Forlì, minori adescavano adulti e minacciavano accuse per pedofilia

L'indagine ha permesso di fermare una "baby gang" attiva sui social network

Prima adescavano gli adulti sul web e poi minacciavano di denunciarli per pedofilia. Un'operazione della polizia di Forlì e Cesena ha permesso di fermare una baby gang guidata da due adulti e di cui facevano parte dieci minorenni.

Le indagini sono iniziate dopo una segnalazione per prostituzione minorile di due quattordicenni. Accusati di tentata rapina ed estorsione, i ragazzi prima contattavano gli adulti e poi minacciavano denunce per pedofilia, chiedendo grandi somme di denaro o regali per non procedere.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

corto lirazza

Ven, 06/03/2015 - 10:18

mi pare che coloro che si facevano adescare fossero realmente dei pedofili...

Ritratto di OKprezzogiusto

OKprezzogiusto

Ven, 06/03/2015 - 10:33

Fresconi. Farsi fregare da ragazzini. Ben gli sta.