La dieta liquida che può "battere" il diabete

Una nuova cura con una dieta a base di liquidi, minestre e frullati può fermare il diabete. Ecco il test su 298 pazienti

Minestre e frullati possono "battere" il diabete di tipo 2. Secondo un test condotto a Newcastle e Glasgow i cui risultati sono stati pubblicati sul Lancet medical journal, chi si sottopone per 5 mesi ad una sorta di "dieta liquida" ha poi registrato la scomparsa del diebete. Il test è stato condotto su 298 volontari. La dieta che ha permesso di eliminare il diabete, si basa su quattro pasti liquidi che prevedono l'assunzione di una polvere sciolta in acqua per minestre o frullati di frutta: totale 200 calorie. I dati che hanno seguito questo tipo di sperimentazione sono del tutto sorprendenti. Secondo quanto rilevato dallo staff che ha condotto il test, il 46 per cento dei pazienti è guarito dopo un anno. E di questi l'86 per cento aveva anche perso ben 15 chili. I medici però avvertono: questa non è certo un trattamento terapeutico definitivo. Con un nuovo incremento di peso di fatto tornerebbe anche il diabete. Infatti a procurare la presenza del diabete è proprio il grasso che provoca una situazione di stress sulle cellule. In questi casi i livelli dello zucchero vanno alle stelle. Perdendo peso invece la pressione sul pancreas si allenta e riesce a funzionare in modo corretto. Insomma una nuova strada per battere questa patalogia che di fatto colpisce milioni di italiani.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.