L'allarme dell'esorcista: "Halloween festa del diavolo"

Fenomeno in contrasto con il Cristianesimo, risale al culto del dio della morte

Per i bambini è la festa del "dolcetto o scherzetto", ma lo scherzetto è del diavolo: è la tesi di don Aldo Buonaiuto, sacerdote esorcista, esperto di demonologia e coordinatore del Servizio Anti sette della Comunità Papa Giovanni XXIII, nel libro "Halloween. Lo scherzetto del diavolo" (Sempre Comunicazione), presentato oggi pomeriggio a Roma.

Se dietro al boom della festa delle zucche c'è soprattutto un business economico, oltre 7 miliardi di dollari negli Usa e più di 400 milioni di euro in Europa, per il prete esorcista a preoccupare debbono essere i collegamenti della festa con "i riti pagani, a tratti luciferini".

Il business su Halloween prende sempre più piede anche in Italia: sono oltre 325mila gli esercizi commerciali coinvolti. Nella sola Lombardia - sempre secondo i dati della Comunità Giovanni XXIII - sono 50mila tra bar, ristoranti, cartolerie e altri negozi che vedono impennare le vendite legate all'evento del 15%.

D'altronde, il mondo dell'occulto è sempre più in crescita anche in Italia. Secondo il Servizio AntiSette della stessa comunità, che ha anche un numero verde, le richieste di aiuto, da parte di persone cadute nella "rete", sono passate dalle 43 del 2002 alle 1.502 dell'anno scorso; nel 2015 le richieste di assistenza sono fino ad oggi a quota 1.238 e il servizio ha registrato complessivamente, nei suoi quattordici anni di attività, 11.154 chiamate.

L'Osservatorio segnala che, se le cosiddette psicosette, centri spirituali che si presentano come sostegno al miglioramento del sè. ma che nascondono dinamiche di soggiogamento psicologico, si confermano il fenomeno più diffuso (41% del totale delle sette), quest'anno si è registrata "una crescita dei culti estremi, satanismo, spiritismo, stregoneria", che rappresentano attualmente una setta su tre.

"Halloween - conclude don Buonaiuto - "è un fenomeno in contrasto con il cristianesimo, dai tratti pagani, se non luciferini. Il retaggio culturale è antico, risale al tempo dei druidi e dei celti e al culto del dio della morte (Samhain). Halloween, allora, è lo scherzetto del diavolo: dietro l'allegra carnevalata, c'è l'universo oscuro dell'orrore e del male, la vittoria della morte sulla vita, il gusto dell'orrido e delle tenebre. Non è una semplice pagliacciata a tinte noir. È necessario vegliare intorno a questo fenomeno cercando di non banalizzarne le possibili conseguenze, soprattutto sulle menti più fragili".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

mila

Gio, 29/10/2015 - 18:15

Questo Sacerdote ha ragione. Del resto, e' una moda che dimostra ancora una volta la vera natura dell'influenza "culturale" dell'America.

Angelotto

Gio, 29/10/2015 - 18:27

Tutto vero! Sentite cosa racconta questo ex-satanista… https://www.youtube.com/watch?v=NLdGqp0h-jg&utm_source=Asti-Alba+gruppo&utm_campaign=425bfa1102-Ottobre_201510_27_2015&utm_medium=email&utm_term=0_590586a163-425bfa1102-142917105&ct=t(Ottobre_201510_27_2015)

macchiapam

Gio, 29/10/2015 - 18:49

Forse non è il caso di esagerare: Halloween, come tanti altri fenomeni in tutti i settori, è nient'altro che un'invenzione puramente commerciale, per esasperare la vendita di oggetti inutili. Tra l'altro, fa remoto riferimento alle ben note "streghe di Salem", che erano soltanto povere persone, impiccate, vittime del prevalente oscurantismo locale. Non c'è niente da festeggiare e bisognerebbe tenere lontani i ragazzi da questa robaccia.

Ritratto di vency

vency

Gio, 29/10/2015 - 18:56

Chi crede ancora a queste stupidaggini del diavolo e dell'esorcismo, è davvero deficiente.

Tobi

Gio, 29/10/2015 - 18:58

è vero. Il 31 ottobre è il giorno più importante dell'anno per i satanisti. E, a parte le "feste" per i bambini, in questo periodo proliferano messe nere. Ci sono anche feste per adulti che in realtà, quando va bene, sono festini della droga, e quando va peggio sono usate per arruolare adepti per il satanismo. Diffidate delle feste mascherate in questo periodo.

