Covid, si conferma la frenata: contagi stabili, ma tanti i morti

Risalgono a quasi 19mila i contagi. Stabile a 9,8% il tasso di positività. Calano i ricoveri ordinari e in terapia intensiva

Covid, si conferma la frenata: contagi stabili, ma tanti i morti

Sono 18.727 i nuovi contagi di coronavirus di venerdì 11 dicembre, a fronte di 190.416 tamponi effettuati. I morti sono 761, contro gli 887 di ieri .Calano ancora le terapie intensive (-26, ora 3.265) e ricoveri ordinari (-526, ora 28.562). Il tasso di positività scende al 9,8%. In Veneto ci sono 3.883 nuovi casi, in Lombardia 2.938 e in Puglia 1.813. Le vittime sono in totale 63.387, mentre i casi totali, compresi morti e guariti, raggiungono quota 1.805.873.

LOMBARDIA

Oggi in Lombardia ci sono stati 2.938 casi di coronavirus e 132 morti. Dall'inizio dell'epidemia i decessi salgono a 23.581. Sono stati processati 32.871 tamponi, in totale 4.383.640. Ieri, a fronte di 24.229 tamponi, c'erano stati 2.093 positivi e 172 morti.

VALLE D'AOSTA

Oggi in Valle d'Aosta sono stati rilevati 11 nuovi casi di Covid-19 e testati 110 individui. In regione, nelle ultime 24 ore, sono stati registrati tre un decessi per coronavirus, che portano a 347 il totale delle vittime in Valle d'Aosta. I guariti, invece, sono 5.749, 90 in più rispetto a ieri. Lo ha comunicato la Regione in una nota. In totale, dall'inizio dell'emergenza, sono stati registrati 6.812 casi con 35.099 persone testate. Nel complesso, sono stati analizzati 64.717 tamponi (+309), di cui 57.448 test molecolari e 7.269 test antigenici rapidi. Attualmente in Valle d'Aosta ci sono 716 (-67) persone positive, di cui 88 (-10) ricoverate in reparti Covid, 9 (-1) in terapia intensiva e 619 (-56) in isolamento domiciliare.

TRENTINO

Pesante tributo di vittime anche oggi in Provincia di Trento. Sono 9 le persone morte (la vittima più giovane aveva 72 anni, 93 quella più anziana) causa il Covid-19 per un totale di 809 dall'inizio della pandemia. Sempre alti i nuovi casi. In 24 ore sono emersi 447 complessivi, 217 da 2.699 tamponi molecolari e 230 identificati tramite test antigenici. Sul fronte ospedaliero le cifre restano stabili ma sempre importanti. I pazienti ricoverati sono 479 di cui 48 in rianimazione. L'obiettivo è di raggiungere un equilibrio fra ingressi e dimissioni: ieri, ad esempio, i nuovi ricoveri sono stati 40 a fronte di 35 pazienti che sono stati dimessi. Sale di altri 283 il numero dei guariti che da inizio pandemia sono diventati 14.544

VENETO

In Veneto continua la crescita dei contagi con 3.883 nuovi casi di positività nelle ultime 24 ore, per un totale di 181.451 infetti dall'inizio dell'epidemia. Lo riferisce il bollettino della Regione. E, oggi si registrano 108 decessi in più da ieri, per un numero complessivo di 4.659 morti. Scende invece, il numero dei ricoveri in ospedale nei reparti non critici, 2.801 malati Covid (-64), mentre elle terapie intensive sono ricoverate 375 personbe (+18).

ALTO ADIGE

In Alto Adige si registra un'altra giornata particolarmente funesta nella seconda ondata di Covid-19: i decessi avvenuti ieri sono stati 17 facendo così schizzare a 629 le persone morte dall'inizio della pandemia. I nuovi casi emersi sono 364. L'azienda sanitaria provinciale scinde le positività. Su 2.142 tamponi Pcr esaminati nelle ultime 24 ore, 252 sono risultati positivi mentre su 2.172 test antigenici eseguiti, 112 hanno dato esito positivo. In totale su 154.084 persone sottoposte a tampone Pcr, 26.283 sono risultate positive. I pazienti covid ricoverati nei normali reparti ospedalieri sono 242 mentre quelli che necessitano delle cure della terapia intensiva sono 27. I pazienti positivi ricoverati nelle strutture private convenzionate sono 141. Le persone in isolamento domiciliare sono 7.024 e quelle guarite sono 15.003, 305 in più rispetto a ieri.

