"Rischiamo di perdere il controllo". Dopo la pandemia c'è l'incubo panzoozia

Il virus potrebbe diffondersi anche tra le specie animali. L'avvertimento della virologa Ilaria Capua: "Potrebbe essere il primo virus pandemico che diventa una panzoozia. Così perderemo il controllo"

"C’è un arcobaleno alla fine della tempesta Covid, tra le nuvole possiamo già intravederne i colori...". Ma, secondo la virologa Ilaria Capua, direttrice del One Health Center of Excellence dell’Università della Florida, non bisogna fermarsi qui. Perché nonostante le buone notizie relative al vaccino, il rischio potrebbe non essere finito. E sotto i riflettori finisce il mondo animale, che rischiano di essere contagiati e diffondere il virus in modo incontrollato, come successo ai visoni in Danimarca.

"È una prospettiva che il mio gruppo di ricerca aveva già segnalato in tempi non sospetti, prima che scoppiasse il caso in Danimarca e altrove", ha rivelato la virologa in un'intervista all'Huffington Post, citando un articolo risalente allo scorso maggio, in cui si parlave del rischio del Covid-19 di "essere il primo virus pandemico che diventa una panzoozia, cioè che colpisce anche tante specie animali". In particolare, secondo un altro studio pubblicato a settembre, "i mustelidi (la famiglia dei visoni e dei furetti, per intenderci) sono animali che possono diventare serbatoio per questo fenomeno panzootico. Ad oggi sappiamo che i mustelidi sono molto ricettivi - ci sono stati casi anche in Olanda e negli Stati Uniti - e non abbiamo dati sui mustelidi selvatici". La circolazione del virus negli animali, soprattutto in quelli selvatici, potrebbe far "perdere definitivamente il controllo dell’infezione. È impensabile fare sorveglianza e andare a controllare le donnole o le faine nel loro habitat naturale. Il virus chiaramente potrebbe mutare in un’altra specie animale e questo potrebbe minare le nostre possibilità di controllare la pandemia".

Sull'arrivo del vaccino, la Capua precisa: "La luce alla fine del tunnel c’è e c’è sempre stata. Da questi fenomeni epocali l’umanità è sempre sopravvissuta, anche quando non c’erano i vaccini, i monoclonali, gli antibiotici". Ma la luce non è rappresentata solamente dal vaccino. Si è arrivati, in questi mesi, anche a "una migliore comprensione della malattia, protocolli di intervento precoce, trattamenti come la sieroterapia, farmaci come gli antivirali e i cortisonici, e poi addirittura una terapia miracolosa come quella basata sugli anticorpi monoclonali". Inoltre, le ultime notizie parlano di più vaccini in arrivo: "Siamo di fronte a una situazione unica- commenta la Capua all'Huffington Post- È per questo che bisogna organizzarsi per avere dei piani di distribuzione che tengano conto delle specificità dei diversi vaccini che verranno approvati". Essendo più di uno, saranno diverse anche le tecniche di conservazione e di somministrazione: per questo è necessario un piano preciso, in grado di "mettere in campo un mix di organizzazione e flessibilità".

La Capua, nel corso dell'intervista, commenta anche lo studio pubblicato dall'Istituto Tumori di Milano, che sostiene la presenza del Covid-19 in Italia fin dal settembre 2019: "Questo dovrebbe essere un dato confermato da altri studi europei- ha detto- Non c’è ragione per credere che il virus sia arrivato in Italia mesi prima rispetto ad altri Paesi europei. Se questo dato verrà confermato da studi analoghi fatti in Germania, Francia, Spagna, allora vorrà dire che il virus è circolato per molto tempo sotto traccia: saremmo di fronte a un fallimento clamoroso del meccanismo di sorveglianza, un fatto gravissimo. C’è da augurarsi che si siano sbagliati; nell’attesa di conferme, meglio essere cauti".

Relativamente alla seconda ondata, la virologa precisa le modalità utili per affrontare la "pandemic fatigue", il senso di stanchezza e avvilimento causati dal ritorno del Covid-19: "Innanzitutto, bisogna capire che esiste, che ci rende tutti molto più fragili", che porta le persone a dire "basta". "È una resa alimentata anche dal fatto che arrivano messaggi contraddittori o segnali di grande speranza, che poi ovviamente vengono subito ridimensionati- precisa Capua- Un tale zig zag emozionale - gioia / disastro – provoca per forza questo meccanismo psicologico. Ci si sente disorientati, stanchi, impotenti di fronte a un caos soverchiante". Per poter combattere questa situazione è necessario che ognuno alzi "il proprio tollerometro, perché siamo in una situazione eccezionale, tiriamo fuori il nostro senso di gregge, secondo il quale se un lupo mangia la mamma pecora, gli agnellini li allatta un’altra mamma pecora. Diventiamo comprensivi, troviamo spazio per l’ascolto ma non per gli attacchi e lasciamo cadere le provocazioni. Alzare il tollerometro, mettere la mascherina e dare il buon esempio è tutto ciò che possiamo fare".

Ma la pandemia nasconde anche un "arcobaleno", che può dare all'Italia e a tutto il mondo la "possibilità di ripartire in un modo più sostenibile".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Soloistic69

Soloistic69

Mar, 17/11/2020 - 13:31

Il vero problema sarà L'IDIOZIA...

