Gorino Ferrarese fa le barricate contro l'arrivo dei profughi

La prefettura requisisce camere per i migranti, ma i cittadini scendono in strada

Gorino Ferrarese fa le barricate contro l'arrivo dei profughi
Un momento della protesta di ieri notte a Goro, Ferrara

Sono decine gli abitanti del comune di Gorino Ferrarese che questa sera sono scesi in piazza, per protestare contro una decisione del prefetto di Ferrara, che ha fatto requisire l'ostello "Amore-Natura" per fare posto a venti profughi.

Cinque camere, per un totale di trenta posti letto, sono state requisite con una decisione notificata nel pomeriggio. Una parte del piano superiore dell'edificio che ospita l'ostello destinato dalla prefettura ad accogliere i migranti a Gorino.

Secondo quanto racconto AdnKronos gli abitanti del comune nel ferrarese avrebbero eretto barricate con i bancali di legno per impedire l'arrivo dei mezzi con a bordo i profughi e le forze dell'ordine starebbero tentando una mediazione con le decine di manifestanti.

"Il provvedimento ha carattere eccezionale e straordinario, per fronteggiare la necessità di accoglienza di un gruppo di migranti assegnato alla provincia di Ferrara, tenuto conto
della intervenuta saturazione delle strutture di accoglienza già funzionanti e dalla mancanza di ulteriori disponibilità sul mercato", dice la prefettura. Ma la decisione a molti non è andata giù.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento