Green pass base e super Green pass: le differenze e come scaricarli

Per accedere a tutti i luoghi pubblici da domani servirà avere il Green pass, anche per salire a bordo dei mezzi pubblici e dei treni regionali

Green pass base e super Green pass: le differenze e come scaricarli

Da domani, lunedì 6 dicembre, e almeno fino al 15 gennaio, entrerà in vigore il super Green pass, chiamato anche Green pass rafforzato, che si differenzia da quello base che abbiamo conosciuto fino a questo momento. Il nuovo certificato verde si può ottenere solo se vaccinati o guariti dal Covid-19, mentre il secondo dopo che ci si è sottoposti a un tampone che ha dato esito negativo. Con il tampone molecolare avrà una validità di 72 ore, mentre con quello antigenico rapido la durata sarà di 48 ore.

Cosa cambia da domani

Fino a oggi il Green pass è stato utilizzato per accedere al luogo di lavoro, per sedersi al bar, per pranzare al ristorante al chiuso, per entrare in università, per andare a seguire la nostra squadra del cuore allo stadio, per salire a bordo di mezzi a lunga distanza come aerei, treni ad alta velocità o traghetti. Da domani invece sarà necessario avere il super Green pass per accedere ad alcuni luoghi pubblici, come il ristorante, il bar, lo stadio, il teatro, il cinema o presenziare a una cerimonia pubblica. Anche in zona bianca. Potranno accedere a questi luoghi solo le persone che si sono vaccinate contro il Covid o che sono guarite dal virus. Per accedere al proprio luogo di lavoro basterà invece il Green pass base. La novità assoluta che partirà da domani è l’estensione del Green pass, anche quello base, per salire a bordo dei mezzi pubblici, e quindi tram, metro, treni regionali e bus. E anche per entrare in albergo o in palestra.

Si deve scaricare di nuovo

Non sarà necessario scaricare nuovamente il Green pass per chi è stato vaccinato con almeno due dosi o è guarito dal Covid. Si modificherà automaticamente. O meglio, la app ufficiale del governo, la “VerificaC19”, sarà in grado di leggere il Qr Code e di capire se si tratta di un Green pass base o se è invece rafforzato. La app sarà in grado di distinguere anche se la certificazione è stata ottenuta tramite il vaccino, un certificato di guarigione o un tampone.

Dove scarico il Green pass?

Non cambia nulla nel procedimento per scaricare il certificato verde. Fatta la seconda dose di vaccino o quella booster, o quando il medico consegna il certificato di guarigione , arriverà un messaggio sul nostro telefono con il codice authcode da utilizzare per scaricare il certificato dal sito del governo oppure dall’app Immuni. Volendo lo si può trovare anche nell’app IO.

Se il problema è quello di non avere ricevuto l’sms con il codice si può andare sempre sul sito del governo dove vi è una sezione apposita per recuperare il codice. Basterà avere con sé il codice fiscale, le ultime 8 cifre della tessera sanitaria scegliere il motivo per cui si ha diritto al Green pass, vaccinazione, guarigione o tampone. E come ultima la data. In questo modo la propria certificazione potrà essere recuperata da chiunque in totale autonomia.

Commenti