Galli vuole far chiudere tutto: "Adesso servono zone rosse"

Secondo l’infettivologo dell’ospedale Sacco, si tratta di “una variante con il 40% in più di capacità di trasmissione rispetto alle altre”

Massimo Galli, infettivologo dell'ospedale Sacco e dell'università degli Studi di Milano, crea ancora una volta allarmismo parlando della variante inglese e asserendo che si tratta di “una variante con il 40% in più di capacità di trasmissione rispetto alle altre, e che tra breve soppianterà quello che circola in Italia. Se non verrà soppiantata a sua volta da qualche cosa di più efficiente nell'essere trasmessa, e quindi da qualche cosa di peggio”.

Galli fa ancora allarmismo

Per questo motivo l’infettivologo, intervenendo alla trasmissione “Agorà” di Rai3, ha chiesto a gran voce delle chiusure mirate, se non addirittura delle aree rosse, con l’obiettivo di contenere eventuali focolai. Galli ha anche ribadito che a suo parere le zone colorate non sono servite come invece ci si aspettava: “Guardando anche ai dati dell'ultimo periodo si vede che siamo in una situazione apparentemente congelata, ma che per colpa di una variabile aggiuntiva, le varianti, non lascia presagire purtroppo nulla, nulla di buono" ha osservato Galli.

L’infettivologo pensa sia necessario coordinare le strategie su tre ambiti principali. Il primo dovrebbe prevedere una valutazione maggiore della situazione epidemiologica attuale e della diffusione delle varianti. Questo sarebbe importante soprattutto se si mantengono aperte le scuole elementari, dato che, sempre come sottolineato da Galli, la variante inglese sarebbe in grado di infettare i bambini. Da tenere presente che raramente nei più piccoli si ha un esito pericoloso per la vita del bimbo colpito. Il secondo ambito su cui lavorare sono i test per avere un quadro reale della situazione ed eventualmente predisporre chiusure mirate e zone rosse. Terzo e ultimo ambito, quello fondamentale di vaccinare rapidamente.

Smentito dal suo stesso ospedale

Sempre che ci sia il vaccino, altrimenti è partita persa. Galli ha infatti sottolineato che “quel che sembra di vedere è che l'approvvigionamento batte la fiacca e questo credo sia difficile poterlo negare". Ha però voluto puntualizzare affermando che la colpa non è da imputare a coloro che dicono queste cose perché le sanno. Secondo lo specialista, altre persone dovrebbero farsene una ragione, per cercare di remare tutti nella stessa direzione.

Pochi giorni fa lo stesso Galli aveva lanciato l’allarme affermando di avere il reparto ospedaliero invaso da nuove varianti, e che questa situazione riguarda tutta l'Italia, facendo prevedere che a breve avremo problemi più seri. L’esperto è stato però smentito dal suo stesso ospedale, il Sacco di Milano, che ha comunicato: “Nel periodo dal 23 dicembre 2020 al 4 febbraio 2021, sono stati ricoverati 314 pazienti positivi a Covid. I dati raccolti hanno rilevato la presenza di 6 pazienti positivi alla variante Uk su un totale di 50 casi che, in ragione delle loro caratteristiche, sono stati sottoposti a sequenziamento”. L’affermazione fatta da Galli quindi non rappresenterebbe in questo momento la reale situazione epidemiologica all'interno del Presidio.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di giovinap

giovinap

Gio, 18/02/2021 - 11:33

in italia servono "zone rosse"?... ancora? quella dell'emilia romagna,toscana, lazio, campana e puglia, non bastano?

Ritratto di giangol

giangol

Gio, 18/02/2021 - 11:38

stamattina era ancora in televisione

jaguar

Gio, 18/02/2021 - 11:56

Non è che per caso l'epidemia si propaghi a causa dei milioni di mascherine cinesi fasulle.

polonio210

Gio, 18/02/2021 - 12:08

Ma si dai accontentiamolo:chiudiamo tutto per almeno 7/8 mesi così siamo sicuri.Chiuse scuole fabbriche e uffici,chiuse autostrade strade e sentieri,chiusi negozi supermercati ed ogni altra attività commerciale al dettaglio,chiusi giornali e televisioni.Ovviamente divieto assoluto di uscire dalle proprie case tranne che per una sola persona,per un'ora alla settimana,per procurarsi il cibo senza allontanarsi più di 200 metri dalla propria abitazione.Magari Galli potrebbe ritenere ciò un blando LOCKDOWN?

