I rom si fanno "lavavetrine": commercianti nel mirino

Una volta lavavano i finestrini delle auto, ora direttamente le vetrine dei negozi. Ad Abano Terme e Montegrotto è allarme nomadi

Un lavavetri in una foto d'archivio

Quod non fecerunt vetri, fecerunt vetrini. O meglio, le vetrine. Già, perché nei comuni veneti di Abano e Montegrotto, i nomadi hanno smesso di lavare i finestrini delle auto e sono passati a lavare direttamente le vetrine dei negozi.

Detersivo e spazzolone, chiedono un obolo di cinque euro. Due gruppi di rom di tre persone ciascuno, racconta il Mattino di Padova: un signore sulla cinquantina e due ventenni. Per chi non paga un servizio che non ha mai voluto, naturalmente, ci sono richieste sempre più insistenti, quando non vere e proprie intimidazioni.

"Quando sono apparsi per la prima volta a maggio, usavano metodi intimidatori - racconta il presidente mandatario di Ascom Abano Michele Ghiraldo - Chiedevano con forza di lavare la vetrina o facevano in modo, mettendo le mani sulle cose esposte sugli scaffali, che il titolare desse loro dei soldi pur di liberarsene".

I commercianti dei due centri termali si sono così organizzati e hanno già contattato la polizia locale. Inoltre hanno creato un gruppo Whatsapp con cui avvertire della presenza di eventuali "lavavetrine" che dovessero presentarsi per le sgradite visite di "pulizia".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

max.cerri.79

Lun, 12/01/2015 - 10:29

Due bastonate come dio comanda e si levano dalle palle... aspetta che la polizia faccia qualcosa e diventi vecchio

Ritratto di lettore57

lettore57

Lun, 12/01/2015 - 10:31

Tutto sbagliato; guardare la saga de ... Il Giustiziere della Notte.... ed imparare

geronimo1

Lun, 12/01/2015 - 11:57

Vedrete, vedrete!!! Quando capiranno che in un paese di conigli possono permettersi tutto, vedrete!!!!! Ho visto cosa che voi umani non potete neanche immaginare, dettare dalla paura di provare a reagire...!!! Uomini grandi e grossi farsi derubare da ragazzini, nel timore che uno schiaffo possa comportare una condanna di anni se finisci sotto un giudice comunista...!!!! Vedrete, vedrete....

DIAPASON

Lun, 12/01/2015 - 13:07

Sono stati cacciatii dai neri, ben piu' cattivi e organizzati.

claudio faleri

Lun, 12/01/2015 - 14:01

con questa gente serve solo il bastone criticato dalla sinistra ma usato da tutti i comunisti del mondo

Luis53

Lun, 12/01/2015 - 14:09

POVERA ITALIA E POVERI NOI

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Lun, 12/01/2015 - 14:50

DOVREBBERO ANDARE A CASA DELLA BOLDRINI A LAVARGLI I VETRI DELLE FINESTRE, LEI SAREBBE FELICE E VALORIZZEREBBE L'OPERA DEI ROM...

Ritratto di rebecca

rebecca

Lun, 12/01/2015 - 15:08

La Boldrini tacerebbe e pagherebbe, non dimenticate che per la sora laura i rom, come tutti i clandestini, per l'italia SONO UNA RISORSA!!!

Ritratto di atlantide23

atlantide23

Lun, 12/01/2015 - 16:10

male, la prima volta che quei delinquenti si sono presentati,i commercianti avrebbero dovuto prenderli a bastonate. Purtroppo vince la paura, UNA LEGITTIMA E MOTIVATA PAURA, DELLA LORO VIOLENTA REAZIONE. MOTIVATA PERCHE' LO STATO, CON LA SUA POLIZIA, CON I CARABINIERI, NON TUTELANO LE PERSONE PER BENE E ONESTE e le lasciano nelle mani di quella feccia e se qualcuno cerca di difendersi, intervengono subito i giudici sinistri che si scagliano contro la persona onesta e tutelano i delinquenti.E guardate che cio' che scrivo non e' polemica ma e' la realta'che ,chi legge ben conosce.. NON SE NE PUO' PIU' .

vince50

Lun, 12/01/2015 - 16:51

Whatsapp?che bambinoni.Se ci fosse legge altro che whatsapp,manganello senza limiti massacrandogli le ossa.Ma per carità,noi siamo talmente brave gente da farci mettere i piedi in testa.