Firenze, 58enne accoltellato al semaforo durante tentata rapina

L'uomo è riuscito a guidare fino ad un distributore di benzina dove ha potuto allertare i soccorsi. Del caso si stanno occupando i carabinieri, impegnati nelle ricerche del responsabile, fuggito a bordo di uno scoter

Ancora una violenta aggressione a Firenze, dove un uomo è stato accoltellato per ben tre volte durante un tentativo di rapina. La vittima, un 58enne pratese, si trova ora ricoverato in ospedale: le sue condizioni, fortunatamente, non sono critiche.

L'episodio, secondo quanto riferito dagli inquirenti, si è verificato la notte scorsa, intorno all'1:30. L'uomo si trovava fermo con l'auto al semaforo in via Pistoiese, quando un individuo a bordo di un motorino si è avvicinato alla sua vettura, facendogli cenno di abbassare il finestrino. Con la scusa di farsi dare una sigaretta, il rapinatore è riuscito ad avvinarsi e, allungato repentinamente il braccio, ha afferrato una borsa sistemata sul sedile vicino a quello del guidatore.

Immediata la reazione del 58enne, che ha lottato per impedire al malvivente di fuggire col bottino. A questo punto l'uomo sullo scooter è passato all'attacco: estratto un coltello, ha colpito la vittima con due fendenti al petto ed uno alla schiena, riuscendo così a liberarsi dalla presa ed a fuggire.

Ferito, ma ancora cosciente, il 58enne ha contattato i soccorsi. Gli operatori del 118 ed una pattuglia di carabinieri del nucleo radiomobile lo hanno subito raggiunto al distributore "Beyfin" di via Luder, dove l'uomo si era fermato alla ricerca di un posto sicuro. Benché sotto choc dopo l'aggressione subìta, la vittima ha riferito l'intero accaduto ai militari, che hanno immediatamente avviato le ricerche del criminale. L'uomo è stato quindi assistito dai sanitari, che lo hanno trasportato d'urgenza al pronto soccorso dell'ospedale di Careggi. Malgrado le ferite, non dovrebbe trovarsi in pericolo di vita.

Del caso si stanno occupando i militari della compagnia di Firenze e della stazione di Peretola, che adesso stanno cercando di identificare e rintracciare il responsabile. Sul posto sono stati effettuati anche i rilievi dei carabinieri della sezione investigazioni scientifica (Sis).

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.