"Documenti falsi agli immigrati": nuova tegola per Mimmo Lucano

In arrivo altri guai per Mimmo Lucano. L'ex sindaco di Riace, infatti, ha ricevuto un nuovo avviso di garanzia per falsificazione di alcuni documenti di identità degli immigrati ospiti nei progetti di accoglienza

E Mimmo Lucano finisce (ancora) nei guai. Già finito a processo per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina, all'ex sindaco di Riace è stato recapitato un nuovo avviso di garanzia. Il motivo? La falsificazione di alcuni documenti d'identità destinati agli immigrati ospiti nei progetti di accoglienza. La Procura di Locri, quindi, ha notificato all'ex primo cittadino di Riace un altro avviso di garanzia.

A confermarlo all'Adnkronos è lo stesso Lucano che si dice "amareggiato" e spiega di averlo ricevuto nei giorni scorsi. "Mi sembra tutto così assurdo, mi viene contestato un reato che avrei commesso nel settembre 2016 - precisa Lucano - per aver fatto due carte di identità a una donna eritrea e a suo figlio di pochi mesi, che erano inseriti in un progetto di accoglienza al Cas a Riace".

Secondo quanto riferisce l'ex sindaco, quindi, "la prefettura ci aveva chiesto l'inserimento per la madre e il bambino e noi avevamo detto di sì perché c'era la disponibilità". In seguito, continua a difendersi Lucano, "fu fatta l'iscrizione al registro anagrafico e poi fu richiesta la carta d'identità perché il bambino aveva necessità di vedersi assegnato un pediatra". L'ex primo cittadino spiega che gli viene contestato il fatto che la carta d'identità sia stata rilasciata nonostante la donna e il bimbo "non avessero il permesso di soggiorno".

Ovviamente, questa è la versione dei fatti di Lucano. Ricordiamo, infatti, che il caro Mimmo si è sempre difeso e ha sempre rivendicato le sue azioni illecite e illegali per le quali è sotto processo. Per chi se lo fosse perso, Lucano è imputato nel processo scaturito dall'inchiesta Xenia, accusato insieme ad altre 25 persone di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, truffa e abuso d’ufficio.

Visto il suo passato poco brillante, ci si aspetta che l'ex sindaco di Riace abbia imparato la lezione e invece..."Io lo rifarei", dice Lucano difendendosi con un "la Costituzione prevede il diritto alla salute, il diritto alla salute è inviolabile e fondamentale". Sì, ma le leggi si rispettano pure Mimmo. "La carta d'identità era legata ad esigenze sanitarie - conclude Lucano - e per me è prioritario rispettare la dignità umana di un bambino di pochi mesi". Ora, le carte dimostreranno dove sta la verità.

Intanto, sulla testa di Lucano è piombata un'altra tegola.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di DVX70

DVX70

Ven, 27/12/2019 - 22:52

Sì, ma io le cure sanitarie LE PAGO; una prima volta con le mie tasse, ed una seconda volta con i ticket vari, quando ne ho bisogno. Non voglio essere costretto a pagarle anche per chi viene qui e pretende di parassitare sulle mie spalle.

killkoms

Ven, 27/12/2019 - 23:01

pure?

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Ven, 27/12/2019 - 23:24

costui e' l'orgoglio del pd e della sinistra, VERGOGNA, TRADITORE DEL POPOLO ITALIANO.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Ven, 27/12/2019 - 23:45

Oddio, gli avvisi di garanzia non sono condanne! Pertanto i sosteniutori di Lucano potranno sperare in un altro errore della magistratura...

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Sab, 28/12/2019 - 00:15

Tanto lo rilasceranno. Figuratevi se va in galera. Dopo che sono scaduti i termini si ricorderanno che ci voleva la solita firma. Toh guarda se ne sono scordati!

Ritratto di Arduino2009

Arduino2009

Sab, 28/12/2019 - 00:27

...E se lo avesse fatto SALVINI ??? a quest'ora già stava in galera.

