Ecco quanti profughi lasceranno l'Italia

Con il piano della Commissione Ue il 60% dei profughi ora nei Cara sarà redistribuito nel resto d'Europa. Ma il provvedimento varrà solo per chi può chiedere asilo

Ecco quanti profughi lasceranno l'Italia

Col sistema delle quote, circa "il 60%" dei profughi che richiedono asilo e che ora sono in Italia dovrebbe essere trasferito nel resto d'Europa.

A dirlo sono fonti della Commissione europea che mercoledì dovrebbe proporre agli Stati membri la sua proposta per risolvere l'emergenza immigrazione. Se il provvedimento passasse, dovrebbero così lasciare l'Italia dai 24mila alle 36mila persone dato che al momento nei Cara ci sono tra i 40mila e i 60mila profughi. Altri 18mila, come sottolinea La Stampa, dovrebbe invece essere distribuito dalla Grecia verso il resto dell'Ue.

Da Bruxelles, però, precisano che il piano non coinvolgerà in alcun modo chi arriva sulle nostre coste non perché in fuga dalla guerra, ma per trovare una situazione economica migliore, pure senza avere i requisiti per ottenere asilo: "Chi può essere rimandato a casa, deve essere rimandato a casa. Ci sono le regole, basta applicarle", dicono.

Inoltre la bozza Ue prevede un'intensificazione della missione Triton e cerca una soluzione per sgominare il traffico di uomini. Si tratta solo di una decisione temporanea (per il momento gli immigrati saranno smistati in base a pil, popolazione, disoccupazione e altri criteri del Paese ospitante), ma entro l'anno - assicurano - arriverà una proposta per un sistema definitivo che dovrebbe affrontare in modo più organico il problema, sgravando allo stesso tempo Italia e Grecia dall'emergenza.

Commenti