Genova, tragico incidente stradale: due morti carbonizzati

Il terribile fatto è avvenuto la scorsa notte. Una terza persona è riuscita a salvarsi ed è stata ricoverata al San Martino

Un tragico incidente stradale si è verificato a Genova nella notte tra sabato 11 e domenica 12 gennaio, poco dopo le tre. Prima la macchina ha sbattuto contro il muretto al centro della strada, poi è rimbalzata dal lato opposto urtando contro il guard rail e finendo la sua folle corsa contro un semaforo, prendendo fuoco. Due le persone che sono morte carbonizzate a causa dell’incendio divampato subito dopo il violento impatto. Una terza persona, a bordo dell’auto, si sarebbe invece salvata ed è poi stata portata in codice giallo all’ospedale.

L'auto viaggiava verso il centro di Genova

Il tragico incidente è avvenuto in corso Europa, alla’ltezza del civico 333, all’incrocio con via Timavo. L’auto sembra si muovesse in direzione del centro città. Secondo quanto ricostruito dalle forze dell’ordine, l’auto, una Alfa Romeo Giulietta di grossa cilindrata, con a bordo tre ragazzi, stava viaggiando su corso Europa quando, per motivi ancora da accertare, il conducente ha perso il controllo della vettura andando prima a toccare una pensilina di cemento posizionata al centro della strada e poi contro un semaforo, capovolgendosi. L’impatto sarebbe stato così violento da innescare un incendio. I vigili del fuoco e la polizia locale sono giunti per primi sul luogo dell’incidente. Sono stati gli agenti a deviare il traffico e a chiudere la strada per oltre due ore, per permettere il lavoro dei soccorsi e occuparsi dei rilevamenti sull’asfalto per capire la dinamica della tragedia. Corso Europa è stato riaperto completamente verso le sette del mattino.

Due morti carbonizzati e un ferito

Due dei giovani nell’auto non hanno avuto via di scampo e sono morti carbonizzati. La terza persona che era con loro all’interno della vettura sarebbe invece stata salvata da un passante che aveva assistito a quanto avvenuto poco prima. L’uomo sarebbe infatti riuscito a entrare nell’abitacolo dove già si erano sprigionate le fiamme e avrebbe tirato fuori il miracolato. Il ferito, una volta giunti i soccorsi, è stato trasferito al pronto soccorso dell’ospedale San Martino di Genova ma non sarebbe in pericolo di vita. Da quanto riferito, una delle due vittime aveva solo 23 anni. Ancora da chiarire perché il conducente della vettura abbia perso il controllo andandosi a schiantare contro il semaforo e capovolgendosi. Tra le ipotesi un colpo di sonno, oppure lo sbando potrebbe essere avvenuto per cercare di evitare un ostacolo sulla carreggiata. Forse una velocità sostenuta tra le cause che hanno provocato la tragedia.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.