Criminalità, blitz della polizia nel Nord Italia: sequestrate armi a estremisti di destra

Il blitz a seguito di indagini sulle attività di alcuni combattenti italiani che in passato hanno preso parte al conflitto nel Donbass. Trovato anche un missile aria-aria

Nel corso di un blitz nel Nord Italia, la polizia di Stato di Torino, coordinata della Procura della Repubblica del capoluogo piemontese, ha sequestrato diverse armi da guerra nella disponibilità di soggetti “orbitanti” nell’estrema destra oltranzista.

Durante l’operazione eseguita dai poliziotti della Digos di Torino in collaborazione con quelli di Milano, Varese, Pavia, Novara e Forlì, coordinati dalla Polizia di Prevenzione – UCIGOS, è stato sequestrato un vero e proprio arsenale. Tra le armi rinvenute ci sono fucili d’assalto automatici di ultima generazione e un missile aria-aria perfettamente funzionante ed in uso alle forze armate del Qatar.

Il blitz trae origine dalle attività di alcuni combattenti italiani con ideologie oltranziste che in passato hanno preso parte al conflitto armato nella regione ucraina del Donbass.

Ulteriori dettagli saranno forniti nel corso della conferenza stampa che si terrà alle ore 11.00 in Questura.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

cgf

Lun, 15/07/2019 - 10:32

di armi da guerra ve ne sono seppellite/nascoste anche in Emilia, sono lì in attesa della Rivoluzione Popolare.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 15/07/2019 - 12:53

ma le armi degli estremisti di sinistra.... mai sequestrati? o si trattava di roba semplice tipo caschi, bastoni di ferro, biglie, fionde, bandiere comuniste, magliette di che Guevara? :-)