Gb, la moglie del vicepremier: "Gli uomini che aiutano in casa hanno più cojones"

Il leader liberaldemocratico da tempo fa campagna a favore dei congedi parentali per i padri. E la moglie gli dà man forte

Miriam Clegg
Miriam Clegg

Il vicepremier britannico Nick Clegg, teneva un discorso sulla necessità di garantire ai working father, i papà che lavorano, spazi adeguati per stare con la famiglia. E la consorte, la spagnola Miriam Gonzalez, ha preso la parola: "Tesoro, sei d’accordo che i padri che condividono gli impegni per casa e figli hanno più cojones? E allora dillo qui, davanti a tutti", ha detto in un misto di inglese e spagnolo. Poi ha bollato come "dinosauri" gli uomini che non condividono gli impegni con le mogli e ha aggiunto che "assumersi le responsabilità" rispetto ai figli "non influenza il livello di testosterone".

Un siparietto preparato - rivela lo staff di Clegg - per sollevare il dibattito su un tema sentito molto da entrambi. Il vicepremier liberaldemocratico stava parlando a un gruppo di uomini d’affari della City. Miriam Clegg è un affermato avvocato di uno studio di diritto internazionale e guadagna decisamente più del marito: 500mila sterline all’anno, contro le 134mila che lui intasca come numero due a Downing Street. Nel suo intervento, Clegg ha spiegato che lui e la moglie si sono divisi le responsabilità, dopo la nascita dei tre figli, Antonio, Alberto e Miguel.

Commenti