"Sono fuori di me": bufera sui gioielli di Ripa di Meana

È scontro tra Andrea e Lucrezia per i gioielli della madre Marina che saranno battuti all'asta da Pandolfini il prossimo 23 giugno a Firenze

"Sono fuori di me": bufera sui gioielli di Ripa di Meana

Parlare di guerra in casa Ripa di Meana forse è troppo però tra Andrea, figlio adottivo della defunta Marina e Carlo, e della sorellastra Lucrezia Lante della Rovere, figlia di Marina e Alessandro Lante della Rovere, è in corso una vera e propria battaglia. Oggetto del contendere sono i gioielli della madre, morta il 5 gennaio del 2018, che saranno battuti all'asta da Pandolfini il prossimo 23 giugno a Firenze.

Un’asta che Andrea, che si dice fuori di sé, vede quasi come una sorta di sacrilegio che dissacra la memoria della madre tanto che lancia strali all’indirizzo della sorellastra Lucrezia. "Sono i gioielli a cui Marina teneva più di tutto. Mai e poi mai li avrebbe dati all'asta, erano gioielli di famiglia, voleva rimanessero alla famiglia. C'è in particolare un anello che mai avrebbe venduto", ha affermato un inviperito Andrea che ha ammesso che la mamma "era una donna sopra le righe ma molto tradizionale nella sfera familiare e che fa la figlia? Mette all'asta per poche centinaia di euro gioielli costati milioni?".

Poi l’affondo pensate contro Lucrezia: "Lei vuole togliere completamente di mezzo anche il ricordo della madre ha ancora le ceneri in un angolo della cucina, quando Marina voleva fossero disperse in mare. L'ultima persona che Marina ha voluto accanto prima di morire sono stato io, non è stata la figlia". Andrea afferma di essere certo che Marina "non avrebbe mai venduto quei gioielli che erano regali di Carlo, miei e di altre persone".

L'asta per il momento è confermata. Come recita il catalogo Pandolfini in tutto saranno 43 i lotti "appartenuti a una delle protagoniste della vita mondana, dagli anni della Dolce Vita romana a quelli social di questi anni 2000 personaggio tv, scrittrice, trasgressiva e provocatrice, vero nome Maria Elide Punturieri, amica di Alberto Moravia e degli artisti Mario Schifano e Tano Festa".

Tutti i lotti in catalogo saranno esposti nelle sedi di Pandolfini a Roma dal 25 al 27 maggio e poi a Milano dal 10 al 12 giugno. Dal 18 al 22 giugno sarà invece aperta la consueta esposizione pre-asta a Palazzo Ramirez-Montalvo a Firenze. Tra i gioielli che saranno battuti all’asta c’è anche una grande spilla in oro, onice e diamanti (lotto 415, base d'asta 2.000-3.000 euro), un bracciale a forma di fiocco in oro giallo con diamanti e una grande acquamarina (lotto 405, 4.000-6.000 euro) e un altro bracciale rigido di forma geometrica con diamanti firmato Schullin (lotto 422, 5.000-8.000 euro).

Commenti