"Servono forni crematori". Ora è bufera su dirigente della Protezione Civile

Lo sfogo su Facebook del responsabile della protezione civile di Grado ha creato un mare di polemiche. Il sindaco: "Amareggiato, lo sospenderò immediatamente"

Stanno creando un vespaio di polemiche le parole del responsabile della protezione civile di Grado (Gorizia) Giuliano Felluga, che ha utilizzato la pagina del profilo Facebook dell'ex assessore provinciale Ilaria Cecot per sfogare tutta la sua rabbia nei confronti dei migranti dopo i fatti avvenuti a Udine nella giornata di ieri, lunedì 3 agosto.

Gli ospiti dell'ex caserma Caverzani, infatti, avevano dato vita ad una furiosa protesta contro la quarantena determinata dal sindaco per motivi di carattere sanitario, data la positività al Coronavirus di alcuni di essi a seguito dell'esame del tampone faringeo. Materassi dati alle fiamme dagli extracomunitari, sassi scagliati contro i rappresentanti delle forze dell'ordine intervenuti sul posto ed ingresso impedito anche ai soccorritori. Una situazione tornata alla calma con grande fatica.

"Non preoccupatevi, stiamo organizzando gli squadroni della morte e nel giro di due giorni riportiamo la normalità", ha scritto Felluga sul social per replicare ad alcuni internauti. "Se non sapete informatevi in prima persona e poi parlate o tacete. A Grado ci sono persone che metterebbero la firma per avere la roba da mangiare che loro buttano via", ha aggiunto, riferendosi agli ospiti dell'ex caserma."E noi sappiamo solo assistere gli stranieri e i nostri non li aiutiamo. Ho le prove di quello che dico, nomi e cognomi". Un post che non ha mancato di scatenare preoccupazione e polemiche, tanto che un'utente ha chiesto spiegazioni al responsabile della protezione civile. "Squadroni della morte? Che significa, Giuliano?". Invece di fare retromarcia, Felluga ha affondato ulteriormente il colpo, replicando in modo ancora più duro. "Quattro taniche di benzina e si accende il forno crematorio, così non rompono più".

La prima a prendere immediatamente le distanze da Felluga è stata proprio l'ex assessore Ilaria Cecot, che ha definito le parole dell'uomo "gravissime, inaccettabili e vergognose". Inutile il tentativo di tornare sui propri passi da parte del responsabile della protezione civile: "Chiedo scusa per quello che ho scritto. Chi mi conosce sa già che non lo penso, è stato uno sfogo senza pensare", ha scritto su Facebook.

Poco dopo è arrivata la dura condanna anche da parte del sindaco di Grado Dario Raguna, il cui intervento è stato sollecitato dalla Cgil regionale. Anche il primo cittadino ha scelto Facebook per esprimere il proprio dissenso. "Non posso che prendere le distanze dalle dichiarazioni di Giuliano Felluga che sono di un tenore inaccettabile e che gettano discredito sulla città di Grado e sulla Protezione Civile, che si era distinta per il fondamentale operato in questi mesi di emergenza sanitaria e in quella dell'acqua alta dell'autunno scorso. Provvederò immediatamente a sospendere Felluga dall'incarico di coordinatore della squadra comunale di protezione civile nelle more di ulteriori determinazioni", ha spiegato Raguna. "Mi sento particolarmente amareggiato considerato che in questo periodo difficile con Felluga c'è stato un rapporto di grande collaborazione che ha portato importanti risultati per la nostra comunità, ma il tenore delle sue esternazioni non lascia spazio a provvedimenti diversi rispetto a quelli che stiamo adottando", ha concluso.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Adespota

Adespota

Mar, 04/08/2020 - 18:23

Quando si è molto arrabbiati per fatti e/o parole inaccettabili è molto meglio non collegarsi mai ai social e lasciar passare un tempo idoneo a sbollire.

seccatissimo

Mar, 04/08/2020 - 18:32

Penso che se si facesse un sondaggio in merito a quanto proposto da questo Giuliano Felluga, salvaguardando ovviamente l'anonimato dei votanti, la maggior parte degli italiani sarebbero, in linea di massima, d'accordo con lui !

Ritratto di Galahad12

Galahad12

Mar, 04/08/2020 - 18:34

E certo, bisogna rivolgersi alle risorse col sorriso caritatevole, anche se distruggono ogni cosa, aggrediscono chi li ospita e non interessa loro di diffondere l'infezione da coronavirus...