Ritratto di tox-23

tox-23

Sab, 28/12/2019 - 02:56

Immagino già i buonisti inalberarsi sostenendo che il fine giustifica i mezzi.

leopard73

Sab, 28/12/2019 - 06:09

E il sistema komunista e nessuno dice niente se fosse un leghista cosa avrebbero detto!!!!

gianf54

Sab, 28/12/2019 - 06:42

Ma...è ancora in liberta?

Ritratto di nordest

nordest

Sab, 28/12/2019 - 07:58

Non c’è da meravigliarsi : il dio denaro innanzi tutto ,indispensabile pesare per le coop faceva di tutto per farsi notare dal PD così un giorno avrebbe avuto un compito importante al governo ,sono questi gli individui che fanno carriera.

lappola

Sab, 28/12/2019 - 08:02

Ma sbattetelo dentro e buttate via la chiave!!! Sindaco Si !!! dei miei stivali !!!

il sorpasso

Sab, 28/12/2019 - 08:05

Mimmo una garanzia!!!

gigiotheripper

Sab, 28/12/2019 - 08:06

Fermo restando che personalmente nutro qualche dubbio sulla natura disinteressata del personaggio in questione, confesso la mia ignoranza sulla normativa sanitaria in questione pero', se cosi fosse sarebbe cosa aberrante, perchè una persona ma soprattutto un bambino malato me lo devi curare senza se e senza ma, poi alla parte burocratica e/o economica si vede in seguito.

momomomo

Sab, 28/12/2019 - 08:10

Sicuramente ..."...la Costituzione prevede il diritto alla salute, il diritto alla salute è inviolabile e fondamentale..."..., ma la Costituzione è quella della Repubblica Italiana, non quella del Mondo intero dove esistono tanti Stati con altrettante Costituzioni che sanciscono i diritti ed i doveri dei LORO cittadini ....

Ezeckiel

Sab, 28/12/2019 - 08:12

Lasciatelo stare a che serve indagare, quando a Napoli sono stati regalati migliaia di permessi?,ha soltanto anticipato i tempi,i sinistri anche se sbagliano lo fanno a fin di bene non perdiamo tempo e soldi in cose inutili

VittorioMar

Sab, 28/12/2019 - 08:26

..dovrebbe essere in buona compagnia da MILANO a PALERMO..da NAPOLI a BOLOGNA..Genova...FIRENZE...ROMA..Ecc....!!

maurizio50

Sab, 28/12/2019 - 08:31

Proprio un gran fenomeno.Portavoce del messaggio comunista e Alfiere dell'illegalità in ogni sua accezione!!!!

carpa1

Sab, 28/12/2019 - 08:52

Questa gentaglia, le leggi, non solo non le rispettano ma se le fanno pure come piace a loro. Già abbiamo giudici che le "interpretano secondo il loro credo politico" (che poi sono loro stessi a crearselo) e proprio dei lucano, dei demagistris, degli orlando ne faremmo più che volentieri a meno.

Tommaso_ve

Sab, 28/12/2019 - 09:13

Ma perché Lucano non ha preso il portafogli (il suo) e non ha pagato il pediatra di tasca propria? Meglio farlo pagare ai contribuenti, no? A casa mia questo è furto, punto.

kennedy99

Sab, 28/12/2019 - 09:15

quello che mi fa piu schifo in questa storia non è il caro mimmo. ma sono i beoti che corrono ad applaudirlo.

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Sab, 28/12/2019 - 10:13

alla fine prevalerà la linea della kapitana,che in fin dei conti,che vuo i che sia investire una motovetetta di militari italiani? e al tempo che fa,spieghera' bene le motivazioni

buonaparte

Sab, 28/12/2019 - 16:31

pensate che era un idolo della sinistra portato di esempio al mondo. uno dei 100 uomini piu influenti al mondo.. ahahahah.. roba da matti..