La Curia di Bologna apre alle coppie gay?

Secondo quanto riporta Italia Oggi, una azienda controllata dalla curia, la Faac, ha introdotto il riconoscimento delle coppie gay

La Curia di Bologna apre alle coppie gay?

La Curia di Bologna apre alle coppie gay. Indirettamente, ma è pur sempre una notizia. Infatti, secondo quanto riporta Italia Oggi, "una azienda controllata dalla curia, la Faac, leader nei cancelli automatici, ha introdotto il riconoscimento delle coppie gay". Adesso, nuclei di convinventi anche dello stesso sesso potranno chiedere accesso anche al Tfr se uno dei due è in cassa integrazione o legato a un ammortizzatore sociale. I congedi matrimoniali ai gay sono ormai conquiste del passato. Adesso i dipendenti gay potranno chiedere l'anticipazione del Tfr, i permessi per accudire il proprio compagno, i rimborsi per le visite mediche, i farmaci e le cure dentarie.

Commenti