Immigrati si affrontano con bottiglie rotte: paura ad Agrigento

Un gruppo di immigrati nordafricani si è affrontato nel centro storico di Agrigento con bottiglie di vetro rotte per poi scappare all’arrivo degli agenti

Immigrati si affrontano con bottiglie rotte: paura ad Agrigento

Una violenta rissa tra immigrati, probabilmente scoppiata per futili motivi, si è verificata nella tarda serata di domenica in un locale di via San Francesco, nel cosiddetto salotto buono di Agrigento.

I protagonisti del grave episodio di violenza sarebbero quattro o cinque stranieri di origini nordafricane che si sono affrontati tra loro anche a colpi di bottiglie di vetro rotte.

Nonostante il pericolo, due giovani del posto di 23 e 25 anni non hanno esitato ad intervenire frapponendosi tra i contendenti nel tentativo di riportare la calma. Ma la situazione ormai era fuori controllo. Nel locale, al quale sono state anche danneggiate le vetrate, è stato il caos con i clienti che sono corsi via terrorizzati.

Temendo il peggio, le due ragazze sono state costrette a ripararsi all’interno dei bagni. Da qui hanno immediatamente chiesto aiuto alla sala operativa della polizia di Stato che ha subito inviato una pattuglia della sezione Volanti sul luogo teatro degli scontri.

Quando gli agenti sono giunti sul posto, degli esagitati non c’era già più nessuna traccia. I poliziotti, così, si sono messi alla ricerca dei responsabili delle violenze, setacciando l’intero centro storico. Nel corso delle indagini, però, non sarebbero emersi particolari elementi utili all’attività investigativa.

Per tentare di fare luce sul caso sono stati ascoltate numerose persone, tra cui le due coraggiose donne, che hanno assistito alla rissa. Non si può escludere che qualcuno degli immigrati coinvolti nella lite possa essere rimasto ferito.

Commenti