giorgio5819

Dom, 05/04/2020 - 18:00

Farà meglio a stare dov'é... qui non interessa a nessuno la sua spocchia, e mi fermo per decenza.

Giorgio5819

Dom, 05/04/2020 - 18:01

Distanziatelo di qualche migliaio di chilometri dall'ITALIA, altro che venire in LOMBARDIA.

LeoRossi

Lun, 06/04/2020 - 18:08

@scimmietta, troppo comodo cercare lo "Stato centrale" solo quando ci conviene.... vale a dire quando i soldati devono trasportare le bare...

oracolodidelfo

Lun, 06/04/2020 - 19:24

LeoRossi18,08 - quando lo Stato centrale apporta tagli immorali alla Sanità, quando lo Stato centrale, pur avendo 2 mesi per prepararsi, non è in grado di fornire presidi sanitari almeno a chi lavora negli ospedali, quando lo Stato centrale dice che le mascherine non servono (non le aveva), salvo poi scoprire che sarebbero servite eccome, quando lo Stato centrale emette 6 Decreti in meno di quindici giorni, quando lo Stato centrale irride coloro che chiedevano misure stringenti, quando dà la colpa ai suoi servitori (ospedale di Codogno) di aver sbagliato....è giusto che almeno trasporti le bare!

LeoRossi

Mer, 08/04/2020 - 12:28

@oracolodidelfo 19.24 Lo Stato non ha apportato alla sanità lombarda nessuna riduzione di spesa che le altre regioni non abbiano dovuto sopportare. E nessun settore della spesa pubblica è stato esente da riduzioni di bilancio. La Lombardia nell' ottica del profitto e dell' imprenditorialità ha privilegiato la sanità privata. Basti vedere il caso di Busto Arsizio: ospedale in difficoltà perenne e de cine di strutture private in costante crescita di fatturato. La più grande TRUFFA che sia mai stata messa in atto ai danni del SSN è stata quella di Poggi Longostrevi, realizzata in LOMBARDIA, con la connivenza di centinaia di medici LOMBARDI, di cliniche LOMBARDE. Memoria scarsa e malafede ad oltranza! Ma è più facile scaricare le colpe allo stato centrale....