Genova, albanese ubriaco pesta la compagna incinta: arrestato

Accompagnata in ospedale in seguito alla violenta aggressione, la giovane, al quarto mese di gravidanza, ha deciso di denunciare il convivente

È finito in manette sabato scorso a Genova un cittadino straniero che si è reso autore di un brutale pestaggio commesso ai danni della giovane compagna incinta.

Stando a quanto riferito dagli inquirenti, il soggetto, un 32enne albanese incensurato, stava discutendo animatamente con la donna quando, reso ancor più violento dai fumi dell’alcol, ha deciso di ricorrere alla violenza fisica.

La vittima, al quarto mese di gravidanza, è stata quindi gettata a terra e brutalmente pestata. Finita al pronto soccorso di un ospedale della zona, dove è stata successivamente ricoverata a causa delle ferite riportate, ha infine deciso di denunciare il convivente ai carabinieri della compagnia locale.

Dopo aver ricostruito l’accaduto, i militari del nucleo radiomobile hanno pertanto provveduto all’arresto dell’albanese. L'uomo si trova ora detenuto dietro le sbarre della casa circondariale di Marassi (Genova), con l’accusa di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali.

La giovane, ancora sotto choc, è stata assistita dal personale medico del reparto di Ostetricia e Ginecologia.

Commenti
Ritratto di anticalcio

anticalcio

Mar, 19/03/2019 - 08:40

arrestato?? ahahahhaa con le leggi ad hoc delle sx,se il reato non supera la condanna di 5 (dicasi cinque anni) non si fa dentro!!