LIGURIA

Sono 340 i nuovi casi di positività rilevati oggi in Liguria a fronte di 4.707 tamponi eseguiti. Sono invece 25 i decessi registrati che portano il numero totale delle vittime a 2.627 dall'inizio della pandemia. Lo rende noto la Regione nel bollettino quotidiano.

EMILIA ROMAGNA

Dall'inizio dell'epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 141.010 casi di positività, 1.211 in più rispetto a ieri, su un totale di 17.459 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti scende al 6,9%, dal 8,2% di ieri. Sono 61 invece i decessi registrati. Lo rende noto la Regione nel bollettino quotidiano. Prosegue intanto la discesa dell'indice Rt regionale, che misura la trasmissibilità del contagio: il nuovo dato settimanale è di 0,81, rispetto allo 0,99 della scorsa settimana. Prosegue l'attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 695 sono asintomatici individuati nell'ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 206 erano già in isolamento al momento dell'esecuzione del tampone, 407 sono stati individuati all'interno di focolai già noti. L'età media dei nuovi positivi di oggi è 45,7 anni. Sui 695 asintomatici, 333 sono stati individuati grazie all'attività di contact tracing, 61 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 8 con gli screening sierologici, 9 tramite i test pre-ricovero. Per 284 casi è ancora in corso l'indagine epidemiologica. La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 361 nuovi casi, Reggio Emilia (198), Modena (112), Ferrara (101), Piacenza (92), Ravenna (88), Rimini (86), Parma (77), nell' l'imolese 61 e a seguire Cesena (23) e Forlì (12). Questi i dati - accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali - relativi all'andamento dell'epidemia in regione. Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 17.459 tamponi, per un totale di 2.294.410. A questi si aggiungono anche 1.640 test sierologici e 2.030 tamponi rapidi effettuati da ieri. Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 1.811 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 70.508. Continua a diminuire il numero dei casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 64.055 (-661 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 61.012 (-630), il 95,2% del totale dei casi attivi.

TOSCANA

In Toscana sono 657 i positivi in più rispetto a ieri, su un totale, da inizio epidemia, pari a 111.097 unità. I nuovi casi sono lo 0,6% in più rispetto al totale del giorno precedente. L'età media dei 657 casi odierni è di 51 anni circa (l'11% ha meno di 20 anni, il 21% tra 20 e 39 anni, il 29% tra 40 e 59 anni, il 23% tra 60 e 79 anni, il 16% ha 80 anni o più). I guariti crescono del 2,5% e raggiungono quota 87.191 (78,5% dei casi totali). I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 1.693.046, 12.197 in più rispetto a ieri, di cui il 5,4% positivo. Sono invece 3.487 i soggetti testati oggi (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 18,8% è risultato positivo. A questi si aggiungono i 3.718 tamponi antigenici rapidi eseguiti oggi. Gli attualmente positivi sono oggi 20.824, -6,8% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.509 (61 in meno rispetto a ieri), di cui 241 in terapia intensiva (6 in meno).

ABRUZZO

Sono complessivamente 31.463 i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall'inizio dell'emergenza. Rispetto a ieri si registrano 262 nuovi casi (di età compresa tra 1 e 94 anni). ​I positivi con età inferiore ai 19 anni sono 38, di cui 7 in provincia dell'Aquila, 1 in provincia di Pescara, 12 in provincia di Chieti e 18 in provincia di Teramo. Lo comunica l'Assessorato regionale alla Sanità precisando che il bilancio dei pazienti deceduti registra 4 nuovi casi e sale a 1017 (di età compresa tra 71 e 91 anni, 3 in provincia dell'Aquila, 1 in provincia di Pescara). Del totale odierno, 3 casi riguardano decessi dei giorni scorsi e comunicati solo oggi dalla Asl. Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 14947 dimessi/guariti (+750 rispetto a ieri). Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 15499 (-412 rispetto a ieri). Dall'inizio dell'emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 453.936 test (+4148 rispetto a ieri). 647 pazienti (-10 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 66 (+1 rispetto a ieri con 5 nuovi ricoveri) in terapia intensiva, mentre gli altri 14786 (-483 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.Del totale dei casi positivi, 10158 sono residenti o domiciliati in provincia dell'Aquila (+50 rispetto a ieri), 6070 in provincia di Chieti (+65), 6346 in provincia di Pescara (+37), 8471 in provincia di Teramo (+110), 261 fuori regione (+2) e 157 (-2) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.

