Danneggia auto e aggredisce polizia e carabinieri: fermato gambiano

A Vittoria, un gambiano rompe il finestrino di un’auto e sferra un pugno al conducente. Poi aggredisce poliziotti e carabinieri intervenuti sul posto

Danneggia auto e aggredisce polizia e carabinieri: fermato gambiano

Prima ha mandato in frantumi il vetro di un’auto ferma nel parcheggio di un’attività commerciale, poi ha aggredito il conducente della vettura ed, infine, si è scagliato contro agenti e carabinieri intervenuti per bloccarlo. Il grave episodio di violenza si è verificato ieri a Vittoria, comune in provincia di Ragusa, ed ha come protagonista un gambiano di 20 anni.

Per motivi ancora da chiarire, lo straniero è entrato nell’area di sosta del “Conad” situato in Contrada Forcone e, dopo essersi avvicinato ad un’automobile, ha rotto un finestrino. Non soddisfatto del suo gesto, l’extracomunitario ha poi colpito con un pugno un dipendente del supermercato che si trovava in quel momento nell’abitacolo.

L’allarme per la violenza in corso è scattato subito tanto che in pochi minuti sul posto sono giunti gli uomini delle forze dell’ordine. Alla vista della volante e della gazzella, però, il 20enne gambiano ha provato a fuggire ma è stato inseguito e prontamente bloccato.

Ma la furia del giovane non si è placata. Durante lo svolgimento delle operazioni di identificazione, infatti, lo straniero ha aggredito violentemente, ferendoli, gli agenti della polizia ed i militari.

Dopo una furiosa colluttazione, l’extracomunitario è stato reso inoffensivo e sottoposto a perquisizione personale durante la quale sono stati rinvenuti, addosso all’aggressore, un coltellino ed un battiscopa in pietra di circa 30 cm, entrambi posti sotto sequestro.

Il gambiano è stato arrestato per i reati di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali e danneggiamento e tradotto presso la Casa Circondariale di Ragusa su disposizione dell’Autorità giudiziaria di Ragusa.

Commenti