Genova, l'accusa di Musso: "Hanno dato un premio ai dirigenti comunali per la prevenzione idrogeologica"

Il consigliere comunale Enrico Musso: "Il Comune ha dato 40mila euro a quattro dirigenti per il monitoraggio del territorio e mitigazione del rischio"

Genova, l'accusa di Musso: "Hanno dato un premio ai dirigenti comunali per la prevenzione idrogeologica"

Oltre al danno anche la beffa? Si apre un giallo, a margine della tragedia che ha colpito e sta colpendo Genova con l'alluvione di questi giorni: mentre in città ancora si scava tra il fango e si tenta di arginare i danni del maltempo, il consigliere comunale ed ex senatore Enrico Musso svela una notizia che farà discutere.

Almeno quattro dirigenti del Comune di Genova, scrive Musso sul proprio profilo Facebook, sono stati premiati con la "retribuzione di risultato" per obiettivi legati al dissesto idrogeologico. Una decisione che fa imbufalire le migliaia di genovesi alle prese con le conseguenze delle lungaggini e delle inefficienze di tutta la macchina della prevenzione, dall'Arpa al Tar alla Protezione Civile.

Musso non fa i nomi dei quattro premiati, ma elenca con precisione gli obiettivi da essi raggiunti: "Mitigazione del rischio per gli edifici ubicati nelle aree di maggior rischio idrogeologico, sviluppo e promozione della conoscenza delle attività di Protezione civile; Monitoraggio territorio, appalti idro, drenaggio urbano; Scolmatore torrente Bisagno, torrente chiaravagna, interventi di adeguamenti idraulici; Messa in sicurezza del territorio". Il tutto per una retribuzione di risultato complessiva superiore a quarantamila euro.

Furibondi i commenti dei cittadini genovesi, che chiedono a gran voce i nomi dei quattro e chiedono le dimissioni dei responsabili.

"Poi naturalmente mi spiegheranno che gli era stato dato un obiettivo specifico rispetto al quale hanno ben operato, ma allora forse la colpa è di chi ha messo gli obiettivi", chiosa amaro Musso parlando a SkyTg24.

Commenti