E i ladri rubano le pistole ai vigili urbani

Beffardo colpo a Giffoni Valle Piana, nel salernitano. I malviventi ripuliscono l'armadio blindato della polizia municipale e rubano otto armi. Polemica sulla sicurezza

E i ladri rubano le pistole ai vigili urbani

I ladri rubano le pistole ai vigili urbani. E poiché l’edificio comunale non è dotato né di videosorveglianza né di allarme, “disarmare” i caschi bianchi è stato un gioco da ragazzi.

Otto pistole sono state rubate dalla cassaforte-armeria del comando della polizia municipale di Giffoni Valle Piana, il centro in provincia di Salerno famoso in tutto il mondo per il Giffoni Film Festival, dedicato al cinema per i ragazzi. I ladri sono entrati di notte negli uffici comunali, a quanto pare senza problemi di sorta. Sono riusciti a guadagnare l’accesso al comando e hanno dovuto forzare solo l’armadio blindato in cui erano custodite le otto pistole in dotazione ai vigili urbani per mettere a segno il colpo. E poi sono fuggiti via, facendo perdere ogni traccia di sè.

Della razzia si sono accorti proprio i vigili urbani che al mattino hanno fatto l’amara e beffarda scoperta. Le indagini, subito attivate, sono affidate ai carabinieri che hanno già iniziato a perquisire decine di luoghi e persone sospette. Ma il caso delle pistole rubate non è il primo che turba gli uffici comunali del comune salernitano.

Dato che le misure antifurto sarebbero praticamente assenti, i ladri da qualche mese a questa parte avrebbero iniziato a utilizzare glil uffici comunali come una sorta di bancomat. Ad agosto, come riporta il quotidiano La Città, il furto più remunerativo per i malviventi: quattromila euro in contanti, presi dalla cassa che li conteneva senza colpo ferire. Poi sono stati rubati spiccioli e materiale informatico.

Il furto delle pistole, però, è fatto di grande rilevanza perché adesso quelle armi potrebbero finire nel circuito del contrabbando e del commercio clandestino e utilizzate per propositi criminali. Le indagini proseguono ma l’episodio ha fatto letteralmente esplodere la polemica in materia di sicurezza.

Caricamento...

Commenti

Caricamento...
Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento