Quindi, oggi...

Giravolte grilline su Mattarella, l'alcol dei Talebani e Insigne: quindi, oggi...

Quindi, oggi...: il caos nel M5S, Conte nella bufera e l'esenzione per Novak Djokovic

Giravolte grilline su Mattarella, l'alcol dei Talebani e Insigne: quindi, oggi...

- vi giuro, lo ha fatto veramente. Giuseppe Conte ha avanzato una “critica costruttiva” al governo affermando che dovrebbe rafforzare il confronto col parlamento. Lui. Quello dei dpcm a raffica che manco una mitraglietta in guerra…

- pure Paola Taverna certifica il crollo interno di Giuseppi, il quale più che essere un leader ormai appare come una sorta di pungiball cui tutti i grillini possono dare impunemente un ceffone. I senatori pentastellati infatti vorrebbero un Mattarella Bis, mentre Conte ha indicato una donna al Colle. Gli esponenti di primo piano un giorno dicono una cosa e quello dopo l'esatto opposto. Sintetizza Taverna: “Siamo in autogestione?”. Evidentemente sì. O forse è meglio dire che l’avvocato del popolo ha perso un po’ di smalto (sempre che ne abbia avuto)

- qualcuno può far notare al M5S che passare dalla richiesta di impeachment a Mattarella a richiederne il bis pare oggettivamente un tantino esagerato?

- i Talebani sequestrano 3mila litri di alcolici e li gettano in acqua. Sacrilegio

- Djokovic ottiene l’esenzione e potrà andare agli Australian Open anche se non vaccinato. Magari hanno trovato un sotterfugio per farlo partecipare, in fondo è pur sempre il numero uno (con tutto il codazzo di sponsor che si porta appresso). Siete dunque autorizzati ad indignarvi, se volete. Però una cosa va detta: Djokovic non ha mai rivelato se si è vaccinato o meno perché ritiene che ognuno dovrebbe avere “la libertà di scegliere e di decidere cosa fare”. Una battaglia di principio, non esattamente scontata, anche se basata su convinzioni farlocche. “La libertà è essenziale per una vita felice e prospera”, ha detto. Potete non essere d’accordo. Potete pensare che si tratti di un favoritismo. Ma va tenuto conto che si tratta di una posizione decisamente scomoda su cui io, sinceramente, avvierei riflessioni meno improntate allo scontro tra vaccinisti e no vax

- Insigne giocherà a Toronto.

Sarà un caso, o magari porta solo sfortuna, ma quando Spalletti va in una squadra italiana poi la sua bandiera fa le valigie e se ne va. Faranno una serie tv pure per il pupone di Napoli?

Commenti