Cronache

Due fratelli giocano col fucile e parte un colpo, giovane indagato per lesioni

Sfiorata la tragedia in provincia di Frosinone: un ragazzo appena maggiorenne ha sparato accidentalmente al fratello più piccolo dopo aver impugnato un'arma per gioco. Il caso potrebbe avere conseguenze penali

Due fratelli giocano col fucile e parte un colpo, giovane indagato per lesioni

La curiosità, lo scherzo, le risate e poi il colpo. Nel giro di pochi minuti un ragazzino si è ritrovato a terra dopo essere stato ferito dal colpo di un fucile, dall'altra parte il fratello poco più che maggiorenne è in preda al panico: è stato lui a sparare. Arriva immediatamente l'ambulanza e poi la pattuglia dei carabinieri, per fortuna il ragazzo se la caverà ma resta da capire perché l'arma si trovasse in quel posto e per quale motivo i due abbiano deciso di imbracciare l'arma.

La ricostruzione

L'episodio è avvenuto nella mattina del 16 settembre, in un'abitazione di San Giovanni Incarico, piccolo centro della Ciociaria in provincia di Frosinone. L'esatta dinamica deve ancora essere accertata ma quel che si sa è che il colpo è stato sparato involontariamente. Quando il fratello maggiore ha afferrato il fucile ad aria compressa, il minore è stato scaraventato a terra a causa del colpo al petto. Sentito il boato familiari e vicini sono accorsi in preda al panico.

Accompagnato d'urgenza all'ospedale Santa Scolastica di Cassino il giovane è stato medicato ed ha ricevuto una prognosi di 15 giorni e, fortunatamente, non è in pericolo di vita. La vicenda, che avrebbe potuto avere un finale decisamente più tragico, ha indotto i carabinieri ad aprire un'indagine. Si dovrà chiarire la provenienza dell'arma e la sua reale portata. Questa infatti presenta delle modifiche nella struttura, modifiche che se ritenute pericolose potrebbero mettere nei guai i genitori dei due giovani. Nel frattempo il fratello più grande è stato denunciato per lesioni personali. Non appena il ferito potrà parlare racconterà la sua versione dei fatti.

Commenti