Ritratto di DVX70

DVX70

Mar, 04/08/2020 - 19:27

Qui di vergognoso c'è solo la politica di 'accoglienza' dei clandestini da parte di ogni governo !!!!!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 04/08/2020 - 19:58

Beh quei 4 che si dissociano da quello che ha scritto Felluga, ce ne sono milioni che la pensano come lui. Ma cosa vuoi che conti la vita umana per molti, basta guardare, vedere cosa c'è nel mondo, quanti delinquenti se ne fregano della vita umana che per una sigaretta ti ammazzano. Cerchiamo di essere coscienti, quando il troppo è troppo. Ha detto bene, si accorgono dei migranti che sono pure presuntuosi ed arroganti, ma non dei tanti poveri italiani.

Carcarlo

Mer, 05/08/2020 - 10:21

Adespota Mar, 04/08/2020 - 18:23. Verità assoluta. Evidentemente non è così semplice, lo so per esperienza personale.

Ritratto di Spiderman59

Spiderman59

Mer, 05/08/2020 - 10:22

Commento ineccepibile del lettore do-ut-des, la gent...ia che sta invadendo il nostro bellissimo territorio non meriterebbe le attenzioni che questo governo abusivo dedica, tralasciando i tanti compatrioti in seria difficoltà, è anche vero che i sinistri vanno contro ogni logica, da sempre buoni antitaliani.

27Adriano

Mer, 05/08/2020 - 10:41

Non capisco perchè una persona non possa esprimere il suo punto di vista, il quale può essere condivisibile o censurabile. Non me ne frega nulla del pensiero unico o del politicamente corretto che il regime e la stampa di sinistra vogliono instaurare come l'unico pensiero esistente...

Totonno58

Mer, 05/08/2020 - 10:50

Triste che ci sia bisogno di sospenderlo...quando ho saputo la notizia speravo che si dimettesse subito, in un sano moto di ribellione verso se stesso...

Scirocco

Mer, 05/08/2020 - 10:58

Brutto a dirsi ma basta andare per strada o al bar o in treno o ad una riunione di condominio e quello che ha detto Felluga lo pensano e lo dicono tutti chi in modo più delicato chi in modo ancor più duro. Evidentemente gli Italiani sono arrivati al limite della sopportazione e se fossi un governante comincerei a pensare che forse sia opportuno prendere provvedimenti sull'immigrazione prima che scoppi qualche rivolta popolare.

toby111197

Mer, 05/08/2020 - 11:17

non è ne più ne meno quello che pensano la maggior parte degli Italiani compreso i buonisti che si mascherano dietro all'ipocrisia , ma che sono di fatto più razzisti degli altri e ne conosco diversi che "lottano per i clandestini" ma hanno schifo ad avvicinarli .E' l'Italia

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 05/08/2020 - 11:22

@27Adriano, penso che i fascisti erano meglio di questa accozzaglia di finti comunisti, che paiono più anarchici e ti tappano la bocca. Io per aver scritto dando del buffone ad un sindacalista (ma non era riferito a lui) mi hanno condannato ad una multa e lavori sociali.

Ritratto di mbferno

mbferno

Mer, 05/08/2020 - 11:59

@Scirocco,analisi perfetta cui mi associo.

traianus2

Mer, 05/08/2020 - 12:14

Sicuramente una frase infelice che Felluga non pensa assolutamente. Invece tantissimi italiani italiani sono stufi sia del comportamento di questi clandestini, sia più in generale dell'invasione. Che poi la CGIL debba invitare il Sindaco a prendere le distanze dal Felluga è quanto meno singolare, si vede proprio che non hanno ormai più niente da fare per i lavoratori. Infine è assai preoccupante il pensiero unico che sta prendendo piede in Italia, del quale molto non se ne sono ancora resi conto. E' la fine della nostra civiltà e d ella democrazia, ma forse questa gentaglia del pensiero unico è proprio quello che vogliono. Farabutti.

Malacappa

Mer, 05/08/2020 - 12:38

Dire quello che uno pensa in questo paese e'diventato reato, anche se e'la verita'assoluta, sono d'accordo col sig.Felluga.

roberto67

Mer, 05/08/2020 - 12:55

Il titolo dell'articolo è sbagliato e si allinea perfettamente al pensiero unico ormai dilagante. Avrebbe dovuto essere "Il sindaco di Grado sospende il coordinatore comunale della Protezione Civile per aver espresso un'opinione personale".

Marzo-2020

Mer, 05/08/2020 - 14:07

Probabilmente anch'io se sarei stato presente ai vandalismi commessi da questi "indesiderati" mi sarei sfogato con parole dure. La maggioranza degli italiani, forze dell'ordine incluse si sente sola ed in ostaggio di questi invasori.