File e assembramenti all'aeroporto. L'ira di Francesco ​Facchinetti: "Al governo vi svegliate o no?!"

Facchinetti si è scagliato contro il Governo per la pessima gestione delle norme anti-Covid negli aeroporti italiani

Francesco ​Facchinetti è una furia. Il produttore musicale di rientro da un viaggio di lavoro in Spagna si è trovato di fronte a file di ore all'aeroporto dove le misure anti-covid sono saltate e sui social network ha sfogato tutta la sua frustrazione. "Qualsiasi paese sta anni luce avanti, noi cosa facciamo? Ma chi ci governa si sveglia o no? Vi svegliate o no, siamo un paese che è una barzelletta!! La Spagna ci ca** in testa e pensare che siamo in questo incubo da mesi".

Francesco ​Facchinetti ha denunciato una situazione al limite che si registra ogni giorno negli aeroporti di mezza Italia. File chilometriche, assembramenti e mancato rispetto del distanziamento il tutto per passare i controlli anti-covid. Verifiche che, diversamente dal resto d'Europa dove si utilizzano le applicazioni, in Italia vengono effettuate ancora con fogli e scartoffie: "Mi sono rotto i co*****i. È da settembre che viaggio in tutta Europa per lavoro. Se devo andare in Spagna prima devo fare il tampone, se è positivo non entro, se è negativo devo fornire documento in inglese e spagnolo, poi scarico un'App dove devo rispondere a mille domande, che vengono controllate e verificate prima del mio arrivo. Così non devo compilare questi fogli di m***a, che ti fanno compilare in Italia. Arrivato in Spagna ho un QR Code, non faccio la fila, ti scansionano e passi, via".

Un metodo snello che, a quanto riferito da Francesco ​Facchinetti, non viene attuato in Italia dove i controlli in vigore sono alla vecchia maniera: "In Italia è tutto l'opposto, prima di entrare ti danno millemila fogli da compilare, se io ho il coronavirus con questa penna che tutti si passano, quando vado dall'agente, o sto ammassato con tutti, glielo attacco. Allucinante. Siamo la nazione più martoriata d'Europa, ma noi questa applicazione non ce l'abbiamo e quindi file pazzesche, assembramenti!".

Non è la prima volta che Francesco ​Facchinetti denuncia situazioni al limite che si verificano nel nostro paese dopo lo scoppio della pandemia. Questa volta ha deciso di condividere sul suo profilo Instagram anche alcuni video degli assembramenti in aeroporto, documentando la difficile situazione. Poi l'ultimo amaro sfogo: "Se non l'ho preso in Spagna il coronavirus l'ho preso qui e poi ci fate firmare l'autocertificazione che neanche ritirate! Ma via! Capite che ci stanno prendendo per il c***! E nel frattempo l'economia italiana va a rotoli".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di mbferno

mbferno

Sab, 28/11/2020 - 14:50

Non ha tutti i torti. Basta vedere quello che è successo a Napoli e Roma. Se ci ridono dietro,ce lo meritiamo. Una prova? Si stabilisce che al cenone di Natale ci possono essere solo sei invitati,poi vedi maree umane in aeroporto o per le strade,e nessuno dice nulla. Giusto poi che qualcuno s'inc....i!

justic2015

Sab, 28/11/2020 - 15:20

Secondo i governanti di turno dicono che gli altri paese seguono il nostro sistema avanzato in tutto, anche in ignoranza si può dire che siamo i primi.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 28/11/2020 - 15:38

Fosse solo negl iaeroporti la pessima gestione del governo sinistro.

Ritratto di giangol

giangol

Sab, 28/11/2020 - 17:01

L'unica a gestire bene sono i traffici e il business dei finti naufraghi

maurizio-macold

Sab, 28/11/2020 - 17:06

Signor MBFERNO (14:50), l'aeroporto Leonardo da Vinci di Roma da tre anni e' giudicato da una giuria internazionale come MIGLIOR SCALO EUROPEO !!! Si informi prima di scrivere le solite scemenze.

caren

Sab, 28/11/2020 - 17:12

Leo e giangol, concordo pienamente.

Ritratto di tomari

tomari

Sab, 28/11/2020 - 17:33

maurizio-macold, lo hai letto su Topolino?

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Sab, 28/11/2020 - 17:34

Ha parlato un altro fenomeno , come non bastassero quelli che già abbiamo.

audionova

Sab, 28/11/2020 - 18:25

io sono arrivato in costarica il 21/08 alle 19 di sera,aeroporto piccolo perche' paese di 5 milioni di persone,fatto la fila distanziati di 1,5 metri l'uno dall'altro,3 sportelli funzionanti per dogana,nella fila passava una addetta della croce rossa con un telefono per scansionare una app sul nostro telefono dove c'era il certificato di tampone in inglese,l'assicurazione obbligatoria gia comprata online presso il costarica stesso prima di partire,con la risposta a qualche domanda,allo sportello della dogana lo hanno ulterirmente scansionato e il tutto e' durato 20 minuti con scansione di controllo del bagaglio compreso.in italia purtroppo siamo pieni di burocrazia e nessuno di quelli che devono decidere pensa in modo da accelerare le cose perche' se succede qualcosa c'e' subito un giudice che e' pronto a dover decidere se qulcuno fa un esposto,la colpa e' solo della nostra legislazione che forse e' troppo garantista.