Fase 2, ecco cosa si può fare e cosa no. Dubbio per le passeggiate

Nella 'fase 2' si potrà andare al mare solo per svolgere attività sportiva mentre resta vietato lo spostamento per attività ludiche o creative

La tanto attesa 'fase 2' è finalmente iniziata. A partire da oggi, 4 maggio 2020, diventa esecutivo il Dpcm 26 aprile recante 'Misure urgenti di contenimento del contagio sull'intero territorio nazionale' che prevede un allentamento dei divieti per gli spostamenti e la possibilità di fare visita ai parenti. Tuttavia, sono ancora molti i punti del decreto da snocciolare o, quanto meno, di dubbia e fraintendibile interpretazione.

Cosa si può fare? Quali sono le attività consentite? Difficile, al momento, fornire delle risposte nette ed inequivocabili. E la lista di Faq (domande frequenti) pubblicata sul sito del Governo lo scorso 1°maggio non chiarisce tutte le criticità in senso al decreto. Insomma, alcune norme restano ancora ambigue e laconiche. Le uniche due certezze, regole inviolabili, restano il distanziamento sociale e l'obbligo di indossare la mascherina. Tutto il resto è ancora molto dilemmatico.

È possibile uscire per una semplice passeggiata?
Se da una parte il testo del decreto recita che "è consentita qualsiasi attività motoria individuale, purché comunque nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno due metri per l'attività sportiva e di almeno un metro per altre attività, dall'altra vieta espressamente le passeggiate, ammesse "solo se strettamente necessarie a realizzare uno spostamento giustificato". Dunque, sembrerebbe che la camminata intesa come attività motoria (walking) sia garantita mentre fare due passi per prendere una boccata d'aria resti teoricamente proibito.

Si può andare a fare sport insieme ad un'altra persona?
Se si tratta di un convivente sì e il decreto specifica che non è necessario mantenere la distanza interpersonale. In tutti gli altri casi, invece, è obbligatorio mantenere la distanza di sicurezza di 2 metri in caso di attività sportiva e di almen 1 metro per quella motoria. E' bene ricordare che la norma è disciplinata altresì dalle disposizioni regionali. In Sicilia, ad esempio, I circoli, le società e le associazioni sportive sono autorizzati all’espletamento delle proprie attività, purchè in luoghi aperti. In Campania, invece, l'attività sportiva può essere svolta in forma "tassativamente individuale" in fasce orarie ben precise.

Ci si può spostare fuori dal Comune per fare sport nella 'fase 2'?
E' consentito spostarsi con un mezzo, proprio o pubblico, verso il luogo in cui si intenda svolgere attività sportiva restando all'interno dei confini regionali. In Emilia Romagna, lo spostamento individuale è consentito solo in ambito provinciale mentre in Abruzzo si può svolgere attività sportiva dalle ore 6.00 alle ore 20.00, esclusivamente in modalità individuale, preferibilmente all’aria aperto e con il rispetto delle misure di sicurezza in tutta la Regione.

Si può andare in spiaggia a fare il bagno?
È consentito andare al mare per nuotare, per praticare surf e canoa, ma non si può prendere il sole sull'arenile o giocare sul bagnasciuga. Dunque, sì potranno raggiungere anche località di mare ma solo se si intenda svolgere attività sportiva in acqua.

Si può andare a fare la spesa dove si vuole?
Sì, per la 'fase 2' è caduto l' obbligo di andare al supermercato più vicino a casa e dunque si può scegliere il negozio che si preferisce, spostandosi anche in un altro Comune. Ovviamente, sarà necessario munirsi di apposita dichiarazione ad ogni spostamento.

Si può uscire per andare in un qualsiasi negozio?
Sì, è ritenuto spostamento di necessità recarsi in un qualsiasi tipo di esercizio commerciale aperto e dunque non solo generi alimentari, farmacie o edicole. Nella fase 1, era consentito muoversi per andare a ritirare cibo da asporto o in libreria o a comprare vestiti per bimbi.

È possibile andare a fare il tagliando alla macchina?
Oggi riaprono anche le concessionarie, quindi ci si può andare per acquistare un' auto ma è possibile anche usufruire delle officine per effettuare il tagliando o per cambiare le gomme.

