"David Rossi si è suicidato": l'esito della superperizia

Secondo le anticipazioni de La Stampa, la superperizia che verrà presentata domani in commissione confermerebbe per l'ex-responsabile della comunicazione del Monte dei Paschi di Siena la pista che porta al suicidio, ma restano alcuni aspetti da chiarire

Un primo piano di David Rossi, scomparso nel 2013
Un primo piano di David Rossi, scomparso nel 2013

David Rossi si sarebbe davvero suicidato, come sin da subito ipotizzato. Per quanto restino ancora sul tavolo alcune questioni da chiarire fino in fondo. Stando a quanto riportato da La Stampa, sarebbe questo in estrema sintesi il verdetto della superperizia di quasi mille pagine ordinata dalla commissione parlamentare d'inchiesta sulla morte del responsabile della comunicazione del Monte dei Paschi di Siena. Il decesso è avvenuto com'è noto il 6 marzo 2013, a seguito di una caduta dalla finestra del suo ufficio di Rocca Salimbeni. Ma le dinamiche con cui si è concretizzato hanno sin da subito indotto la necessità di fare chiarezza, tanto da istituire un'apposita commissione in Parlamento.

Nel documento che dovrebbe essere presentato proprio in occasione nell'audizione prevista per domani, verrebbero affrontati e spiegati molti degli aspetti ancora misteriosi legati all'intera vicenda. Cadrebbero dunque i dubbi su alcuni punti di cui molto si è discusso in questi quasi dieci anni: secondo le anticipazioni, si tratta di spiegazioni che smentirebbero - ad esempio - l'ipotesi di una risposta alla telefonata che gli fece la senatrice di Fratelli d'Italia Daniela Santanchè quando Rossi era già morto, così come verrebbe anche smentito il presunto invio della mail con richiesta di aiuto partita dopo il dramma. Non ci sarebbero in ultima analisi abbastanza elementi così evidenti da indurre gli investigatori ad abbandonare la pista principale che porta al suicidio.

Anche se restano quelle ferite rinvenute sul cadavere (nove, in tutto) che non avrebbero nulla a che fare con l'impatto e che resterebbero quindi difficili da spiegare. Ma a detta dei periti non risulterebbero segni di un'eventuale colluttazione nella quale sarebbe stato coinvolto l'ex-dirigente prima del fattaccio. E anche la caduta dalla finestra, che è certamente avvenuta secondo una dinamica anomala ("a candela", con il volto verso l'edificio) per la perizia risulterebbe sì strana, ma non sarebbe inspiegabile.

In audizione ci saranno intanto numerosi altri esponenti dell'Arma e professori di medicina legale. La soluzione del "caso David Rossi" insomma, potrebbe davvero essere ormai a un passo.

Commenti