Genova, paziente positivo per 250 giorni. Bassetti: "Situazione mai vista"

Per il virologo Matteo Bassetti, tale caso di positività tanto prolungata sarebbe un unicum nella letteratura scientifica internazionale

Ieri sera, a Genova, il professore Matteo Bassetti, direttore della clinica di Malattie infettive del locale ospedale San Martino nonché docente di Malattie infettive all'Università cittadina, ha dato la notizia del caso di un paziente Covid risultato ininterrottamente positivo per “250 giorni”. Un soggetto ricoverato presso la stessa clinica sarebbe stato infatti affetto dall’infezione per oltre 8 mesi, equivalenti a un vero e proprio record. Il paziente in questione non sarebbe però sopravvissuto a tale prolungata condizione di positività al coronavirus. La notizia relativa al medesimo degente è stata data dal virologo Bassetti, componente del comitato tecnico istituito dalle autorità regionali per affrontare gli effetti della pandemia, nel corso della propria conferenza stampa serale sull’emergenza Covid, svoltasi nella sede della Regione Liguria, nella sala Trasparenza.

Durante il citato confronto con i giornalisti, il docente ha appunto fatto riferimento a una persona ricoverata presso la clinica da lui diretta, che sarebbe risultata positiva per ben 250 giorni e che è stata indicata dal medesimo professore addirittura come un caso unico a livello mondiale: “Si tratta di una situazione mai vista a livello di letteratura scientifica internazionale. Il prolungarsi così a lungo della positività in un soggetto è un qualcosa di straordinario”.

La notizia data ieri sera da Bassetti sarebbe solamente un’anticipazione informale, poiché, sulla vicenda di quel soggetto positivo, i ricercatori della clinica genovese di Malattie infettive sono in procinto di fornire maggiori dettagli e approfondimenti mediante uno studio scientifico di prossima pubblicazione.

Sempre riguardo a tale paziente rimasto positivo per oltre 8 mesi e alla fine deceduto, il virologo ha comunque cercato di non fare allarmismo, evidenziando che il medesimo soggetto infettato sarebbe stato “immunodepresso”. Di conseguenza, il malcapitato aveva “condizioni di base che non lo aiutavano nella difesa neo confronti del Covid”.

Bassetti, dopo avere ribadito la natura anomala di una positività al Covid protrattasi per 250 giorni, ha concluso rinnovando ai cittadini l’avvertimento affinché mantengano alta l’attenzione verso il morbo incriminato, suscettibile di agire in maniera subdola e imprevedibile, nonché capace di resistere a lungo nell’organismo umano.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Gabriele184

Gabriele184

Mer, 30/12/2020 - 10:57

E' l'evidente dimostrazione che questo virus, come tutti i virus, ha comportamenti specifici per ogni persona.. E sono anche pronto a scommettere che la stragrande maggioranza delle persone non mostra alcuna reazione al virus, pur essendone venuta in contatto, perché il sistema immunitario ha già in dotazione le difese adeguate, senza sviluppare anticorpi specifici!

ANTONIO1956

Mer, 30/12/2020 - 11:02

Positivo in base a che cosa? al test PCR ?? bhe allora saremo tutti sempre positivi in quanto tale test rileva migliaia di particelle che non sono il Covid19, se continuiamo con questo test del cavolo non usciremo mai da questa "pandemia".

rudyger

Mer, 30/12/2020 - 11:56

Solo il Padreterno sa come ha fatto l'uomo ! la scienza - gli uomini che si dicono scienziati - devono avere anche un pò di umiltà e riconoscere la limitatezza dell'essere umano !

scurzone

Mer, 30/12/2020 - 11:58

Antonio 1956, spero che la sua affermazione sia suffragata da una certa sua competenza in materia. Altrimenti sarebbe molto meglio tacere.

caren

Mer, 30/12/2020 - 12:02

Gabriele 10.57, sottoscrivo pienamente. Aggiungo che, pretendono che tutti facciano il vaccino, ma in questo modo non sappiamo se stiamo mettendo a rischio l'equilibrio di tutto l'impianto dell'organismo.

ruggerobarretti

Mer, 30/12/2020 - 12:06

Antonio 1956: mi hai anticipato. Mah, mi sembrava un po' piu' serio.

Calmapiatta

Mer, 30/12/2020 - 12:17

@ANTONIO1956 Infatti, come glielo fai capire agli italiani che i dati che circolano in TV e sui giornali sono "parziali" e, spesso, inaffidabili?

Ritratto di Clastidium

Clastidium

Mer, 30/12/2020 - 13:12

quindi dai vostri dotti commenti di virologi ed epidemiologi superstar si evincerebbe che l'esimio prof dei miei stivali avrebbe detto corbellerie? siete la dimostrazione di come il diritto di parola non debba essere accordato a tutti e tanto meno il diritto di voto. vaccinatevi e zitti! raus!

Ritratto di Gabriele184

Gabriele184

Mer, 30/12/2020 - 13:52

@caren: condivido in pieno, e le dirò di più? Ai miei 4 figli, ormai ventenni, ho fatto fare solo i 4 vaccini obbligatori "storici", rifiutando sempre di firmare il consenso informato, in quanto obbligatori.. Casualmente, sono praticamente gli unici tra i loro coetanei a non avere alcun tipo di allergia o intolleranza... Sarà un caso?

scurzone

Mer, 30/12/2020 - 13:56

rudyger: il padreterno non esiste, fattene una ragione.

Boxster65

Mer, 30/12/2020 - 14:30

Io sono affetto da circa 330 giorni da smarronamento da Covid, ovvero da fine gennaio 2020 data che è coincisa con il bombardamento mediatico per questa pandemia. Penso di essermi autoimmunizzato solo ascoltando il 10% delle boiate inoculateci quotidianamente da virologi, immunologi, Santoni, stregoni, maghe e fattucchiere! Basta, smettetela per favore!

marco1965

Mer, 30/12/2020 - 16:33

UN virus imprevedibile e si discute ancora su immunità di gregge, vaccinazioni non sufficientemente testate e immunità di gregge...di capre.

rudyger

Mer, 30/12/2020 - 17:26

scurzone, bene. ma quando l'Uomo avrà scoperto tutto potrebbe esso stesso il Padreterno ? Tutti noi, prima della nascita eravamo inesistenti. Dopo una vita di glorie e tribolazioni, moriamo. A me roderebbe il sedere se non trovo niente.

ilrompiballe

Mer, 30/12/2020 - 17:50

Ha combattuto la sua battaglia e alla fine è morto. Succede tutti i santi giorni per le cause più disparate. Non c'è solo il Covid, facciamocene una ragione.

ruggerobarretti

Mer, 30/12/2020 - 19:49

"era immunodepresso"...ah ecco!!!