Tensione nella piazza dei 5S: aggredita la Iena Filippo Roma

Momenti di tensione oggi in piazza Santi Apostoli durante la manifestazione grillina contro i vitalizi. L'inviato delle Iene Filippo Roma è stato aggredito verbalmente da alcuni attivisti del Movimento 5 Stelle

Ci sono stati dei momenti di tensione oggi in piazza Santi Apostoli durante la manifestazione grillina contro i vitalizi. L'inviato delle Iene Filippo Roma è stato aggredito verbalmente da alcuni attivisti del Movimento 5 Stelle ed è stato scortato verso l’uscita della piazza. Alcuni militanti pentastellati hanno gridato al giornalista di Mediaset: ”Servo, vai dai tuoi padroni”.

Nella calca di persone è intervenuto il deputato ligure Sergio Battelli per provare a tranquillizzare gli animi e a fare da piacere, invitando gli attivisti alla calma. Inoltre, c’è stato anche un coro di militanti che ha urlato “fuori, fuori”, rincarando la dose nei confronti dell’inviato delle Iene. Quest’ultimo era arrivato in piazza, come tanti altri giornalisti, per raccontare l’evento ma a un certo punto si è trovato accerchiato dagli attivisti grillini. I simpatizzanti del Movimento volevano infatti estromettere il giornalista di Mediaset dalla piazza. Ci sono stati insulti, urla e spintoni. Insomma un nutrito gruppo di pentastellati ha infierito contro Filippo Roma, il quale non è visto di buon occhio dai grillini per le sue inchieste sul Movimento 5 Stelle. Alla fine dell’evento, mentre cercava di intervistare Luigi Di Maio, l’inviato delle Iene è stato aggredito verbalmente da vari militanti che gli hanno urlato più volte “buffone, buffone” e si sente anche “vai a fare…” e “mafioso”. Subito dopo i simpatizzanti hanno acclamato l’ex capo politico gridando “Luigi, Luigi”.

Il precedente

Filippo Roma non è prima la volta che viene aggredito durante il suo lavoro. L’ultimo precedente risale allo scorso ottobre quando il giornalista di Mediaset si trovava a Napoli all’evento Italia a 5 Stelle. L’inviato delle Iene era stata insultata pesantemente da un centinaio di militanti grillini mentre cercava di intervistare il sindaco della Capitale Virginia Raggi sull’emergenza rifiuti a Roma. Inoltre, si era trovato sommersa da un coro di urla che lo invitavano ad abbandonare l’evento e il suo cameraman era stato colpito pesantemente. In quell’occasione Filippo Roma aveva detto che “gli attivisti e i simpatizzanti del Movimento da sempre mi odiano per le inchieste che ho fatto sui Cinque Stelle, una su tutte quella delle false firme. Dimenticano, però, come tante altre ne abbia fatte su membri del Partito democratico o di Forza Italia e pensano sia un venduto al soldo di Berlusconi”.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.