Fotografato con la pistola, il sindaco di Taranto assolto dalla Corte d'Appello

Il fatto non sussiste, la sentenza lo scagiona

Ippazio Stefàno con la pistola (clicca per vedere la pistola)
Ippazio Stefàno con la pistola (clicca per vedere la pistola)

Accusato di porto d'arma da fuoco in luogo pubblico è stato assolto anche in corte d'appello (era già stato assolto in primo grado) in quanto "il fatto non sussite".

Si conclude così per il sindaco di Taranto, Ippazio Stefàno, una vicenda giudiziaria durata anni. Dal 21 maggio 2012 quando ad incastrarlo fu una foto in cui il primo cittadino, con le mani alzate brindava alla sua rielezione a sindaco per il centrosinistra. In foto spuntava il calcio di una pistola nella cintola dei pantaloni. Una calibro 38 special.

La foto del 2012 sconvolse l'opinione pubblica. In pieno dissesto per l'amministrazione precedente, i cittadini avevano riposto nel medico pediatra, già parlamentare, conosciuto per la sua onestà e generosità, la speranza di aver eletto un uomo per bene nel 2007. Quella pistola nella cintola, quindi, alla rielezione suscitò grandi dubbi. Lui rispose di possederla per difendersi da alcune minacce ricevute.
Oggi, la corte d'appello assolve il primo cittadino perchè "mancava la prova della responsabilità".

Commenti