Firenze, una foto e un testimone inguaiano i carabinieri

Un testimone: "Le ragazze erano ubriache, sono state abbordate in un bar". E una di loro avrebbe scattato una foto al carabiniere

Firenze, una foto e un testimone inguaiano i carabinieri

Una foto e un testimone. Dalle indagini sullo stupro di Firenze per cui sono accusati due carabinieri spuntano nuovi dettagli che incastrano i militari.

Innanzitutto i due non avrebbero incontrato "per caso" le ragazze per strada, come le stesse studentesse americane hanno raccontato, ma le avrebbero deliberatamente abbordate al bar della discoteca Flo di piazzale Michelangelo dove le giovani erano andate a ballare.

Lo racconta un testimone che la notte tra mercoledì e giovedì ha visto le ragazze - barcollanti e vistosamente ubriache - in compagnia di due uomini in divisa, come ricostruisce La Stampa. I due sarebbero arrivati insieme ad altre due pattuglie, chiamate a sedare una rissa. Quando arrivano i militari, però, l'atmosfera è calma. Così i carabinieri - ora indagati e sospesi dal servizio - attaccano bottone con le due ventenni. Poi escono da soli, ma mentre le altre pattuglie si allontanano, la loro gazzella resta nei dintorni. Ed è pronta a soccorrere le statunitensi quando escono dal locale e tentano di chiamare un taxi.

Dietro la vicenda ci sarebbe quindi un vero e proprio "piano": i carabinieri si sono offerti di accompagnarle a casa, sfruttando la fiducia che le due riponevano nella divisa. Poi lo stupro: nell'ascensore nel caso di una ragazza, sulle scale nel caso dell'altra. In entrambi i casi sono state trovate le tracce biologiche che riconducono agli indagati.

Ma anche una foto, scattata di nascosto - rivela il Corriere - da una delle studentesse proprio durante il rapporto sessuale. Una foto che mostra "parte del corpo dell’uomo" e in cui "si riconosce la divisa e la fondina con la pistola".

"Un rapporto consenziente", ha assicurato ieri l'appuntato accusato dalle ragazze, "Non è vero che sembravano ubriache. Non me ne sono accorto, e sono state loro a invitarci a salire fino a casa. Noi ci siamo andati e ho avuto un rapporto sessuale, ma la ragazza era consenziente".

Commenti