Junger

Gio, 18/02/2021 - 12:09

Personalmente ho seri dubbi su questo signore già come infettivologo (ci penserei bene a farmi curare da uno cosi). Per quanto riguarda l'epidemiologia (statistica medica) è ovvio che non sia il suo campo: ripete in modo psicotico di stare sempre e solo a casa per anni; semmai vanno evitati i contatti interpersonali: ad esempio con una bella settimana bianca sulle Dolomiti - senza internet e televisione possibilmente.

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Gio, 18/02/2021 - 12:16

ma non è in eta' da pensione?? che aspetta a lasciare il campo ad altri,magari piu' giovani?

Italy4ever

Gio, 18/02/2021 - 12:25

Ma parla ancora??? Ci vuole un bel coraggio dopo essere stato sconfessato dallo stesso ospedale per cui lavora. Meglio che stia zitto e chiuso in casa, perlomeno non fa danni!

IronHandIronHead

Gio, 18/02/2021 - 13:08

Mi spiega questo genio (del male..) come mai UK, Italia, Belgio, Stato di New York, New Jersey, Massachusset, Francia hanno numeri di decessi maggiori (di gran lunga!) per milione di abitante della Svezia? Rammento che la Svezia NON ha fatto nessun Lowckdown....Ma evidentemente a medicina nel 1968 si studiava Mao, Ho Chi Min e altre fesserie comuniste. Un buon libro di Fisica e uno di Chimica qualcuno non l'ha mai visto. Sicuramente la capacità di osservare la Natura per certi esseri malati di Idealismo Compulsivo da Ho Semper Ragiun Mih (filosofo cinese del 2020) è inesiste. Pensi a studiare le cure e a stare meno in TV.

QuasarX

Gio, 18/02/2021 - 13:27

io voglio una zona rossa dove mettere tutti quelli che invocano i lackdawn poi li teniamo li almeno fino a fine anno; dopo di che esco serenamente sapendo che loro sono protetti nella loro zona rossa

frabelli1

Gio, 18/02/2021 - 14:10

Basta ascoltare in tv questi dottori in cerca di fama.

gigi0000

Gio, 18/02/2021 - 14:13

Supponiamo che Galli sia eccessivamente prudente. Supponiamo tutto ciò che vogliamo contro di lui e contro tutti gli altri che preferirebbero misure restrittive. Ma se costoro sbagliassero, perché i numeri darebbero loro ragione' Perché i numeri farebbero ancora ipotizzare zone arancioni per alcune regioni finora gialle? Perché il popolo bue si crede più preparato di chi fa di mestiere il medico? Anche tra i medici molti la pensano diversamente, magari solo per farsi pagare per andare in TV: Galli non vuole un centesimo.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 18/02/2021 - 14:18

Ma parla di medicina o di politica con il servono zone rosse?

Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 18/02/2021 - 14:38

All'Italia serve solo CACCIARE sinistri,presunti esperti (si,ma di comparsate in TV),e tuttologhi dell'ultima ora. E un governo sovranista di CDX.

Italy4ever

Gio, 18/02/2021 - 15:05

@gigi0000: Galli non è troppo prudente, é semplicemente un catastrofista! E il fatto che sia stato smentito dalla Direzione dell'Ospedale per cui lavora la dice lunga. Non abbiamo bisogno che vada a raccontare i suoi pensieri e le sue ipotesi in TV unicamente per terrorizzare la gente. Porti uno studio al famigerato CTS che si confronterà con il Governo. E solo allora decideranno cosa fare.

carpa1

Gio, 18/02/2021 - 15:56

Galli vuole... , ma chi cavolo è questo Galli? Non ci sono già abbastanza galli nel pollaio di speranza? Ora il governo è nelle mani di Draghi che è stato eletto per gestire l'emergenza. Fuori dalle balle coloro che non c'entrano con la gestione epidemica. I cittadini pretendono giustamente che sia una sola voce a dare le direttive altrimenti si torna a vivere in una confusione totale che fa solo danni.

andy57

Gio, 18/02/2021 - 16:32

GALLI SOGNA IL ROSSO DAPPERTUTTO E DA BRAVO COMUNISTA HA FATTO PREVISIONI SBAGLIATE A IOSA

cgf

Gio, 18/02/2021 - 19:45

Galli dice così perché il rosso che l'attira. Ma se fosse stato il nero al posto del rosso, avrebbe detto bianco.