Ritratto di SAXO

SAXO

Gio, 29/10/2015 - 19:01

Anche la festa del natale ormai e ridotta una semplice questione di vendite all ingrosso di mercanzie,puro negozio tuttofare all insegna degli affari.Il vero satanismo non sono le festivita,ma quello che esiste dietro,ossia innumerevoli multinazionali appartenenti alle lobby internazionali con la sete direalizzare enormi guadagni.

emulmen

Gio, 29/10/2015 - 19:47

ma chi è che crede a stè baggianate? solo i poveri illusi...se i bambini si divertono così perchè impedirglielo??? ai preti: pensate alle anime da salvare e ai vostri scandali...

gianrico45

Gio, 29/10/2015 - 20:15

Il male non potrà mai prevalere sul bene,primo perché il diavolo è un angelo in libera uscita e ha sempre la facoltà di tornare nei ranghi,secondo perché il male è solo la mancanza del bene,pertanto il male senza il bene si ridurrebbe al nulla.

zen39

Gio, 29/10/2015 - 20:24

Anche questo fa parte del progetto diabolico del NWO: sostituire la religione dei popoli con sette più o meno sataniche aventi sempre lo stesso scopo: la manipolazione delle menti a scopo di sottomissione dei popoli iniziando dai più piccoli: Cartoni animati,giornalini, testi scolastici delle primarie. Streghe e maghi ci sono sempre stati ma ora vengono utilizzati in maniera mirata. I manipolatori si sono raffinati e agiscono in maniera occulta tramite tecniche della parola e dell'immagine.

Maver

Gio, 29/10/2015 - 22:28

No, non sono d'accordo. Pur con tutto il dovuto rispetto, penso che: una Chiesa capace di trovare punti di accordo con il comunismo ed ora impegnata più che mai a non urtare la sensibilità islamica dovrebbe essere egualmente tollerante con alcune innocue manifestazioni dell'ancestrale paganesimo europeo; espressione comunque della nostra sensibilità. Non è corretto ostracizzare (come peccaminosa) ogni forma di cultura ancestrale del Vecchio Continente e pretendere poi di porsi a fondamento del medesimo.

PaK8.8

Gio, 29/10/2015 - 22:32

Verissimo. Il 31 sera, un bel rosario in famiglia, per andare in quel posto ai satanisti. I dolcetti (tre volte tanto) ai bambini, solo il primo novembre a giorno fatto, festa di Ognissanti. È così facile...Per questo vinciamo sempre noi.

giovanni951

Gio, 29/10/2015 - 23:04

ma basta con ste balle...é solo un modo per far girare un pó di soldi.

BiBi39

Ven, 30/10/2015 - 01:48

Sacerdote Esorcista? Ne esistono ancora?

Ritratto di fortezza

fortezza

Ven, 30/10/2015 - 03:36

Tra poco vedranno le streghe volare sulle scope, Il diavolo con gli zoccoli di capra, la fattucchiera che fa la mgia nera, gialla e verde e rossa, e etc e etc. Così ritorneremo al medio evo e si vorrà riconstituire la iniquia inquisizione, i bruciare sul rogo qualche demente. Stiamo scherzando??

gianni.g699

Ven, 30/10/2015 - 09:09

Basta solo pensare da dove viene tutto questo schifo !!! ... "usa" e getta ...

gneo58

Ven, 30/10/2015 - 09:46

se prendo un martello posso usarlo per piantare dei chiodi o per darlo in testa a qualcuno, se accumulo una pila si pietre le posso usare per costruire un muretto o per tirarle addosso a chi mi sta sulle balle, ecc ecc, insomma e' l'essere umano che fa' la differenza (male o bene). Se in halloween voglio vederci del male allora si' li' c'e', se voglio vederci "un gioco" allora li' c'e' il gioco. Sicuramente un'operazione commerciale ma da qui a vederci dietro "il diavolo" no, questo e' troppo.

Tobi

Ven, 30/10/2015 - 10:37

gneo58, far piacere ai bambini le cose macabre (i vestitini e maschere sanguinanti, dita mozzate, coltelli conficcati nella schiena, e tante cose altrettanto piacevoli) li espone ad approfondire e poi ad averci a che fare davvero con cose demoniache. Con halloween si parte male già in partenza, perché si introducono i bambini (che sono innocenti e non pienamente capaci di intendere) al macabro. Non c'è libera scelta come dice lei: sono bambini.

gattogrigio

Ven, 30/10/2015 - 11:32

Preoccupazione forse un po' eccessiva ma Don Aldo ha ragione sul problema delle sette sataniche come strumento di soggiogamento. Il Diavolo spesso non c'entra nulla. Alfonso Di Nola, noto studioso delle religioni, parlando del suo libro "Conversazione con il Diavolo" diceva: "Il Diavolo è un professionista serio e non ha nulla a che fare con questi vu' scupà"

agosvac

Ven, 30/10/2015 - 13:50

Che questa ricorrenza abbia origini molto antiche è del tutto vero. Che "festeggi" l'avversario è sbagliato. Semmai è un modo per ridicolizzarlo e neutralizzarlo, come molte feste così dette pagane e di cui il Cristianesimo si è, a suo tempo , impossessato. Il buon prete fa riferimento al druidismo. I druidi erano saggi, non erano stregoni, pertanto non potevano assolutamente avere niente a che fare con culti satanici, anche perché ai loro tempi satana neanche esisteva , almeno con questo nome. Esisteva, come è sempre esistito, il concetto del male, da evitare in ogni modo anche con feste esorcistiche!!! L'eventuale satanismo di Halloween venne molti secoli dopo quando il druidismo era già estinto ed era confluito nel cristianesimo portandovi un bel po' di leggende come quella di Artù e dei cavalieri della tavola rotonda e la ricerca del Santo Graal.

Ritratto di MetalMusic666

MetalMusic666

Dom, 01/11/2015 - 21:04

HO PIÙ PAURA DI UN MUSULMANO CHE DI UN SATANISTA!!!