Facchinetti mette in dubbio le scelte del governo: "Fa più vittime il coronavirus o la chiusura totale?"

Facchinetti condivide sul suo profilo Instagram un video che fa discutere, in cui si domanda se sia peggio essere contagiati o restare chiusi in casa senza lavoro

Facchinetti mette in dubbio le scelte del governo: "Fa più vittime il coronavirus o la chiusura totale?"

Fa più vittime il coronavirus o il lockdown? È questa la domanda che Francesco Facchinetti rivolge a se stesso e ai suoi follower sui social. L'ex DJ Francesco ha condiviso sul suo profilo Instagram un video in cui si chiede se sia peggio esporsi al rischio del contagio di Covid-19 oppure restare chiusi in casa e isolati, senza la possibilità di lavorare e con lo spettro della depressione che incombe.

"Non bisognerebbe scegliere tra queste due cose – scrive Facchinetti nel post –, non si può giocare con la vita delle persone. Ma se lo Stato non aiuta i bisognosi, purtroppo, chi tra di loro non muore per il virus rimarrà presto senza soldi... sempre che non sia già ora senza una lira!".

Facchinetti sottolinea l'overdose di notizie, dati, analisi, studi e soprattutto opinioni: ogni giorno sui social, tutti hanno un parere su ogni singolo fatto che riguarda la pandemia, anche se non possiedono alcuna competenza per comprenderlo e commentarlo.

"Ognuno vuole dire quello che pensa – dice nel video – ma tra le tante cose dette, non ho mai sentito questa domanda: fa più vittime il coronavirus o il lockdown? Moriamo di più per colpa di questo virus maledetto o per colpa del fatto che non uscendo di casa, non generiamo soldi e la nostra famiglia muore di fame?".

Un recente studio dell'università di Torino, la ricerca "Effects of Covid-19 Lockdown on Mental Health and Sleep Disturbances in Italy" pubblicato dall'MDPI (l'International Journal of Environmental Research and Public Health), rivela che un italiano su quattro ha avuto disturbi del sonno e sintomi di ansia e depressione durante il confinamento domestico.

Francesco Facchinetti: "La scelta è tra virus e lockdown?"

"Fa più vittime il Covid – si chiede Francesco – o la chiusura di tutto? Io non l'ho mai sentita questa domanda, eppure qualcuno se l'è fatta. Quando hanno deciso di riaprire tutto, avranno detto: 'Beh, meglio che qualcuno in più muoia di coronavirus che lasciare gli italiani senza soldi'".

"Giocare con la vita delle persone – aggiunge Facchinetti – non è il massimo della vita". La soluzione che Francesco propone è semplice: lo Stato deve intervenire. E deve farlo in maniera diretta, veloce ed incisiva. "Le persone si stanno uccidendo – chiarisce l'ex cantante – e se non lo fanno oggi, lo fanno a gennaio. A dicembre ci saranno milioni di licenziamenti quando finiranno le cassa integrazioni. Le aziende falliranno. La gente starà a casa. E allora cosa succederà? Lo Stato deve intervenire".

Il video di Facchinetti, in onda in queste settimane su DPlay Plus e Real Time con la serie The Facchinettis, è diventato subito virale sui social network. Gli utenti si sono divisi tra chi sostiene la riflessione di Francesco e chi lo esorta a non sottostimare il virus. Tra le tante risposte, spunta quella sarcastica di Marracash. "Eh – scrive il rapper – in effetti una domanda che proprio non si era posto nessuno!".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti