Cronache

De Luca inamovibile: "Saboterei ancora la Tav, non la faranno"

La posizione dello scrittore non è cambiata: "Un progetto che si sabota da solo"

De Luca inamovibile: "Saboterei ancora la Tav, non la faranno"

Non è cambiata di una virgola la posizione di Enri De Luca, ancora convinto che il progetto dell'Alta velocità per collegare Torino e Lione non debba essere realizzato e che opporvisi sia necessario.

"Se voglio ancora sabotare la Tav? - ha detto lo scrittore a Un giorno da pecora, programma in onda su Rai Radio1 - Certamente, ma la Tav si sabota da sola, quel buco non lo faranno mai, lo sanno benissimo".

De Luca è certo che il processo non avrò successo, e alla trasmissione di Giorgio Lauro e Geppi Cucciari dice anche chiaramente perché. Se si continua a investire sul progetto - sostiene - è "perché spendono i soldi in dotazione, che gli sono stati assegnati. Tanto in Italia ci sono centinaia di opere incompiute".

E affonda il colpo: "Per noi è un modello di sviluppo". Saboterebbe ancora la Tav, ma non è convinto che sia necessario. Tuttavia "c'è stato bisogno di una bella resistenza popolare".

Commenti