Cosenza, nigeriano aggredisce madre con figlia in braccio e militari

Fortemente intenzionato a recuperare del denaro, quantomeno quello inserito nel carrello della donna, lo straniero l'ha spintonata, e poi ha preso a pugni il marito intervenuto in difesa della vittima e della bimba di soli 10 mesi che teneva in braccio. Necessaria una sedazione in caserma

Ha aggredito una coppia di genitori appena usciti da un supermercato con in braccio la figlioletta di soli 10 mesi, poi si è scagliato contro i carabinieri del comando di Rogliano (Cosenza), costretti ad utilizzare lo spray urticante, infine ha creato danni anche in caserma, spingendo gli stessi militari a richiedere l'intervento del 118.

Il responsabile è un 19enne nigeriano, che si trova al momento dietro le sbarre del carcere di Cosenza, e dovrà rispondere dell'accusa di tentata estorsione e lesioni personali, oltre che di resistenza e violenza a pubblico ufficiale.

Come riferito dalla stampa locale, i fatti si sono verificati durante la tarda mattinata di venerdì 31 gennaio, quando la giovane coppia stava lasciando un supermercato di Piano Lago dopo aver concluso la spesa.

Sono le 12:30 quando la donna, che aveva in braccio la figlioletta di 10 mesi, viene avvicinata dall'africano, determinato a recuperare l'obolo dalla vittima appena adocchiata, alla quale offre i suoi servigi per caricare la merce acquistata all'interno dell'auto. Inutile ogni tentativo da parte della madre di respingere la proposta, anche perchè il marito stava sopraggiungendo per occuparsi di quel compito in prima persona.

Ormai il 19enne, infatti, era deciso a ottenere qualcosa, quantomeno la moneta inserita nel carrello. Ecco il motivo per cui la giovane madre, pur avendo in braccio la bimba, viene spinta con forza dallo straniero, che riesce a strapparle di mano proprio il carrello.

Rimasto lievemente attardato, il marito accorre in soccorso della ragazza e cerca di recuperare il carrello con la spesa appena fatta, ma l'extracomunitario lo aggredisce immediatamente. Con un pugno in pieno volto l'africano manda a terra l'uomo, mentre la compagna di quest'ultimo, pur se sotto choc, riesce a contattare le forze dell'ordine.

Per fortuna della coppia, ad intervenire rapidamente sul posto sono i carabinieri di Rogliano, già impegnati in un'operazione di pattugliamento nelle vicinanze del luogo dell'aggressione.

Grazie all'accurata descrizione del responsabile fornita dalla donna, gli uomini dell'Arma riescono ad individuare subito il nigeriano, che correva verso la vicina stazione ferroviaria nel vano tentativo di far perdere le proprie tracce.

Con le spalle al muro, l'africano si è rivoltato contro i carabinieri che gli chiedevano di identificarsi, aggredendoli con violenza. Una furia che è stata arginata anche grazie all'intervento di una seconda pattuglia giunta sul posto ed all'uso dello spray urticante.

Trasportato nella caserma di Rogliano, lo straniero ha proseguito con le proprie intemperanze, danneggiando la porta blindata di una camera di sicurezza e costringendo i militari a richiedere l'ausilio di un'ambulanza del 118 per effettuare una sedazione del soggetto.

Il Gip del tribunale di Cosenza ha convalidato il fermo del 19enne e confermato la misura cautelare del carcere.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

aldoroma

Sab, 01/02/2020 - 13:51

Le risorse.... Famose della sinistra

laima

Sab, 01/02/2020 - 15:12

Ci perseguitano, e sarà sempre più difficile fare la spesa, io non uso più i carrelli oppure vado nei centri commerciali dove i questuanti vengono allontanati dalle guardie. I supermacket dovrebbero rendere i carrelli funzionanti esclusivamente con dei loro gettoni.

zadina

Sab, 01/02/2020 - 17:12

Noi popolo BUE dobbiamo subire qualunque arroganza e prepotenza se viene fatta da clandestini, i quali troveranno un giudice buonista con un buon avvocato pagato dallo stato che in sostanza siamo noi popolo bue e la risorsa della Boldrini e della sinistra sarà assolta per non avere commesso il fatto oppure per stato di necessita, si è letto tante altre volte.

Crusade72

Sab, 01/02/2020 - 17:19

é solo percezone...

Pippoppip

Sab, 01/02/2020 - 18:50

E poi dicono che diventiamo tutti razzisti...per forza!

Ritratto di Acquachiara

Acquachiara

Sab, 01/02/2020 - 19:11

Noooo, non è vero gnentee! E' tutta colpa di Salvini che semina paura...

altanam48

Sab, 01/02/2020 - 20:38

Ritengo sia sbagliato generalizzare, ma capita sempre più spesso che uno di questi gentiluomini commetta violenza e resistenza agli operatori delle Forze dell' Ordine. Forse perchè i Nigeriani non riconoscono minimamente il valore anche simbolico, quali espressione dell' Autorità degli agenti. Basterebbe usare gli stessi sistemi ai quali sono abituati in Africa, o meglio ancora, previ accordi, far loro scontare le pene a casa loro, col duplice vantaggio di spendere meno e soprattutto di toglierceli dalle scatole.

bernaisi

Sab, 01/02/2020 - 20:56

gli stava insegnando la sua immensa cultura e nel frattempo pagava la mia pensione

savonarola.it

Sab, 01/02/2020 - 20:57

Ho rinunciato ad usare i carrelli. Mi fa schifo persino essere avvicinato da uno di questi.

Pippoppip

Sab, 01/02/2020 - 21:01

@altanam Guarda che nei loro paesi la polizia è molto più brutale della nostra... e lo sanno fin troppo bene... Come sanno che da noi non rischiano praticamente nulla...E' il paese del bengodi per loro!

QuasarX

Sab, 01/02/2020 - 21:20

come vedete, italiani di sinistra specialmente, non si fanno scrupoli neanche' nei confronti di donne o BAMBINI DI 10 MESI; vedete voi cosa volete fare al riguardo

anna.53

Sab, 01/02/2020 - 21:51

Chissà se il quotidiano dei vescovi mette trafiletto su questi 'eventi'? Se non lo avesse fatto finora, è sempre un tempo. Anche F. C., potrebbe commentare .

salvofranco

Sab, 01/02/2020 - 22:10

E' inutile suggerire soluzioni se non si considera il punto di partenza quando avvengono queste cose ormai all' ordine del giorno. Carabinieri e poliziotti italiani. La domanda è: chi li addestra, Mary Poppins?

Abit

Dom, 02/02/2020 - 08:55

Espulsione immediata!

Zingarettibacia...

Dom, 02/02/2020 - 12:50

Tra poco per via delle pll girate, noi Italiani inizieremo a giocare ad un nuovo (utile) gioco: spara alla scimmia. Non sarà difficile trovare partecipanti.

Zingarettibacia...

Dom, 02/02/2020 - 12:51

Tra poco per via delle pll girate, noi Italiani inizieremo a giocare ad un nuovo (utile) gioco: spara alla scimmia. Non sarà difficile trovare partecipanti.