Si può andare in auto o in moto con un' altra persona?
In macchina è obbligatorio mantenere la distanza di un metro, quindi si può andare con un' altra persona seduta sul sedile posteriore. Nel caso si tratti di una convivente, invece, non è necessario mantenere le distanze e si potrà anche andare in moto insieme.

È possibile accompagnare al lavoro in auto un familiare?
No. Per ora, ogni spostamento deve essere giustificato da una necessità e questo non rientra tra quelle previste anche se fatto per muoversi in sicurezza.

Colf e badanti possono tornare a lavorare?
Sì, sono attività di cura della persona e possono prestare la loro collaborazione nelle famiglie anche se non vivono nella stessa casa osservando, s'intende, tutte le misure di sicurezza e indossando dispositivi di protezione individuale.

Gli italiani che sono all' estero possono tornare a casa?
Sì. Chi è rimasto bloccato in un' altra regione italiana dal lockdown possono fare ritorno al proprio domicilio, residenza o abitazione ma devono osservare 14 giorni di quarantena obbligatoria. Colf e badanti tornano a lavorare.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Giorgio5819

Lun, 04/05/2020 - 17:29

Ma é possibile che questo ..... ogni volta che fa uno dei suoi deCRETINI , lo debba far seguire da una sequela di "correzioni", "precisazioni", "postille "..... INCAPACE CONCLAMATO !!! Lui la butta lì, vede come sono le reazioni, e poi, con il suo penoso staff comunicazione, si diverte a infestarci di correzioni. B A S T A !!

kayak65

Lun, 04/05/2020 - 17:41

si puo'fare l'amore diverso dal convivente? si, no, boh purche' si tenga la distanza di un metro...il decreto non ammette distingui

cgf

Lun, 04/05/2020 - 17:56

... In Emilia Romagna, lo spostamento individuale è consentito solo in ambito provinciale E BONACCI HA DICHIARATO SE HA CONCESSO PIÙ CHE IN ALTRE REGIONI, per fortuna!

caren

Lun, 04/05/2020 - 17:57

Giorgio5819 17.29, esatto. Classico modus operandi italiano di complicare la vita agli altri, e poi poter dimostrare che i suoi decreti sono efficaci. Il bello è, che molti gonzi ci cascano.

Ilsabbatico

Lun, 04/05/2020 - 19:28

Io è mezz'ora che rido leggendo cosa è stato partorito da delle super mega task force di menti eccelse ...

dredd

Lun, 04/05/2020 - 19:49

Certo che quelli della task force sono veramente intelligenti. Non è che si rischia una fuga di cervelli all’estero?

Ilsabbatico

Lun, 04/05/2020 - 20:04

Dredd ...19:49.... effettivamente!

Luigi Farinelli

Lun, 04/05/2020 - 20:07

Vieta espressamente le passeggiate ("solo se strettamente necessarie a realizzare uno spostamento giustificato")...ma garantisce "la camminata intesa come attività motoria (walking)"..ovvero "fare due passi (walking) per prendere una boccata d'aria resta teoricamente proibito". In pratica, se passeggio tranquillamente lungo una spiaggia deserta (walking) , senza far finta di fare sport (sempre walking) potrei aspettarmi i marines pronti ad arrestarmi. Mi sembrano le regole farisaiche sulla purità del sabato: "se hai una lussazione puoi mettere il gomito in acqua ma non agitarlo dentro"; La passeggiata non può superare i 2000 cubiti (900 metri)"; "si può sciogliere un nodo di fune solo con una mano ma se è di benda va bene"...Forse le 15 task forces non sono in numero sufficiente per far capire la differenza fra "walking" e "walking"?

susyserra

Mar, 05/05/2020 - 14:37

Sul decreto è scritto che sono consentite tutte le attività motorie e sportive all'aperto, purchè individuali, non sono presenti elenchi con specifici sport permessi o vietati. Nella sezione sul virus del sito del governo, è chiarito che anche il semplice bagno in mare, o i tuffi, sono considerati attività motoria, ma sono vietate le attività ludiche e ricreative, cioè è vietato divertirsi. Sulle passeggiate hanno toccato il fondo, in pratica puoi passeggiare, ma se lo fai coi mocassini o coi tacchi ti multano, con le scarpe da ginnastica stai facendo attività motoria. Fermo restando, ovviamente, che è tutto incostituzionale e, anche se fosse lecito, siamo veramente al delirio.