Il grido della polizia dopo il caos: "Rispettateci da vivi"

Agenti picchiati e feriti negli scontri con i No Pass a Roma e a Milano. L'ennesimo atto vergognoso contro chi indossa la divisa

Il grido della polizia dopo il caos: "Rispettateci da vivi".

Il bilancio degli scontri di Roma e di Milano è pesante. Ci sono feriti e alcuni sono agenti. La polizia ha cercato in ogni modo di arrestare la corsa della furia No Green Pass e nei tafferugli per le vie di Roma, tra cariche e lanci di sassi, diversi poliziotti sono rimasti feriti. Come fa sapere la Questura di Roma, al momento il bilancio è di quattro persone arrestate ma sono in corso "serrate attività dirette ad individuare altre responsabilità in capo agli altri soggetti fermati, fra i quali vi è anche il leader di Forza Nuova Castellino", come noto sorvegliato speciale che ha violato numerose prescrizioni. Alcuni appartenenti delle forze di polizia sono rimasti feriti in occasione dei tafferugli continuando il servizio "con grande spirito di abnegazione". Tre invece i feriti a Milano, uno tra gli appartenenti alle forze dell'ordine e due manifestanti urtati da due veicoli mentre occupavano la strada: in corso Venezia una signora è stata ricoverata in codice verde presso il Fatebenefratelli, mentre l'altro ferito si è regitrato in piazza San Gioachimo. I manifestanti, dopo aver proseguito per le vie del centro, sono confluiti in piazza Duomo riducendosi a circa mille persone e non riuscendo ad accedere alla Galleria presidiata dalla polizia.

La fredda cronaca parla chiaro: a pagare il prezzo di questo pomeriggio di follia sono state soprattutto le Forze dell'Ordine. E tutti i partiti, nessuno escluso, hanno espresso la solidarietà agli agenti colpiti in modo vigliacco che per le vie di Roma hanno dovuto respingere l'assalto di 10mila No Green Pass. I punti di contatto tra poliziotti e manifestanti sono stati diversi. Nella Capitale i manifestanti hanno colpito gli agenti con sassi e bastoni. A Milano i poliziotti hanno dovito fare i conti con una parte del corteo che ha deciso di staccarsi per raggiungere i binari della stazione.

Solo l'intervento delle Forze dell'ordine ha evitato l'assalto in un orario in cui la stazione era piena di viaggiatori. Il Viminale, con il ministro Lamorgese, ha mostrato la vicinanza delle istituzioni agli agenti: "Esprimo la mia solidarietà alle forze di polizia che, in una giornata difficile per l'ordine pubblico, hanno agito con equilibrio e professionalità per fronteggiare intollerabili atti di violenza anche contro sedi delle istituzioni", ha affermato il ministro. E nella tarda serata si è fatta sentire la voce degli agenti attraverso un post del sindacalista del Siap (sindacato delle forze di polizia), Francesco Paolo Russo: "Ora avete superato i limiti. Rispettateci da vivi".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti