La crisi dell’estate: ecco cosa accadrà nel week end

Il vortice di maltempo si sposta. Temporali, grandinate, vento forte e un calo delle temperature tra venerdì e domenica: l'estate si prende una piccola pausa

La crisi dell’estate: ecco cosa accadrà nel week end

Il maltempo ha intenzione di fare la voce grossa anche al Centro-Sud e provocare un break all'estate: dopo le piogge, i temporali ma soprattutto le grandinate al Nord Italia, nel week-end sarà la volta delle regioni centro-meridionali fare i conti con meteo capriccioso, instabile e spesso temporalesco.

Il vortice si sposta a sud

Come mostra il satellite, sul nord Italia è presente un vortice ciclonico che ha sostituito l'anticiclone africano, la sua stabilità e il caldo afoso: come ben sappiamo, fenomeni anche violenti hanno interessato tutte le regioni dal Piemonte al Friuli. A provocare danni alle colture sono state soprattutto le grandinate record. Tutta colpa dell'aria fredda in quota che ha sollevato il caldo umido preesistente dando luogo al maltempo delle ultime ore. Mentre il Nord fa ancora i conti con tante nubi e meteo instabile, da domani il vortice scivolerà verso sud coinvolgendo con il suo carico d'instabilità pure molte aree del Centro. Temporali, grandinate e un rinforzo dei venti condizioneranno gran parte della giornata su quasi tutte le regioni centro-settentrionali: come dicono gli esperti, a maggior rischio di fenomeni saranno ancora una volta le Alpi, le Prealpi ma anche molte aree della pianura padano-veneta e, a scendere, le Marche, la Toscana meridionale, l'Umbria fino al settore più settentrionale del Lazio. Le temperature subiranno un calo vistoso a causa dei fenomeni. Ancora nessun cambiamento invece per il Sud, dove per vedere l'arrivo di piogge e temporali bisognerà attendere l'inizio del weekend.

Cosa accadrà sabato e domenica

La giornata di sabato sarà instabile dall'Emilia-Romagna alle Sicilia: a causa dei forti contrasti che si verranno a creare tra masse d'aria completamente diverse, c'è un rischio più che concreto di dover fare i conti con forti temporali e nuove grandinate, specialmente sui settori tirrenici. I venti saranno moderati o forti settentrionali e si avrà un drastico calo delle temperature anche sui settori centro-meridionali del Paese con valori anche di 8-10 gradi inferiori a quelli delle ultime ore. Nella giornata di domenica, il vortice ciclonico sarà ancora molto attivo sul mar Tirreno inviando impulsi instabili al Centro-Sud e sulla Sicilia. Migliora, finalmente, al Nord con tanto sole e basso rischio temporali se non sull'arco alpino durante le ore pomeridiane. Per la settimana prossima il meteo dovrebbe migliorare anche al Sud e la seconda parte di luglio dovrebbe proseguire su binari più stabili ma senza il caldo opprimente dell'anticiclone africano. L'estate, insomma, si rimetterà in sella (almeno per il momento).ì

Ecco il dettaglio

Giovedì 15. Al nord: instabile su Alpi, Prealpi ed Emilia occidentale, in tarda serata peggiora al Nordovest. Al centro: a tratti molto nuvoloso. Al sud: soleggiato.
Venerdì 16. Al nord: temporali al nordovest, in Emilia Romagna e parte del Veneto. Al centro: peggiora con temporali forti, non in Sardegna. Al sud: a tratti molto nuvoloso.
Sabato 17. Al nord: sole al nordovest, nubi sparse altrove. Al centro: intenso maltempo su regioni adriatiche, Umbria e Lazio. Al sud: temporali sui settori tirrenici e sugli Appennini.
Domenica: maltempo al sud, sole al nord.

QUI TUTTE LE PREVISIONI

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti