Cronache

Il gusto e l'innovazione di Costa d'Oro: olio non filtrato e tracciabilità

L'azienda olearia da una collina di uliveti dorati distribuisce la propria eccellenza in oltre 100 paesi nel mondo grazie all’incontro fra la tradizione secolare dell’olio extravergine di oliva con la passione e l’energia delle persone che lavorano in Costa d’Oro

Il gusto e l'innovazione di Costa d'Oro: olio non filtrato e tracciabilità

Una realtà italiana apprezzata anche all'estero e che conferma quanto il nostro Paese sia tra i principali leader nel mercato mondiale dell'olio. Un vanto targato Costa d'Oro, specialista di olio extravergine non filtrato. Opera in una magnifica località, a strettissimo contatto con la natura, che ha permesso all'azienda olearia di affermarsi grazie all’incontro fra la tradizione secolare dell’olio extravergine di oliva con la passione e l’energia delle persone che lavorano in Costa d’Oro: “una collina di uliveti dorati”, il cuore pulsante da cui parte la distribuzione dei prodotti in oltre 100 paesi in tutto il mondo. Costa d'Oro – che infatti nel dialetto della Regione Umbria significa "collina dorata" - alla base del successo ha il giusto mix di tradizione, ricerca e innovazione.

Tra le prime aziende in Italia e nel mondo ad ottenere la certificazione ISO 9002, i valori di Costa d'Oro trovano spunto da qualità, sostenibilità, trasparenza ed etica. Tutte le fasi della produzione, dalla materia prima per arrivare al prodotto finito, vengono trattate in maniera molto accurata. L'azienda umbra si è dotata di un proprio modello di organizzazione, gestione e controllo, designando un relativo organismo di vigilanza per sorvegliare sul funzionamento e curarne l'aggiornamento.

L'azienda umbra è il terzo gruppo a livello mondiale nel mercato dell’olio di oliva. Non a caso nei mesi scorsi è stato lanciato "L'Italiano", olio extravergine di oliva 100% made in Italy. Secondo i dati Nielsen, nei primi 10 mesi del 2020 il mercato del 100% italiano nella distribuzione al dettaglio valeva il 22,5% dei volumi (+31,9%) e continua a crescere. Non a caso la linea dettata dal direttore generale Ivano Mocetti va in questa direzione: "È nostra intenzione scommettere su questa fascia. Lo faremo dando garanzie al consumatore ed estendendo la tecnologia della tracciabilità a tutti gli oli italiani del nostro marchio".

Specialisti dell'olio non filtrato

Costa d'Oro è leader nei processi di produzione dell'olio non filtrato: arriva sulla tavola appena uscito dal frantoio, connotato da microparticelle presenti al suo interno che conferiscono profumi e sapori particolari, oltre a renderlo corposo. Riesce a conservare anche le virtù delle olive appena spremute: con questo metodo il contenuto dei polifenoli, antiossidanti naturali dell'olio, si conserva di più che nell’olio filtrato. Viene inoltre mantenuto al di sotto dei 27°C e spremuto a freddo al fine di preservare tutte le proprietà organolettiche.

La tracciabilità

L'azienda ha deciso di affermare il principio di trasparenza verso tutti i suoi consumatori mediante un sistema di certificazione di tracciabilità dell'olio 100% italiano: in tal modo è possibile conoscere la provenienza del prodotto contenuto nella bottiglia acquistata, arrivando addirittura alla Regione e alla provincia di molitura delle olive e ai frantoi. Il consumatore è messo nelle condizioni di accedere al profilo completo del prodotto attraverso due modalità: inserendo il lotto di produzione sul sito di Costa d'Oro dopo aver scansionato il QR code sulla bottiglia per arrivare all’applicazione web sul sito internet dell’azienda. Il sistema di controllo sulla qualità è garantito da sistemi gestionali automatizzati, sfruttando la geolocalizzazione dei frantoi sulla base del lotti di produzione.

Commenti