SARDEGNA

Sono 25.477 i casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall'inizio dell'emergenza. Nell'ultimo aggiornamento dell'Unità di crisi regionale sono stati rilevati 198 nuovi casi. Si registrano anche 7 decessi (563 in tutto). In totale sono stati eseguiti 413.872 tamponi con un incremento di 4.285 test. Sono invece 595 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (quindici in meno rispetto al dato di ieri), mentre è di 64 (+1) il numero dei pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 14.406. Il dato progressivo dei casi positivi comprende 9.729 (+114) pazienti guariti, più altri 120 guariti clinicamente.

LAZIO

Diminuiscono i nuovi positivi nel Lazio. "Oggi, su quasi 15mila tamponi, si registrano 1.230 casi", rende noto l'assessore alla Sanità regionale, Alessio D'Amato. Ieri i nuovi positivi erano stati 1.488 su quasi 16mila tamponi eseguiti. Il numero dei decessi rimane invece invariato rispetto a ieri: sono 68. I guariti nelle ultime 24 ore sono 3.736.

PUGLIA

Oggi in Puglia, a fronte di 11.223 test per l'infezione da Covid-19 coronavirus, sono stati registrati 1.813 casi positivi: 667 in provincia di Bari, 215 in provincia di Brindisi, 332 nella provincia BAT, 258 in provincia di Foggia, 103 in provincia di Lecce, 219 in provincia di Taranto, 7 residenti fuori regione, 12 casi di residenza non nota. Sono stati inoltre registrati 34 decessi: 12 in provincia di Bari, 1 in provincia di Brindisi, 9 in provincia di Foggia, 2 in provincia di Lecce, 10 in provincia di Taranto. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 878.289 test, 18.460 sono i pazienti guariti e 49.991 sono i casi attualmente positivi.

CALABRIA

Continuano a diminuire i ricoveri in Calabria dove oggi i guariti hanno superato i casi attivi anche se ci sono nuove vittime: 6 nelle ultime 24 ore con il totale che sale a 379. I nuovi positivi sono 158 (169 ieri) a fronte di 2.471 soggetti testati, circa 300 più di ieri. Scendono i ricoverati in area medica che sono 365 (-5), nelle terapie intensive (21, -3) e gli isolati a domicilio (9.030, -352). Aumentano i guariti, arrivati a 9.538 (+512), mentre i casi attivi sono 9.416 contro i 9.776 di ieri. Ad oggi sono stati sottoposti a test 379.815 soggetti per un totale di 393.096 tamponi con 19.333 positivi. Sono questi i dati giornalieri relativi all'epidemia da Covid-19 comunicati dal dipartimento Tutela della Salute della Regione.

BASILICATA

La task force regionale della Basilicata comunica che ieri sono stati processati 914 tamponi per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 124 (e fra questi 104 residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Nella stessa giornata sono state registrate 138 guarigioni. Inoltre, risultano decedute 6 persone, residenti 1 a Bernalda, 1 a Latronico, 1 a Melfi, 1 a Montescaglioso, 1 a Potenza e 1 a Rionero in Vulture. Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 6.050, (6.090 all'ultimo aggiornamento, a cui si aggiungono 104 positività di residenti e si sottraggono 138 guarigioni di residenti e 6 deceduti) di cui 5.919 in isolamento domiciliare. Sono 2.795 le persone guarite dall'inizio dell'emergenza sanitaria e 192 quelle decedute (a cui si aggiungono 3 deceduti in Basilicata ma residenti in altre regioni).

Commenti

Grazie per il tuo commento