Ritratto di venividi

venividi

Mar, 17/11/2020 - 14:03

Io non credo che i visoni siano stati veramente contagiati, mi pare illogico e la conseguenza dell'isteria. Un giorno la verità verrà a galla

Ritratto di Gabriele184

Gabriele184

Mar, 17/11/2020 - 14:04

Quanto terrorismo.. ancora qualche settimana e saremo tutti naturalmente immuni.. e scopriremo che tutti i provvedimenti adottati finora non sono serviti a niente...

amicomuffo

Mar, 17/11/2020 - 14:04

poi arriverà la zombizia....ma per favore! Andate in laboratorio tra le vostre provette e restateci!

Ritratto di Fralabbate

Fralabbate

Mar, 17/11/2020 - 14:09

Ceeeeerto, quindi magari sterminiamo qualche altra milionata di animali in nome di questa follia che state marketizzando da mesi. "tiriamo fuori il nostro senso di gregge", questo é quello che davvero vi importa, si sa. Ci avviamo al "mondo nuovo", date un pó di soma alla gente e tutti saranno felici

Mariottoilritorno

Mar, 17/11/2020 - 14:33

come sempre l'uomo pretende di essere il più forte prevaricando gli altri animali, ma un giorno la Terra si ribellerà seriamente e forse arriverà davvero la fine della nostra misera specie

Calmapiatta

Mar, 17/11/2020 - 16:08

Ma la finite di pascervi spargendo panico? A che serve questo inutile terrorismo psicologico? Solo per vendere una copia in più? O siete asserviti anche voi a chi vuole mettere l'anello al naso ai cittadini?

giuseppegrasso

Mar, 17/11/2020 - 16:21

X Mariottoilritorno: Hai ragione, finalmente gli Alieni potranno ritornare sulla terra senza più avere il problema di condividere il pianeta con una razza inferiore. L'uomo. Un dubbio però mi assale. Ma non ci aveva fatto a sua immagine e somiglianza? Secondo me due son le cose. O gli è riuscito male o anche LUI era così come l'uomo che ha creato. Certo se poi penso che c'erano Nell'Eden due figlioletti. Sì, i primi due, e uno uccide l'altro, già da allora qualcosa non è andata bene. Ma LUI lasciò tutto così. Ricordiamoci che noi, secondo la Sacra Bibbia, discendiamo da Caino. Come pretendiamo di essere Abeli? Ahahahah Meditate!

antonmessina

Mar, 17/11/2020 - 16:39

perche sulle confezioni di mascherine è scritto a chiari lettere che non fermano i virus?

Jon

Mar, 17/11/2020 - 16:44

Il Virus non finira' MAI..Hanno trovato una DIttatura Sanitaria che fa molto comodo per sopprimere ogni liberta' ..Per essere precisi, questa non e' MAI neanche stata dichiarata Pandemia ..e neppure Ditttatura; lo fanno PER LA NOSTRA SALUTE..!!

Ritratto di tomari

tomari

Mar, 17/11/2020 - 17:00

Potrebbe, sembrerebbe, si pensa ecc...Ma piantatela con il TERRORISMO MEDIATICO!

Giorgio5819

Mar, 17/11/2020 - 17:04

Il vero incubo é la comunistozia che sta devastando la Nazione.

lolafalana

Mar, 17/11/2020 - 17:40

Mi chiedo per quale motivo fior di medici, ricercatori, premi Nobel che contribuiscono al dibattito o a trovare cure sul virus e sono nel giusto vengano ostracizzati e ridicolizzati dai media mentre a questa cupa Cassandra venga strombazzata ai quattro venti e non le venga riservato lo stesso trattamento...

elpaso21

Mar, 17/11/2020 - 18:33

Neanche ho letto l'articolo dato il suo contenuto demenziale. Non c'è più da credere a questa stampa.

Mariottoilritorno

Mar, 17/11/2020 - 18:49

@giuseppegrasso no guarda io non penso né agli alieni né a divinità varie solo alla pura semplice Terra che è stata martoriata dalla nostra specie e sfido chiunque a dire che non è così

d'annunzianof

Mar, 17/11/2020 - 19:02

QUESTO VIRUS CINESE DIVENTERA` ENDEMICO COME L'INFLUENZA, questo e` quello che non ci dicono, a parte il fatto che e` un piano preciso dei comunisti cinesi per distruggere l'occidente

necken

Mar, 17/11/2020 - 19:09

quanto manca alla.. panidiozia...

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 17/11/2020 - 19:19

Qui stanno impazzendo tutti.

Sempreverde

Mar, 17/11/2020 - 19:33

Guardate che non finira’ il mondo e neanche la specie umana. Magari pubblicate qualcosa su un torneo di bridge di Conegliano Veneto del 2015. Ormai qualsiasi argomento risulta originalissimo ed interessante.

Davide76D

Mer, 18/11/2020 - 11:13

Basta con questi catastrofismi a che serve?... potrebbe anche andare tutto bene; facciamo una bella cosa, oltre al lockdown sociale, facciamo anche un lockdown delle chiacchere, dei virologi, epidemiologi ecc.. che hanno detto tutto e negato il tutto; che ognuno torni a lavorare, invece che incontrare in continuazione le telecamre o i microfoni di interlocutori a volte stupidi, a volte maliziosi

elpaso21

Mer, 18/11/2020 - 14:17

"Rischiamo di perdere il controllo": avete già perso il controllo.