Cronache

Furto da Allegra Agnelli, un ritardo nelle procedure e uno dei ladri è già libero

Il decreto di citazione a giudizio è stato depositato quasi un mese dopo il termine stabilito dalla legge

Furto da Allegra Agnelli, un ritardo nelle procedure e uno dei ladri è già libero

Il 26 aprile aveva svaligiato la villa di Allegra Agnelli, vedova di Umberto, oggi uno dei ladri è stato scarcerato per decorrenza dei termini.

Come riporta l'edizione odierna del Corriere della Sera, infatti, Fljorim Redzepi, 46enne kosovaro difeso dagli avvocati Antonio Genovese e Sonila Begaj è stato fermato a Desenzano del Garda lo scorso 12 aprile ma il decreto di citazione a giudizio è stato depositato dalla procura oltre il termine stabilito dalla legge (quasi un mese dopo) e quindi si sono riaperte le porte del carcere, almeno fino alla fine del processo.

Quando è stato fermato l'uomo aveva con sé nella sua auto 18 orologi preziosi della vedova di Umberto Agnelli. I ladri erano stati incastrati anche perchè per non pagare il telepass, ogni volta che venivano a Torino per rubare, si accodavano a un'altra auto al casello autostradale. Secondo gli investigatori, inoltre, l'uomo faceva parte di una banda di kosovari e insieme agli altri due è stato accusato di altri nove colpi all'interno della Mandria di Venaria reale.

Commenti